Il lavoro dell'amore: la vita come sex terapeuta, parte 2 di 2

Ha parlato di sesso su CBS The Early Show, MSNBC, PBS e NPR. Il giorno dell'iscrizione, i suoi corsi presso l'Università del Michigan si riempiono in pochi minuti. Non perché sia ​​una "A" facile, ma perché è una dei professori più affascinanti e dinamici del campus. Mi siedo per la seconda parte dell'intervista con la terapista sessuale Sallie Foley, mia amica ed ex professore all'Università del Michigan.

 

Sallie, sei stata una terapista sessuale per quasi 30 anni. Cosa ti fa andare in ufficio ogni giorno?

Ciò che mi fa andare avanti ogni giorno è quella combinazione di testa e cuore. Essere presenti per testimoniare la gente cambia mentre diventano più capaci di prendere il loro viaggio nelle loro mani. È un impegno nel sapere che il cambiamento richiede una presenza e una connessione.

Il sesso è diverso per tutti noi. Una delle mie scrittrici preferite, Margaret Nichols, che è una terapista del sesso nel New Jersey, dice: "Siamo tutti strani." Siamo così diversi nei nostri interessi nel sesso, così come lo siamo nel cibo e questo rende questo lavoro molto interessante.

A proposito di cibo, un cliente ha letto online che poteva usare gli albumi come lubrificazione. Ma quando è arrivato il momento del sesso, mi ha contattato con l'urgente domanda: "Devo prima batterli prima?" È fantastico arrivare a quel punto di ridere con un cliente dopo che gran parte della loro storia è stata straziante. Raggiungono un punto di riflessione, crescita e padronanza in modo da poter scherzare su ciò che una volta è andato storto. Si spostano dal desiderio disperato di fare sesso commovente a ridere di come hanno scoreggiato durante il loro tentativo!

Ho sentito parlare di vibratori alle linee di sicurezza negli aeroporti che accidentalmente fanno scattare allarmi o cadono dalle valigie. È sicuramente un modo veloce per portare la tua borsa in sicurezza. Com'è per un consiglio di viaggio!

Quello che mi fa andare avanti è ascoltare le loro storie umane individuali. E io amo quando le persone portano nelle loro storie. Mentre le persone crescono e cambiano ci sono momenti di grande soddisfazione e umorismo meraviglioso. Le coppie entrano nel mio ufficio che non sono mai state in grado di essere presenti nella loro relazione sessuale o non sono mai state in grado di avere un orgasmo. Ascolto la loro storia e lavoriamo sui cambiamenti. Ricordo che un cliente mi chiamò nel cuore della notte con la gioia pura di diventare finalmente un orgasmo!

E tu personalmente? Come mantenete la resilienza quando il vostro lavoro diventa duro?

Il mio lavoro diventa duro. Non sono solo risate e lieti fine. Le persone hanno avuto esperienze strazianti, traumi, abbandono e violenza. Alcuni giorni esco dall'ufficio – stando fuori e respiro – e mi ricordo che posso essere utile a queste persone solo se mi prendo cura di me stesso. Quindi vado a fare una passeggiata, medito, mi assicuro di essere socievole e di uscire con gli amici. La natura aiuta; sia che si tratti di giardinaggio o di escursioni o di canoa, c'è qualcosa nel mondo naturale che porta guarigione quando il lavoro si fa duro. Mi ricordo anche che scelgo di fare questo lavoro ogni giorno e che è un lavoro molto buono da fare. Lo adoro.

Sono molto felice di fare tutte le cose che faccio: praticare privatamente, scrivere, insegnare e dirigere il programma di certificazione di salute sessuale dell'Università del Michigan.

C'è molta pressione che aiuta le nuove persone a entrare nel campo della terapia sessuale. C'è sempre un picco di interesse quando prendiamo un film sulla cultura pop che evidenzia la terapia sessuale come Barbara Streisand in Meet the Fockers .

 

A proposito dei film, penso che tu abbia una finestra speciale su come la cultura pop e i media influenzano il nostro atteggiamento nei confronti del sesso e della terapia sessuale.

Film recenti come The Sessions e Hope Springs parlano davvero di questo e mi piace molto parlare con le persone dei problemi della vita reale e dei loro adattamenti. La terapia sessuale riguarda l'essere reali e onesti. Si tratta anche di celebrare da dove viene il piacere. Ho una storia dopo l'altra di persone che hanno adattato il proprio corpo a diventare erogeno, dalle aree del dolore alle aree di piacere. Dai lobi delle orecchie alle labbra, dai capezzoli alle dita dei piedi.  

Mi sono reso conto che quando parli alla gente della qualità della loro vita sessuale, stiamo parlando dei loro sé incarnati. Questo quasi 30 anni è stato un viaggio per imparare come ci adattiamo ai nostri problemi. Il sesso migliore non viene ricevuto da persone che vivono in corpi perfetti, ma da persone che capiscono perfettamente che devono avere piacere nel corpo che hanno.

Più persone si impegnano nell'idealizzazione di chiunque, che sia il loro terapista sessuale o chi vedono nei media, meno vivono nella loro vita reale e più lasciano desiderare e rabbia sostituire la vita reale.

Non cerco di riempire la gente della mia vita sessuale personale; Cerco di inserirli nell'attualizzazione – la realtà – che non è perfetta per nessuno. Come nei film, non esiste per me come terapeuta del sesso o per chiunque altro tu idealizzi.

Proprio lì, il mito dell'idealizzazione sul sesso perfetto è il mito della spontaneità. Come se le persone là fuori nel mondo in qualche modo si fermassero durante il loro giorno per un grande sesso spontaneo perfetto. In realtà, le coppie imparano a leggere i segnali del partner e poi fanno sesso quando leggono la stecca. Le persone impegnate sono incoraggiate a programmarlo.

Il modello sessuale Masters and Johnson degli anni '50 e '60 (risoluzione dell'orgasmo del desiderio-eccitazione) viene progressivamente sostituito con il modello contemporaneo informato dal lavoro di Rosemary Basson, PhD. Ha scoperto che il sesso inizia con una motivazione e una buona intenzione di essere sessuale, seguito da andare in camera da letto, poi iniziare a toccare / coccolare / coccole, poi l'eccitazione entra in azione e segue il desiderio di sesso. Ha scoperto che non tutte le donne sono necessariamente interessate all'orgasmo ogni volta e che la soddisfazione durante il sesso non ha bisogno di includere l'orgasmo. Si tratta più di provare soddisfazione e piacere con qualunque cosa abbiano fatto nella camera da letto e il loro comfort con il loro partner.

C'è un mito secondo cui il sesso è una o / o proposizione. Che una donna possa godere dell'orgasmo con il sesso o godrà di un'intimità emotiva. Nelle nostre partnership a lungo termine dobbiamo essere disposti a dire ciò che consideriamo, in quanto il sessuologo Barry McCarthy si riferisce a un sesso abbastanza buono . E passare più tempo a godere di tutti gli aspetti di ciò che una vita sessuale ha da offrire. Non valutare la prestazione sessuale o determinare se il nostro partner è di tipo "A" o "B", ma sapere che ogni volta che entrano nella camera da letto sarà diverso e consensuale.

Le persone che entrano nel mio ufficio sono angosciate. Forse parte del loro corpo fa male o parte della loro storia fa male. Colpisce il sesso perché non possono avere quel sesso spontaneo ogni volta. Ma anche se entrambi i partner non condividono lo stesso livello di attenzione erotica, possono passare in circa 15 o 20 minuti man mano che si sviluppa gradualmente. Possono portarsi alla concentrazione erotica del tatto, quindi provare la sensazione, quindi il piacere e l'eccitazione, quindi il desiderio. Tocca, tocca, tocca …. "Ooooh c'è qualcosa!" Tocca, tocca, tocca … "Ooooh ora mi ricordo perché sono qui!"

Quindi una coppia può pianificare il sesso. Possono affrontare il dolore della perdita di spontaneità a causa di cambiamenti nelle loro vite occupate. È meglio che dire che non mi sento eccitato, quindi non farò sesso o non voglio eccitarmi a causa della mia infelicità con il mio compagno . Non devi cercare di ignorare i fastidi con il tuo partner, ma se sei almeno in un posto a posto puoi andare in camera da letto e provare. Queste sono le realtà che non vedi nei film.

Il facile accesso al materiale sessuale sul web rende ancora più difficile per te insegnare?

Dobbiamo insegnare l'educazione sessuale per tutta la vita. Per farlo entrare nelle orecchie dei nostri giovani. Stiamo fallendo e abbiamo bisogno di essere creativi su come insegnare loro il sesso. Tu diventi un buon cittadino non solo insegnando sull'ambiente politico esterno, ma insegnando loro sul loro sé individuale. Non facciamo un buon lavoro insegnando questo ai giovani.

Ora Internet è uno strumento meraviglioso e può avere aspetti problematici. Da un lato, il web ha siti favolosi come Scarlet Teen e Advocates For Youth.

Ma poi un cliente mi chiederà se è un male per loro come una coppia se suo marito sta guardando porno su internet e si trasforma in una domanda su un amo, una domanda che si intreccia con domande più profonde. Ecco un esempio per cui:

Lo psicologo Jaak Panksepp ricerca il neurocircuito cerebrale che ci aiuta ad attaccare altre persone in attività come il gioco e il nutrimento. Abbiamo anche neurocircuiti che non contribuiscono all'attaccamento e uno di questi circuiti è responsabile della nostra attività di "ricerca". Quindi possiamo guardare a questo particolare circuito mentre cerca / guardi il porno sul web e vedi come questo influenza la nostra connessione con le persone. I comportamenti di "ricerca" non sono orientati agli altri e quando attivati ​​nelle persone possono diventare di natura dissociativa. Se stai andando da solo molto al computer, il terapeuta sarà curioso della tua connessione con gli esseri umani e della tua tendenza alla dissociazione. Consideriamo questo perché la nostra connessione con gli umani è ciò che spiega la nostra crescita individuale e, naturalmente, la nostra crescita relazionale.

È un momento meraviglioso per esaminare questo comportamento "in cerca" su Internet e la conseguente ricerca sull'attaccamento umano. Abbiamo le capacità per trattare i problemi che la nostra cultura avanzata ha creato; dobbiamo solo essere intelligenti nell'educare le persone e aiutare le persone a prendere decisioni sagge per se stessi. Ciò significa fornire migliori servizi di salute mentale, fornire un migliore accesso all'istruzione, insegnare la consapevolezza, insegnare il sesso e creare la connessione umana.

Con tutta la ricerca e la tecnologia, come è cambiata la terapia sessuale e l'educazione sessuale e dove si dirige?

Ci sono stati enormi cambiamenti e questi sono per il meglio. Stiamo diventando più centrati sul cliente e abbiamo più formazione per aiutare.

Molti anni fa, quando mi stavo allenando come terapista sessuale, una delle cose che ho imparato è che le persone nate con differenze sessuali, a quel tempo chiamate "intersessuali", spesso non avevano voce in capitolo sul proprio corpo. Ciò che è risultato, purtroppo, è stata la confusione, gli interventi chirurgici non necessari e il trauma dal modo in cui gli individui sono stati assistiti dalla comunità medica.

Un movimento ha iniziato a interrompere questo trattamento. La ricerca, internet, l'assistenza sanitaria orientata al consumatore e l'attivismo degli individui e dei sostenitori del GLBTQQI hanno contribuito a questo.

Ho lavorato per aiutare genitori e medici a pensare in modo diverso alle condizioni degli intersessuali ea "educare piuttosto che operare", dove appropriato. (vedi ISNA.org e accordalliance.org per maggiori informazioni su questo argomento). Le persone con differenze intersessuali, i genitori di bambini con differenze intersessuali e gli operatori sanitari stanno tutti cercando di essere più collaborativi e di pensare a ciò che è nel migliore interesse di quella persona. Dovrei anche notare che il termine "disturbi dello sviluppo sessuale" (DSD) è comunemente usato al posto di "intersex" al giorno d'oggi. Sebbene ciò possa essere "accurato dal punto di vista medico", molte persone con DSD preferiscono "intersex" o hanno altre preferenze. La lingua si sta evolvendo.

C'è un numero sempre crescente di operatori sanitari che stanno integrando la consulenza sessuale con le loro competenze. Non forniscono una terapia intensiva ma possono fornire istruzione e direzione ai loro pazienti.

Per le donne con dolore penetrativo vaginale, la terapia con il dilatatore è stata utile. Storicamente, le donne parlavano della terapia dilatatrice con un terapista sessuale e poi dovevano andare a casa e scoprirlo da sole. Oggigiorno rimando le persone a un fisioterapista specializzato in muscoli pelvici che possono essere presenti con un paziente che ha bisogno di una terapia di dilatatore e le insegna. I clienti cambieranno ad un ritmo molto più alto perché il fisioterapista è proprio lì, mostrando loro i muscoli, guidandoli attraverso il processo, insegnando loro e connettendosi con loro. Questo è un nuovo meraviglioso sviluppo nel settore negli ultimi dieci anni.

Siamo ancora una cultura che non ha abbastanza istruzione. I paesi leader in materia di educazione sessuale e ricerca sessuale sono Canada, Paesi Bassi e Scandinavia.

La rivoluzione sessuale era un'evoluzione . Da allora siamo cambiati molto – ha ampliato la nozione di sessualità facendo parte di tutti, dalla nascita alla morte. Comprendiamo il trauma. Ora abbiamo una comprensione della polisessualità, l'intero spettro del piacere sessuale. Internet è stato meraviglioso nel fornire quella connessione "tu non sei da solo". Eppure abbiamo anche aumentato il numero di persone che cercano cure per comportamenti sessuali problematici o compulsivi.

Cosa prevedi per la prossima tappa della tua carriera?  

Voglio continuare a praticare e insegnare. Sono curioso di conoscere altre culture e ricerche collaborative con altre discipline. Questo è un campo in cui non smetti mai di imparare e non invecchierai mai.

L'ultima edizione del libro scritto da Sallie Foley Sex Matters For Women: Una guida completa per prendersi cura del proprio Sé sessuale ha recentemente ricevuto il premio Consumer Book per la Society for Sex Therapy and Research (SSTAR) 2013. Sallie mantiene uno studio privato di psicoterapia e consulenza ad Ann Arbor, nel Michigan. È educatrice alla sessualità certificata AASECT, supervisore e diplomata della terapia sessuale. Puoi seguire Sallie su Facebook.

 

(clicca qui per leggere la parte 1 di questa intervista)

 

Risorse per la salute sessuale:

www.accordalliance.org

http://www.isna.org

www.salliefoley.com/resources

_____________________________________________________________________________

Brad Waters MSW, LCSW offre coaching e consulenza di carriera ai clienti a livello internazionale via telefono e Skype. Aiuta le persone ad esplorare la direzione della carriera e ad agire sulle transizioni di carriera. Brad ha conseguito un master in servizio sociale presso l'Università del Michigan e la certificazione del Master in salute olistica presso la Western Michigan University. Brad è anche uno scrittore di sviluppo personale i cui libri sono disponibili su Amazon e BradWatersMSW.com

Copyright, 2013 Brad Waters. Questo articolo non può essere riprodotto o pubblicato senza il permesso dell'autore. Se lo condividi, ti preghiamo di dare credito all'autore e non rimuovere i link incorporati.

Solutions Collecting From Web of "Il lavoro dell'amore: la vita come sex terapeuta, parte 2 di 2"