Il futuro della ricerca sulla sinestesia

Il Palmer Lab for Visual Aesthetics dell'Università della California, Berkeley, è una delle principali istituzioni di ricerca nella nostra nazione che studia la percezione visiva e l'estetica – e in ciò, le sinestesie. Diretto da Stephen Palmer, Ph.D., uno dei suoi astri nascenti è l'assistente alla ricerca Candita Wager. La signora Wager è a sua volta una sinesteta e una vocalist e cantautrice di talento. Ha alcune cose molto interessanti da dire sulla connessione tra mancinismo e sinestesia – all'inizio in voga, poi congedato e ora riconsiderato – tra le altre cose.

Courtesy Candita Wager
Fonte: cortesia Candita Wager

Puoi parlarmi della tua ricerca e di quella del laboratorio: sinestesia?

CW: Lavoro nell'UC Berkeley Palmer Lab per Visual Aesthetics come apprendista di ricerca. Il Palmer Lab sta lavorando a progetti che indagano il legame tra suono e colore. Attualmente sto progettando un progetto che esamina il possibile collegamento tra sinestesia, manualità e differenze cerebrali.

Cosa ne pensi di -handedness in sinestesia? Sono collegati? (Divulgazione: io sono sinesteta mancino!)

CW: Come sinesteta, ricercatore e musicista, sento di essere collegato a un gran numero di persone che hanno sinestesia. I musicisti tendono a simpatizzare con le mie esperienze quando parlo delle mie associazioni di suono-colore e tendono a essere mancine. Io, io stesso, non sono mancino, ma ho iniziato a usare la mano sinistra per scrivere quando avevo 12 anni a causa di un dolore cronico alle mani. Dopo essere andato in terapia fisica per un infortunio alla mano che non era correlato al dolore cronico che ho vissuto da bambino, ho provato la forza della mia mano e la mia mano sinistra era circa 1,5 volte più forte della mia destra.

Anche se non sono un vero mancino, ho la sinestesia e un numero schiacciante di sinestini che conosco sono mancini. Non posso ignorare la rarità dell'handicap nella popolazione neurotipica e la sua presenza schiacciante nella comunità sinestesica. Per me, sono collegati, ma non penso che abbiamo la ricerca per sapere come ancora.

Perché pensi che la ricerca sulla sinestesia stia esplodendo ora?

Penso che sia perché più persone si stanno rendendo conto di avere una qualche forma di associazioni sinestetiche, anche se non hanno sinestesia. Persino le scienze sociali stanno coniando termini come "sinestesia sociale" per collegare associazioni e pregiudizi razziali. Dal punto di vista psicologico, tuttavia, penso che la comunità scientifica sia davvero eccitata da queste esperienze inquietanti perché rappresentano un nuovo regno nella coscienza. Mi fa dubitare della quaila in realtà. Mi fa pensare in modo più critico a Hard Problem [coniato dal filosofo David Chalmers, che, curiosamente, ha superato la sua sinestesia]: in che modo i processi del cervello fisico si traducono in soggettività? So che sono interessato come ricercatore in sinestesia perché credo che conoscere di più su ciò che lo causa e su come funzioni veramente abbia il potenziale per rivoluzionare il modo in cui psicologi e ricercatori clinici comprendono certe forme di differenze cerebrali.

Qual è il valore (se esiste) delle sinestesie?

CW: Personalmente ritengo che la sinestesia sia un vantaggio in molti modi. Quando ho scoperto per la prima volta che gli altri non condividevano le mie associazioni di colori sonori e lettere colorate, sono rimasto scioccato! Mi ha costretto a pensare a come i non sinestesmi ricordano date, nomi o qualsiasi altra cosa. Tutto ciò che ricordo è un insieme di combinazioni di colori, indipendentemente dal fatto che sia la chiave in cui è inserita una canzone o un numero di telefono.

Quali sono i tuoi piani per la ricerca futura e la tua carriera?

CW: Attualmente sto cercando sinesteti, sia mancini che destrimani e fiammiferi di controllo. Nel mio passato, ho lavorato con la Recording Academy (GRAMMY), e ho intenzione di ricollegarmi con alcune di queste persone per la mia ricerca. Ora, mi sto preparando per il mio soggiorno nei Paesi Bassi per ulteriori ricerche. Più tardi, vorrei pubblicare questi dati e iniziare una carriera come autore mentre cerco di integrare i miei sfondi musicali e scientifici nei miei sforzi di scrittura.

Solutions Collecting From Web of "Il futuro della ricerca sulla sinestesia"