Il cristianesimo fornisce buone dichiarazioni di autodisciplina per la terapia cognitiva comportamentale?

È stato ben stabilito i benefici della terapia cognitivo-comportamentale (CBT). Il modo in cui noi stessi parliamo influenza le nostre reazioni agli eventi della vita e il nostro sentimento nei loro confronti. Da tempo credevo che non possiamo controllare l'insorgenza di sentimenti indesiderati, anche se siamo completamente razionali, ma possiamo modulare la lunghezza che sperimentiamo questi sentimenti indesiderati di CBT. Se qualcuno si fosse improvvisamente avvicinato a te al centro commerciale e ti avesse detto che avevi un aspetto brutto, avrebbe comunque ferito brevemente la maggior parte dei nostri sentimenti, finché non sei riuscito a ragionare … "non sanno di cosa stanno parlando … sono … sono semplicemente cattivi, ecc. "

Il cristianesimo non fornisce una serie di auto-dichiarazioni, che forniscono CBT vantaggiosa? Nella mia pratica, ho notato che se le persone credono a determinati principi del cristianesimo, la loro prospettiva appare più ottimistica. Altri possono arrivare nello stesso posto, ma il viaggio può essere più laborioso. Ho osservato quanto segue.

1) I cristiani credono che Dio sia Sovrano e poiché Egli è, Egli è in grado di predire il futuro. Lui conosce il futuro. In altre parole, non lo fai. Cercare di prevedere il futuro spesso causa ansia. Può creare preoccupazioni inutili e spesso non è una risoluzione dei problemi costruttiva. Anticipare e lavorare su ciò di cui si ha veramente il controllo è vantaggioso. Sta assumendo potenza dove, in effetti, sei impotente costruttivo?

2) Il libro biblico dei Romani promette perché viviamo in un mondo caduto e a causa della natura dell'uomo ci saranno molte prove e tribolazioni durante la durata della tua vita. Pochi potrebbero contestarlo. Dà ad una persona la prospettiva e l'auto-parlare per ragionare che la sofferenza è da aspettarsi e può persino fornire un'opportunità. Questo è simile alla crisi della parola cinese, che significa anche opportunità. Coloro che hanno il senso di sentirsi bene per la maggior parte del tempo e che considerano inaccettabile la spiacevolezza hanno meno probabilità di tollerare o accettare di sentirsi male.

3) Il senso di colpa dominante che tutti possiamo provare perché nessuno di noi è perfetto è gestito di nuovo in Romani, che dice ai credenti, che non c'è condanna per coloro che credono. Il credente ottiene il più grande dono di tutto ciò che un cristiano può sostenere, il dono della grazia, che è immeritata misericordia. Molti hanno difficoltà a sperimentarlo veramente a livello affettivo, e rimane qualcosa, osservo, che è spesso intellettualizzato. Se è sperimentato, dà a una persona la possibilità di fare meglio la pace con il passato, perché li aiuta ad attenuare i loro sensi di colpa.

4) Sebbene la vita possa essere molto dura, alla fine dei giorni un cristiano può credere che passerà l'eternità in cielo perché ci sarà la salvezza. Ciò fornisce la grande auto-affermazione … "perché sudi la caramella, quando alla fine dei giorni, prendi la fabbrica di caramelle". Ci sono poche affermazioni che possono attenuare l'ansia oltre che, di nuovo, se ci credi. Dà ad una persona una prospettiva che la vita le getterà palle di curva, ma non importa quanto sia doloroso, c'è una promessa inimmaginabile che li attende.

5) Coloro che hanno stabilito una relazione verticale con Dio possono sentirsi una fonte costante di sostegno e amore. Coloro che non hanno questa relazione si chiedono come qualcuno possa trarre sostegno da qualcosa che non possono vedere, toccare, sentire o annusare. Naturalmente, un cristiano potrebbe indicare tutta la bellezza della natura, che li circonda, e dire "c'è Dio". Queste persone hanno l'auto-verbalizzazione anche quando si sentono alienati dai compagni, che c'è una fonte costante di amore incondizionato per loro. È una delusione benefica e può esserci una cosa del genere? Avere questo sistema di supporto consente anche loro di essere meno disperati e bisognosi. Non si basano solo sulle loro relazioni tra pari in continua evoluzione (relazioni orizzontali) per il supporto.

Molti hanno difficoltà a rispondere al "perché sono qui" e alla domanda "qual è la mia vita". Il cristiano può dire che sono stato creato per essere in relazione con Dio, e il mio scopo è amare Dio e il mio prossimo. Il mio obiettivo nella vita è di rendere Dio onorato il lavoro che riflette un cuore per Dio. Di nuovo, i non cristiani possono raggiungere un'altra risposta, ma devono arrivarci in un modo diverso. Per esempio, per anni sono stato influenzato dall'esistenzialista che pensava che lo scopo della vita fosse quello di raggiungere la dignità facendo un tentativo di alleviare la sofferenza umana.

Essere in grado di avere cognizioni che ti impediscono di sentirti vuoto e confuso è utile, non sei d'accordo?

Solutions Collecting From Web of "Il cristianesimo fornisce buone dichiarazioni di autodisciplina per la terapia cognitiva comportamentale?"