Il costo nascosto di montaggio in

Ecco una storia che potresti aver sentito, ma il suo messaggio è senza tempo e si ripete:

Un tempo viveva il nome di un sarto Zumbach, che aveva la reputazione di fare i migliori abiti. Ha usato solo i migliori tessuti ed è stato particolarmente conosciuto per i suoi abiti impeccabili. Un giorno un uomo di nome Sam entrò nel suo negozio e buttò giù un grosso pacchetto di denaro davanti al famoso sarto.

"Ho sempre desiderato possedere uno dei tuoi abiti e ho risparmiato per anni. Sono sufficienti i soldi per farmi un vestito? "Dopo aver accuratamente contato i soldi che aveva di fronte, Zumbach rispose:" Sì, potrei farti un vestito. "" Meraviglioso! "Disse Sam, battendo le mani e sorridendo con diletto. "Primo," disse Zumbach, "ho bisogno di prendere le tue misure." L'agile sarto tirò fuori il suo metro e procedette a prendere le misure di Sam, registrando accuratamente ogni dettaglio in un piccolo taccuino. Poi insieme hanno scelto un elegante tessuto della raffinata selezione di Zumbach.

"Torna tra due settimane", disse Zumbach, "e l'abito sarà pronto per te." Quando arrivò il giorno promesso, Sam riuscì a malapena a contenere il suo entusiasmo. Si presentò alla sartoria prima ancora che aprisse. "La mia tuta è pronta?" Sam chiese a Zumbach quando finalmente arrivò. "Sì, certo." Disse il sarto, "Entra. Eccolo. Provalo."

"Sembra bellissimo!" Disse Sam mentre entrava nella tuta. C'era comunque un problema. La tuta non andava bene. Una gamba era di quattro pollici più corta dell'altra, le maniche erano anche di lunghezza diversa e le spalle erano di varie misure troppo piccole. Sam era deluso e arrabbiato. "Zumbach, cosa hai fatto alla mia bella tuta? L'hai rovinato! "

"Sciocchezze" disse Zumbach. "Non c'è niente di sbagliato nella tuta. Non lo stai indossando correttamente. "" Non lo indossa bene? "Chiese Sam incredula. "Di cosa stai parlando?"

"Ecco," disse Zumbach, "lascia che te lo mostri. Piega un po 'di più il ginocchio sinistro. Sì! Quello è buono. Ora tira il braccio destro di due pollici e piega il gomito. Perfezionare! Ora un'altra cosa; alza le spalle in modo che quasi si tocchino le orecchie. Proprio così! Bellissimo! Vedi? Il vestito ti sta perfettamente bene! Guarda nello specchio. Sembri un milione di dollari! "

Sam ha dato un'occhiata. Doveva ammettere che il vestito sembrava adattarsi meglio ora che lo stava indossando correttamente anche se in qualche modo non si sentiva ancora abbastanza bene. Pagò Zumbach per il completo, gli strinse la mano e lasciò il negozio per prendere un autobus per tornare al suo appartamento. Mentre saliva sull'autobus, l'autista gli sorrise e disse: "Deve essere un completo Zumbach che indossi." "Sì," disse Sam, sorridendo con orgoglio. "Come lo hai saputo?' "Perché," disse l'autista, "solo il talentuoso Zumbach potrebbe fare un vestito per un uomo il cui corpo è paralizzato e deforme come il tuo."

Molti di noi, come Sam, trascorrono le nostre vite attorcigliandosi in forme e posizioni che sono innaturali e scomode nella speranza di ottenere l'accettazione da parte degli altri di cui desideriamo l'approvazione. Potremmo contorcerci in forme che sono del tutto innaturali per noi nei nostri sforzi per conquistare gli altri, per soddisfare le loro aspettative o per evitare conflitti. Mentre un certo grado di accomodamento è indubbiamente necessario nella maggior parte delle relazioni, una dieta costante di esso finirà per danneggiare la nostra integrità e inevitabilmente porterà ad una diminuzione del nostro senso di autostima. Mentre il nostro rispetto di sé si corrompe, ci sentiamo più bisognosi di una convalida esterna e tendiamo ad essere ancora più disposti a compromettere la nostra verità per ottenere l'amore che stiamo diventando sempre più incapaci di darci.

Come ogni altro modello di comportamento compulsivo o di dipendenza, quanto più indulgiamo in questo processo, tanto più siamo bloccati e dipendenti da esso. Ci troviamo in un circuito chiuso che alla fine strangola la vita fuori dalle nostre relazioni che non sono in grado di sostenere il peso della responsabilità di sostenerci e soddisfare il nostro bisogno di amore e accettazione. Siamo così impegnati a concentrarci su ciò che pensiamo che gli altri si aspettano da noi che non riusciamo a riconoscere ciò che desideriamo profondamente per noi stessi e ciò che è vero nel nostro cuore.

C'è un vecchio detto che "non si può mai avere abbastanza di ciò di cui non si ha realmente bisogno". Siamo gli unici che possono identificare con precisione ciò di cui abbiamo veramente bisogno. Se diamo tale autorità agli altri, saremo inevitabilmente delusi perché non importa quanto ci tengano a noi, nessun altro potrà mai conoscere la verità della nostra esperienza interiore. Nel riprendere il potere di soddisfare più dei nostri bisogni, diventiamo responsabili nel vero senso della parola. Solo così saremo "in grado di rispondere" alle sfide, alle richieste e alle opportunità che si presentano nelle esperienze di vita che si succedono da un momento all'altro. Questa qualità di "cura di sé responsabile" è ciò che promuove una sensazione di empowerment piuttosto che di vittimizzazione, di gratitudine invece di autocommiserazione, di generosità piuttosto che di possessività, e di entusiasmo piuttosto che di ansia. È anche il terreno su cui si costruiscono relazioni veramente soddisfacenti.

Vivere una vita di "capacità di risposta" significa che non passiamo molto tempo nel risentimento o nell'autocommiserazione perché non c'è nessuno da incolpare per la vita che ci viene data e per la vita che creiamo. "Nessuno" include noi stessi. Una tale vita ci impone di stabilire un rapporto compassionevole e accettante con noi stessi. Questa può essere una vera sfida quando siamo abituati a concentrarci sulle aspettative degli altri o se mettiamo in discussione la nostra dignità di un tale obiettivo. Ci vuole coraggio per rischiare la disapprovazione di coloro le cui opinioni abbiamo a cuore e ci vuole ancora più coraggio per andare contro la voce non troppo piccola nella nostra stessa mente che ci sprona ad essere egocentrici ed egoisti per concentrarci sui nostri bisogni piuttosto rispetto a quelli degli altri, anche se in tal modo in ultima analisi ci consente di essere più generosi e generosi con loro.

È la sfida di ogni coppia per ogni partner di aggrapparsi a se stessi mentre stanno adattando per adattarsi allo stile del loro partner, ai loro modi di fare le cose, e persino ai loro diversi valori e bisogni idiosincratici. È un vero tratto per chi è bravo a soddisfare i propri bisogni, a lasciarsi andare periodicamente per imparare ad essere più accomodante con gli altri. E può essere altrettanto difficile per quelli di noi che trovano fin troppo facile sacrificarsi per adattarsi agli altri per riconoscere i propri bisogni e prendere posizione per onorarli. Ma poi di nuovo, nessuno ha mai detto che le grandi relazioni non richiedono un vero lavoro da parte nostra, e se lo facessero, mentirono. Creare una vita di responsabilità e integrità non è per i deboli di cuore. Tuttavia ha i suoi vantaggi, e sono molti, come attesterà chiunque abbia assunto questo impegno. Una volta che hai intrapreso la strada della partnership egualitaria, non puoi tornare indietro!

Solutions Collecting From Web of "Il costo nascosto di montaggio in"