Il circolo vizioso dell'ignoranza

I miei sforzi in corso per l'auto-miglioramento professionale si concentrano sull'insegnamento agli studenti universitari, nonostante quello che Richard Russo chiamava la loro "ignoranza sempre più militante". In un certo senso, non mi va di pensarci, perché penso che gli studenti universitari dovrebbero salire a bordo con l'apprendimento o lasciare, ma questo atteggiamento è troppo autorevole per la cultura clinica contemporanea. Mi chiedo anche se questa sia la giusta area per l'auto-miglioramento, dal momento che risentito come alcuni studenti agiscono nei miei sforzi per educarli, gli studenti che sono più interessati all'insegnamento sembrano essere attratti da me. Tuttavia, immagino ci siano alcuni che prendono la linea della fragilità e dell'aggressività passiva che sono effettivamente educabili.

Una delle preoccupazioni che ho è che se mi inchino troppo indietro per "convalidarle", perverò la relazione tra professore e studente al di là del riconoscimento, fino al punto in cui l'istruzione scomparirà. "Validazione" sembra tradurre in applaudire tutto ciò che dicono e dare loro medaglie di partecipazione. Una preoccupazione analoga si verifica in terapia, in cui il terapeuta può arrivare a tali lunghezze per coccolare il paziente che la vera terapia diventa impossibile. Una strategia che rende un'aula più piacevole è quella di prefigurare il mio feedback chiedendo se è lecito dire qualcosa che potrebbe non essere d'accordo con ciò che lo studente ha detto. Ma mi offende questo, in parte perché penserei che gli studenti universitari darebbero il consenso alla correzione iscrivendosi al programma, e in parte perché mi preoccupa che i tirocinanti accetteranno quindi feedback correttivi dai loro pazienti solo se i loro pazienti li coccoleranno allo stesso modo.

E per favore non avere l'idea di sminuire gli studenti che dicono cose sbagliate. Tipicamente, potrei esprimere la mia curiosità su da dove è venuta l'idea, o potrei chiedere quali prove lo supportano, o potrei semplicemente dire, "Il problema con questo approccio è …".

Molto è stato scritto da altri sui millennial e le loro aspettative di lode. Io commento solo per dire che questo è un grosso problema nella terapia. Una volta che il terapeuta loda il cliente, il cliente inizia a interpretare il silenzio o la curiosità come avversivi (rispetto alle lodi). La lode indica anche che c'è qualcosa di avversivo che deve essere allontanato; può fare in modo che il cliente desideri nascondere una mancanza di progresso e può far sì che uno studente voglia nascondere l'ignoranza.

Un anno ho chiesto a una classe perché non parlassero di più, poiché sappiamo che l'apprendimento è facilitato dal provare e fallire. Dissero che temevano che avrei pensato che fossero stupidi. Dissi: "Ma già penso che tu sia stupido. Pensavo che fossi venuto qui per diventare meno stupido. "Ora mi piace scrivere alla lavagna nel primo periodo di lezione," Chi odia essere rimproverato è stupido. Proverbi 12: 1. "

Quindi stavo parlando del problema con Lisa Solursh, una psicologa che lavora con malati di cancro, e ho visto un'analogia tra i miei studenti che nascondono la loro ignoranza e pazienti che non accettano il loro cancro. Le ho chiesto cosa fa con quest'ultimo, e ha detto (applicando una prospettiva comportamentale alla psicologia della salute) che lei esplora i costi della loro negazione. Porta alla prevenzione del cancro, che è negativamente rinforzato, ma porta anche a evitare il trattamento, l'accomodamento e l'accettazione, che peggiorano il cancro e possono rovinare la vita della persona.

Ho cercato di ispirare gli studenti a celebrare la loro ignoranza in molti modi, e ho bloggato su quelli qui e qui. Ciò che amo della formulazione di Lisa è che ha il potenziale per risolvere il problema e allo stesso tempo insegnare allo studente qualcosa sul comportamentismo. Possiamo anche discutere l'idea di Dollard & Miller che punire il comportamento verbale porta alla repressione e alla stupidità funzionale, oppure possiamo identificare l'unica cura veramente utile come condizionamento del feedback correttivo per essere una ricompensa. (Quando qualcuno sottolinea che la caffettiera non è collegata, sei imbarazzato o grato?) Ora devo solo trovare un modo per farlo che non renda gli studenti arrabbiati e difensivi riguardo a non capire già il comportamentismo.

Solutions Collecting From Web of "Il circolo vizioso dell'ignoranza"