Il cervello teenager

Il modo in cui pensiamo a noi stessi cambia nel tempo. I pittori del Rinascimento raffiguravano i bambini come adulti in miniatura. E, in effetti, questi giovani umani dovevano svolgere ruoli adulti di lavoro e matrimonio durante la pubertà. Ad esempio, la Juliet di Shakespeare, di Romeo e Giulietta, aveva solo 13 anni quando divenne l'amante di Romeo. Scrivendo nel 1600, John Locke riteneva che i bambini nascessero come tabula rasa, o tabula rasa, e modellati dalle loro esperienze. Allo stesso modo, BF Skinner ha condotto esperimenti dimostrando che ricompense e punizioni modellavano il comportamento.

Il concetto stesso di infanzia è un'idea relativamente nuova. È stata la rivoluzione industriale a cambiare radicalmente la vita dei bambini e delle famiglie. I bambini che una volta erano stati apprendisti con i loro padri e le loro madri in fattorie, si trasferirono in città e furono impiegati nelle fabbriche. Ciò ha comportato lunghe ore di lavoro e condizioni di lavoro precarie e alla fine l'idea che i bambini dovessero essere protetti dalle leggi sul lavoro minorile. Tuttavia, l'idea che l'infanzia fosse un momento di innocenza arrivò molto più tardi con gli asili infantili. E, Stanley Hall, nel 1904, fu il primo a scrivere della tempesta e dello stress dell'adolescenza. La nascita dell'infanzia e dell'adolescenza come fenomeni sociali e campi di studio sono novità del XX secolo.

È stato osservato che gli strumenti e la tecnologia spesso guidano la borsa di studio. Questo è certamente il caso del diluvio di ricerche neuro-psicologiche negli ultimi due decenni. L'avvento delle macchine per la risonanza magnetica ha ampliato il modo in cui gli psicologi studiano il cervello. Prima della risonanza magnetica, molta ricerca psicologica era osservativa e sperimentale, come la ricerca di Skinner o neurologica dipendeva da traumi cerebrali, interventi chirurgici o elettrodi. La risonanza magnetica ha permesso immagini dettagliate del cervello e questo ha ampliato il modo in cui comprendiamo noi stessi.

Sin dai tempi di Aristotele, è stato osservato che gli adolescenti erano impulsivi. Fluttuavano rapidamente tra ragione controllata e impulso. Ma, solo di recente, la tecnologia è stata sufficientemente sofisticata da suggerire ragioni con immagini del cervello. Nel numero di giugno 2015 di Scientific American , Jay Giedd, della UC San Diego, spiega che il cervello dei ragazzi "è un'entità unica caratterizzata da mutevolezza e un aumento delle reti tra le regioni del cervello." Il cervello dell'adolescente non è né un bambino grande né un incompleto adulto. È unico per sé.

Giedd (2015) spiega inoltre che c'è una discrepanza nel tasso di crescita tra la porzione limbica del cervello, che è il centro delle emozioni, e la corteccia prefrontale, che controlla la logica e il ragionamento. Questa discrepanza spiega la tendenza adolescenziale a comportamenti rischiosi. Gli adolescenti sono impulsivi perché la parte emotiva del loro cervello si sviluppa più velocemente della parte logica. Il supporto per questo viene dalla ricerca di imaging cerebrale di Dennis et al. (2013). Dennis et al. ha analizzato il cervello di 439 soggetti di età compresa tra 12 e 30 anni. Utilizzando la teoria dei grafi come modello, afferma che è la connettività neurale o la comunicazione tra le regioni del cervello, non semplicemente il tasso di maturazione del cervello, che migliora con lo sviluppo. Alcune connessioni neurali vengono potate e altre si rafforzano con lo sviluppo

L'alluvione della recente ricerca sull'imaging cerebrale è divertente e affascinante. Certamente, contribuisce alla nostra comprensione di noi stessi in modi nuovi. Ma quanto è utile questa conoscenza? Può essere applicato in modi che impediscono agli adolescenti di avere incidenti automobilistici o sviluppare abitudini di eroina? Che i ragazzi siano impulsivi è noto da secoli. Questo nuovo e costoso strumento di auto-osservazione aggiunge sufficienti informazioni nuove e pratiche per giustificare l'enorme spesa? Queste sono tutte domande che devono ancora essere risolte.

Solutions Collecting From Web of "Il cervello teenager"