Il Cavernicolo va ad Hogwarts

L'ultimo film di Harry Potter si apre questa settimana e questo è un momento perfetto per rivisitare i temi evolutivi nei film. Come abbiamo menzionato nei post precedenti, crediamo che quasi tutti i film popolari contengano quattro temi principali che attirano il nostro cervello evoluto. Andare d'accordo, ottenere la ragazza, andare avanti e ottenere il cattivo. Chiunque abbia visto i film di Harry Potter o letto i libri sa che la serie di Harry Potter tratta in profondità tutti questi temi. Voldemort è l'ultimo cattivo, che cerca continuamente Harry, dopo aver già ucciso i genitori di Harry insieme a innumerevoli altre vittime. Harry spesso lotta per andare d'accordo con i suoi due intimi amici Ron Weasley e Hermione Granger. Quando ottiene lo status, diventa attraente per le ragazze che lo circondano e alla fine ottiene la ragazza. E, naturalmente, Harry va avanti, passando da un povero orfano non amato costretto a vivere in una credenza, a una celebrità facoltosa incaricata di salvare il mondo intero.

Oltre a tutte le connessioni tra Harry e il mondo naturale, tuttavia, c'è qualcos'altro che rende i libri di Harry Potter così interessanti: non solo "Andate avanti" socialmente e finanziariamente – lui (lo spoiler alert!) Impara la magia.

Ovviamente, Harry Potter non è l'unico personaggio immaginario popolare ad apprendere la magia. Luke Skywaker, Peter Parker (l'Uomo Ragno), Jake Sully (Avatar) e praticamente tutti i personaggi dei fumetti della storia hanno imparato una sorta di magia.

Quindi, questo solleva la domanda, cos'è che è così attraente per la magia per i nostri cervelli evoluti?

Molti psicologi credono che il pensiero magico offra una pacca psicologica sulla schiena, progettata per farci sentire meglio, nonostante non abbia alcun effetto sul mondo. Un articolo del New York Times sulla psicologia della magia affermava –

Per le persone che sono generalmente incerte delle proprie capacità, o lente ad agire a causa di sentimenti di inadeguatezza, questo tipo di pensiero può essere un antidoto, un attivatore necessario, ha detto Daniel M. Wegner, professore di psicologia ad Harvard (che ha coautorato un studio sul voodoo).

Da un punto di vista evolutivo, questo tipo di pensiero potrebbe non essere stato così disadattivo, specialmente se si considera che i nostri antenati difficilmente capiscono come tutto abbia funzionato. Le probabilità sono che una persona che ha basato le sue azioni su cose che sembravano andare insieme (anche se non ne capiva la ragione) era molto più probabile che sopravvivere rispetto a qualcuno che non lo faceva. Se qualcuno si sente più forte dopo aver mangiato un certo tipo di cibo, farebbe bene a mangiarne di più. Se si sentiva peggio dopo aver mangiato quel cibo due settimane dopo, quando era diventato verde intorno ai bordi, un po 'di "pensiero magico" sui pericoli del verde avrebbe potuto salvargli la vita. E anche quando la nostra base di conoscenza è cresciuta, potrebbe aver pagato occasionalmente per assumere che avessimo il controllo di cose che a prima vista potrebbero sembrare fuori dal nostro controllo. Ad esempio, anche in tempi moderni, Michael Jordan e Tony Hawk hanno entrambi fatto cose che a me sembrano impossibili come Harry Potter che vola su una scopa, e nell'ambiente ancestrale, questo tipo di prodezze potrebbe essere stato il differenza tra il raggiungimento di un frutto che sembrava impossibile da raggiungere e semplicemente la fame. Dall'inventore della ruota a Bill Gates e Steve Jobs, la creazione di una tecnologia babbana che gli altri ritenevano impossibile è sempre stata una strategia di successo.

È istruttivo che anche se Harry Potter è geneticamente predisposto alla magia, non gli viene naturale. Deve studiarlo. Non può semplicemente agitare la sua bacchetta e sperare per il meglio. Mentre non studia la teoria, studia le tecniche. Mentre nessuno sembra capire la fisica esatta di una bacchetta o la chimica delle pozioni, Harry impara a dire Wingardium Leviosa con l'enfasi proprio sulla o , così come gli ingredienti esatti per la Pozione Polisucco (o per lo meno, impara a quale dei suoi amici rivolgersi per questa informazione). E questa rigorosa e devota disponibilità a continuare a cercare di controllare eventi apparentemente casuali ha quasi certamente aiutato i nostri antenati e ci aiuta ancora oggi.

Link correlati

Pensiero magico

Qual è il vero segreto di Harry Potter, e come puoi usarlo?

La psicologia evolutiva va a Hollywood

Solutions Collecting From Web of "Il Cavernicolo va ad Hogwarts"