Il Cancro è il mio insegnante, parte 3

Sembra una cosa davvero strana da dire, ma attraverso il mio cancro ho scoperto così tanto che è positivo per le persone. Ho realizzato quanto sono vere le mie amiche e la mia famiglia. Sono stato veramente umiliato dai loro atti di gentilezza, pensieri ed empatia.

Sono diventato molto più vicino alle mie amiche. I vecchi amici che non vedevo da anni tornarono nella mia vita. Mi sono reso conto di quanto fossi fortunato. Queste amicizie non erano cambiate in trent'anni. Inizi ad apprezzare così tanto i legami dell'amicizia. L'umorismo gioca un ruolo importante in queste amicizie. Ricordo un amico molto anziano che veniva a farmi visita in ospedale dopo la mia triplice chirurgia parziale e ridevamo così tanto che pensavo di svenire. Queste sono le persone ora che so che saranno amici per tutta la vita. Abbiamo tutti preso strade diverse nella vita e potremmo non vederci l'un l'altro tutte le volte che vorremmo, ma se si tratta di una vera e vera amicizia, il tempo non conta – sai che saranno sempre lì.

Molte persone vogliono aiutare e semplicemente non sanno come e alcune persone dicono di volerlo ma non sono sicuro se lo intendono davvero. Quando dicono "Fammi sapere se posso aiutarti", è stato difficile rispondere perché non ero sicuro di quanto fossero disposti ad aiutare e non volevamo metterli in una posizione difficile.

Ci sono alcune persone che fanno il gesto per sentirsi meglio e non seguono. Era molto più facile quando una persona era un po 'più schietta e in realtà suggeriva date e orari o mi chiedeva se avevo bisogno di aiuto per cose particolari, ad esempio:

"Hai ordinato le corse della tua scuola? Lascia fare a me e io risolverò una rotazione. "

"Dammi un appuntamento per portarti alla chemio."

"Dammi una lista della spesa per la spesa."

"Sei coperto per quando vai in ospedale? Potremmo avere i tuoi figli per tutta la durata? "

"Vado in farmacia / ufficio postale oggi, posso prendere / pubblicare qualcosa per te?"

"Sono libero martedì e giovedì, posso venire a pranzo?

"Cammino i miei cani ogni martedì e giovedì nelle vicinanze, potrei camminare anche tu?"

"Perché non vengo ad annaffiare la tua serra una volta alla settimana?"

Ho scoperto che piccole routine e aiutanti andavano a posto.

Queste sono alcune delle cose che i miei amici hanno fatto per me, e questo potrebbe darti un'idea di cosa puoi fare:

Un grande amico che è un decoratore ci ha aiutato a ridecorare il nostro appartamento e renderlo bello e accogliente per me. Lei ha dato il suo tempo gratuitamente e non ci ha fatto pagare alcun segno sulle cose che ha comprato. Anche lei, con mio cugino, aveva i miei figli a stare a Pasqua in modo che mio marito e io potessimo andare via, per una pausa tra il finire la chemio e la mia mastectomia.

Il Natale era incombente e avevo ragione nel bel mezzo della chemio e determinato a dare ai miei figli un Natale perfetto. Un amico mi ha chiesto se c'era qualcosa che poteva fare per aiutare dal punto di vista pratico e ho detto che non avevo un centrotavola per il tavolo – la settimana dopo è arrivato il centrotavola più bello che tu abbia mai visto – il mio tavolo era stupendo- tutto ciò che dovevo fare era mettere alcune candele rotonde. Ce l'ho ancora. L'ho fuori ogni Natale, e mi ricorda lei.

Le mie luci di Natale erano rotte, così un altro amico mi ha comprato delle nuove

Sono stato preso per le passeggiate.

Sono stato aiutato con le mie commissioni.

I miei cani sono stati calpestati regolarmente da un amico.

I miei figli avevano sempre posti dove stare se ero troppo malato o dovevo stare via. Un mio amico ha preso mia figlia ogni martedì sera perché quella era la notte della chemio e non volevo che lei mi vedesse così male. Per Angelica è stato grandioso – si è divertita tanto nei suoi pigiama party regolari. I miei altri due erano in collegio in quel momento.

Sono stato condotto regolarmente alla radioterapia e alla chemio e portato a casa.

La mia famiglia ha guidato più volte per stare con me e cucinare per il resto della famiglia.

Un gruppo di madri scolastiche di mia figlia riempiva il mio congelatore di pasti in famiglia per i bambini e di zuppe sane per me.

Sono stato guidato a partite scolastiche e ad altri eventi scolastici quando mi sono sentito all'altezza.

Il mio acquisto è stato fatto per me.

Avevo un amico che è un cuoco meraviglioso che mi faceva deliziosi dolcetti senza zucchero e li lasciavo a casa mia.

Oltre alla varietà di bellissime piante e fiori, ecco alcuni regali che sono stati così speciali per me e che mi hanno aiutato così tanto durante il mio trattamento:

Mi hanno dato diverse paia di pigiami, calze da letto e un bellissimo poncho.

Mi sono state somministrate masse di creme per il corpo, oli da bagno, lozioni per le mani, naturalmente tutte le sostanze chimiche e paraban. (I parabeni sono sostanze chimiche ampiamente utilizzate come conservanti dall'industria farmaceutica, sono economici ma molto controversi perché sono stati trovati nei tumori del cancro al seno e hanno dimostrato di imitare l'estrogeno. L'ormone estrogeno svolge un ruolo in alcuni tipi di cancro, infatti il ​​mio tumore al seno è positivo agli ormoni).

Bottiglie di acqua calda accogliente

Cuscini di grano o di lavanda

Maschere per occhi alla lavanda

Dato che ci sono così tanti bei regali là fuori, è meglio non dare cioccolatini, dolci o champagne, non importa quanto sia bello. Lo zucchero è la cosa peggiore per il cancro. Si basa su di esso. Meglio non incoraggiarlo. Tuttavia, un amico mi ha comprato dei dolcetti in ospedale e non potevo trattenermi! Ma dico sempre a me stesso che devi rompere le regole ogni tanto!

Ho scoperto che volevo circondarmi di persone che "erano". Ho scoperto questo aspetto mentre il mio trattamento si estendeva: diversi amici e familiari erano particolarmente utili nelle diverse fasi del mio trattamento. Alcuni sono ottimi per la chemio; alcuni sono ottimi per fare commissioni – tutti hanno recitato una parte. Ma quelli che ho trovato volevo dare un largo spazio a quelli che avevano bisogno di essere intrattenuti!

È molto normale essere totalmente umiliati da molti dei tuoi amici e parenti che ti sostengono con gesti meravigliosi. Il loro amore e supporto mi hanno entusiasmato con una forza che non sapevo di avere, ma a volte sono stato colto di sorpresa da alcune persone che sapevano cosa stavo passando e hanno agito in quanto non avevano idea. Queste persone erano normalmente terrorizzate. Ho imparato a cercare di non arrabbiarmi per questo comportamento: era la loro paura, non la mia.

Molto recentemente mi sono seduto accanto a una madre in una delle scuole dei miei figli, è un genitore nello stesso anno del gruppo di mio figlio. La conoscevo a malapena. Ci siamo divertiti a chiacchierare ea conoscerci a pranzo, e mi stavo chiedendo perché non conoscevo davvero questa persona adorabile, poiché conoscevo la maggior parte dei genitori nell'anno di mio figlio. Dopo pranzo si è scusata profusamente con me perché ha detto che quando ha saputo che avevo il cancro, mi ha tenuto al largo mentre la spaventava così tanto. Le sue esperienze di cancro erano terribili e due persone che conosceva bene e che erano state molto vicine erano entrambe morte di cancro. Ha detto che era così felice che ora avevamo parlato perché non era più così spaventata e poteva vedere che anche se stai vivendo con un cancro, puoi essere una persona felice e normale e non morirai da un momento all'altro!

A volte, se stai avendo un sacco di trattamento, può andare avanti per molti, molti mesi, come i miei anni di fatto. Diventa parte della tua vita quotidiana: vai avanti con esso. Alcune persone sono sorprese quando non fai sapere loro che stai facendo un'altra operazione, o, nel mio caso, ho avuto una brutta infezione al seno dopo la mia ultima ricostruzione del seno (sedici mesi dopo la diagnosi e molte operazioni) e sono stato inaspettatamente in ospedale per una settimana proprio durante il periodo pasquale e indisposto per settimane da entrambe le parti.

E 'stato così estenuante, solo riorganizzare tutti i piani di vacanza di Pasqua per la mia famiglia e farli curare per quelle poche settimane (mio marito ha fatto un lavoro fantastico!) Che non avevo davvero l'energia o il tempo per far sapere alle persone . Le uniche persone che conoscevano erano le persone che mi avevano contattato durante quel periodo. Alcune persone possono sentirsi piuttosto scocciate a volte.

Una volta che sei nel mondo dell'élite (ha! Ah!) Di cancro, procedure, scansioni e una miriade di altre cose che la maggior parte delle persone sarebbe disturbata a diventare solo la vita di tutti i giorni per te. E a volte sì, non ne vuoi parlare o non ne parli perché queste cose possono occupare così tanta parte della tua vita che non hai tempo e vuoi semplicemente andare avanti con la vita! Le persone intuitive ottengono ciò, eppure riescono a riconoscerlo nello stesso momento che è di grande conforto.

Mantenersi in contatto: cosa è meglio per tutti?

Non avevo idea di quanto sarei stato stanco e le lunghe telefonate non erano proprio una buona idea. È stato utile se le persone li hanno ridotti al minimo, ma è ovviamente importante parlare con i genitori e la famiglia il più possibile: è importante che vengano aggiornati e sappiano cosa sta succedendo. Possono essere molto d'aiuto. All'inizio, mi sono insegnato come creare e-mail di gruppo. Era un buon modo di dare informazioni in modo da non dover essere disturbato tutto il tempo. Il telefono che va costantemente, le domande che vengono costantemente poste sono seriamente estenuanti. Spesso mi è piaciuto molto ricevere una nota o un testo, piuttosto che una chiamata. Significava poter rispondere quando mi sentivo pronto e non ero completamente esausto, a volte mi sentivo così male ma trovavo difficile dire "Mi dispiace ma non posso parlare ora". È difficile se qualcuno che io non l'avevo visto da un po ', non volevo sembrare maleducato. Ero abituato ad essere troppo agitato e stressato perché a volte ricevevo cinque o sei chiamate al giorno e se pensi di aver passato venti minuti al telefono, è un sacco di tempo in cui ti senti molto debole e si suppone che stia riposando! Mi piaceva prendere appunti o carte (soprattutto con "non c'è bisogno di rispondere" quindi nessuna pressione!) – Li ho tenuti tutti in una scatola e quando sono diventato più forte, ho iniziato a rispondere. Anche i testi erano fantastici – potevo sempre rispondere quando mi sentivo forte. Erano meravigliosi da ricevere – spuntando sul mio schermo – questi meravigliosi messaggi da amici.

Riconoscendo la situazione

Mi sento molto bene su questo argomento per quanto riguarda il benessere emotivo. Ho avuto conversazioni interminabili con persone che hanno il cancro, o coniugi o parenti stretti di persone che hanno il cancro – e abbiamo tutti la stessa opinione su di esso. Senza entrare troppo nel dettaglio, la linea di fondo è per favore, si prega di riconoscere la situazione! Penso che questa sia la cosa più importante da uscire da questo capitolo. Puoi farlo in molti modi diversi. Riconoscendo, stai immediatamente rimuovendo "l'elefante dalla stanza".

Questa è solo una illustrazione delle cose meravigliose che possono accadere quando il cancro viene riconosciuto. All'inizio della mia storia ho ricevuto un messaggio da Philip Jackson, l'uomo che possiede la tipografia dove stavo stampando le mie cartoline di Natale. Ricevere qualcosa da qualcuno che non conoscevo così bene, era così toccante. Ha scritto, "Ciao Lucy, il mio cuore si rivolge a te, solo non so cosa dire, vorrei essere in grado di migliorare le cose. Sei una signora speciale, starai bene questo lo so … .. parlerà presto. Tanto amore e abbracci …. "

D'altra parte, posso pensare a molte incidenze che mi hanno lasciato molto turbato e disturbato quando il mio cancro non è stato riconosciuto. Le persone lo fanno per paura – non sanno come reagire. Ecco un esempio: avevo finito la chemio, avevo avuto un sacco di operazioni ed ero a metà della mia radioterapia. Ero fisicamente incredibilmente debole. Ero dolorante dappertutto e ho preso un appuntamento per un delicato massaggio da parte del mio parrucchiere – il parrucchiere che ho frequentato e fedele da sedici anni (tranne ovviamente nei mesi precedenti) – Dio sa quanti soldi ho ci ho passato! Entrai nel salone molto grande e c'erano tutti gli abituali parrucchieri che tagliavano e asciugavano i capelli – tutte le persone con le quali avevo intrattenuto per sedici anni. Ora, so per certo che sapevano tutti che ero estremamente malato perché un amico mi aveva detto che ne avevano parlato tutti. Ho attraversato il pavimento e tutti hanno tenuto la testa bassa o si sono voltati, incluso il proprietario. Andò stranamente silenzioso tranne che per il ronzio degli asciugacapelli. Ero così scioccato. Sono andato nella stanza dei trattamenti e mi sono spogliato. Neanche il terapeuta ha detto nulla, anche quando ho tolto la parrucca e ho rivelato la mia testa calva. Ha detto-stai bene? E ho risposto di no, non proprio – sono nel bel mezzo del trattamento per un cancro molto avanzato e lei ha risposto "sì, lo so", seguito da alcuni commenti banali. Non potevo aspettare che finisse. Ho pianto, mi sono alzato per andarmene, non potevo sopportarlo e non potevo sopportare il pensiero di correre il guanto attraverso il grande salone per uscire.

Credo che mi debba dispiacere per loro – che sono tutti così pieni della loro stessa paura, che non potrebbero semplicemente dire "Ciao, mi dispiace tanto sentire quello che stai passando". Questo è tutto ciò che intendo per riconoscimento. Non volevo pietà, o parlarne, solo riconoscimento. Ci vogliono due secondi. Mi sarei sentito molto meglio.

Il riconoscimento non deve in realtà assumere la forma di parole: può essere un'azione. Ricordo di aver cenato con un'altra coppia. Il marito che non vedevo da tempo e non mi è particolarmente vicino, ma sono molto amico di sua moglie. Quando entrai nel ristorante, si alzò e mi abbracciò – non solo il solito doppio bacio superficiale sulla guancia, ma mi prese per le braccia, mi strinse forte e mi abbracciò. Questo, combinato con lo sguardo nei suoi occhi, significava molto più delle parole. Non parlavamo del mio cancro per tutta quella notte – non ne avevamo bisogno – era stato riconosciuto e mi sentivo molto confortato. Siamo andati ad avere una cena davvero divertente e siamo stati fuori troppo tardi!

Socializzare e uscire

Ho limitato la socializzazione ai soli amici con cui ero molto vicino per un anno e mezzo, con poche eccezioni. I miei amici intimi erano il mio bozzolo di protezione se fossimo in un ristorante. I pasti erano veloci e sono tornato a casa presto, ma mi è piaciuto molto – è stato bello essere fuori dal trattamento e riposare l'atmosfera e con i miei amici. Incontrare i contemporanei è stato difficile ma ho imparato a gestirlo. Non sono andato a nessuna festa se non per due. E questi erano molto tardi nel mio trattamento, durante la radioterapia. Erano due amici molto intimi che celebravano due compleanni molto importanti e loro mi volevano davvero lì. Hanno fatto un grande sforzo per sedermi accanto a qualcuno che avrei conosciuto e non mi sentivo intimidito …

Mi sono ricordato di essere piuttosto preoccupato di come i miei contemporanei avrebbero reagito a me. Ho un aspetto molto diverso, i miei capelli (parrucca) sono stati un grande cambiamento, e avevo perso molto peso (buona cosa!) Ricordo di essere così stanco e debole che riuscivo a malapena a stare in piedi, ma ovviamente la maggior parte delle persone non rendermene conto e mi chiedevo un po 'perché ero venuto. Nel complesso, è stata un'esperienza mista, ma soprattutto felice e positiva. Certamente non sarei andato più a niente, comunque. Quei due erano abbastanza. Con una grande festa non sai con chi ti siederai accanto, quindi è piuttosto una lotteria. Passerei tutto il tempo a porre domande ai miei vicini ea convincerli a parlare di se stessi per evitare di parlare di me. E quando arrivò l'inevitabile domanda, "Allora cosa fai?" Non sapevo davvero cosa dire. Hai due scelte, rovini la serata dicendo la verità o dici "Niente" o "Io sono solo una casalinga / madre / compagna." Era difficile per me dirlo perché non ero io . Sono un agente e insieme ai miei figli, alla mia casa e alla mia famiglia, il mio lavoro, Lovedean, è stata una parte importante della mia vita. Suppongo che la mia altra scelta fosse: "Beh, sono stata una donna d'affari di successo fino all'anno scorso quando mi è stato diagnosticato un cancro allo stadio 4, quindi ora sono stato trattato per questo ed è quello che faccio". Questo avrebbe reso la maggior parte delle persone molto a disagio.

Tuttavia, ho fatto qualcosa che desideravo fare. Sono andato con un amico alla mostra di Hockney alla Royal Academy. Ha capito la mia situazione, quindi abbiamo convenuto che avremmo "fatto il giro", meglio vederlo rapidamente che non affatto. Lo facemmo in 20 minuti, poi attraversammo la strada per un pranzo assolutamente delizioso nel mio ristorante preferito, dove ci unirono i nostri mariti. Tutto è stato gestito con cura e un paio di ore davvero meravigliose, la mia grande fuga!

Partendo dal presupposto che le mie energie sarebbero del tutto esaurite, o che potrei imbattermi in qualcuno che non conoscevo molto bene e che ci sarebbe stata una situazione imbarazzante, non socializzavo affatto. Anche adesso, sono ancora attento a quali inviti accetto. Mi assicuro di non andare a letto troppo tardi e me ne vado quando sono stanco, perché so che la stanchezza e la mancanza di sonno hanno un enorme impatto sul rimanere bene.

Solo perché ho un bell'aspetto non significa che io sia

Anche quando le persone sanno che sono in cura per il cancro al seno in stadio 4, quando sanno che è tecnicamente incurabile, non riescono ancora a capire che sia così. Dicono: "Wow, sei bellissima. Tutto meglio ora, vedo. Hai intenzione di ricominciare la tua attività? "Dicevano, e continuano a dire" Ciao, sei bellissima. Quindi sei molto meglio allora? Ti stai riprendendo di nuovo la vita? "(" Andare avanti con la vita? "Oh, Dio, cosa pensi che abbia fatto negli ultimi due anni ??) Questi commenti mi rendevano così arrabbiato. Sono sempre riuscito a stare bene durante i miei trattamenti, con una buona parrucca, schiaffeggiando un po 'di trucco e facendo uno sforzo con i miei vestiti. Ed è stato piuttosto sbalorditivo come la gente credesse che tu fossi bene o "guarito". Un'osservazione fu così terribile che dovetti solo ridere: "Nessuno si sente dispiaciuto per te perché sembri così bene!" Hmmmm. Ho mai voluto essere dispiaciuto per? No. Volevo pietà? No. Volevo empatia, comprensione e riconoscimento? Sì.

Ho imparato a rispondere senza arrabbiarmi ora, ma inizialmente mi dava davvero fastidio e mi rendeva piuttosto sconvolto. Perché le persone in genere vogliono buone notizie, possono essere cieche alla realtà se vogliono esserlo. La mia risposta a loro è generalmente dire la verità in modo chiaro e conciso; Spiega che stare bene è praticamente un lavoro a tempo pieno, che subisco ancora una leggera forma non tossica di trattamenti per chemio e ossa per via endovenosa ogni tre settimane, il che mi lascia un po 'fuori colore; che io possa partecipare alle prove e così via; che più incombenze si profilano, e poi cambio argomento (sperando che l'abbiano preso a bordo).

Essendo realista riguardo alla mia situazione, sono stato in grado di farcela. Quindi risponderei, che no, non stavo meglio, non stavo bene, stavo ancora trattando, ma sicuramente "andavo avanti" con la mia vita, e anche felice! A volte rispondevano ancora, "Ma tu devi essere migliore perché sei bellissima"! Quindi, non fermerai mai queste cose, ma spero che sia di conforto sapere che succede a tutti noi! E se sei avvisato, forse sarai meglio equipaggiato per affrontarlo rispetto a prima. Il mio consiglio: fai un respiro profondo e cerca di liberarti da ogni rabbia. Ricorda che la rabbia è un'energia negativa – la rabbia porta allo stress – non c'è spazio per lo stress nella tua vita!

Ecco un'altra storia su quanto le persone difficili trovino di riconoscere le circostanze difficili: quando ero molto malato, mentre stavo facendo la chemioterapia radicale su base settimanale per ventiquattro settimane, avevo avuto una scansione TC / PET e una risonanza magnetica di routine per vedere come stava facendo il trattamento Avevamo una notizia meravigliosa, relativamente !, che era che i tumori mostravano segni di contrazione. Questa è la notizia che l'oncologo si aspetta perché è per questo che mi viene data la chemioterapia in primo luogo. Nondimeno, ovviamente, io e mio marito eravamo davvero molto contenti che le cose stessero andando nella giusta direzione e abbiamo detto alla gente molto vicino a noi. Eravamo chiari e concisi – non c'era nulla che avessimo detto che potesse essere frainteso – eppure qualche giorno dopo ricevetti due o tre lettere congratulandomi con me per essere guarito e quanto fosse meraviglioso essere in grado di iniziare una nuova vita. Ero devastato. In che modo queste persone apparentemente intelligenti hanno permesso a qualcosa di essere così selvaggiamente fuori dal marchio. Volevo suonarli e dire: "No, idiota! I miei tumori rispondono alla chemio, tutto qui. Questo è quello che dovrebbero fare! Non sono guarito, non sarò mai guarito, non ho finito la chemio; Non ho avuto la radioterapia; Ho avuto solo due operazioni; Non ho avuto il mio lumpectomy triplo; Non ho avuto l'operazione alla spalla … "(e sarei potuto andare avanti, se solo avessi saputo cosa sarebbe successo …)" Non ho avuto la mia operazione al fegato; Non ho avuto la mia mastectomia; Non ho avuto il mio trasferimento di cellule di grasso; Non ho avuto la mia ricostruzione; Ho ancora mesi di trattamento completo ".

Questo è successo frequentemente in altre fasi del mio trattamento, quindi alla fine ho smesso di riempire verbalmente le persone sui risultati dei test. Era troppo doloroso sperimentare le interpretazioni errate. Invece, mio ​​caro marito ha scritto e-mail molto semplici riassumendo tutto.

Trovo che le persone mi guarderebbero con sorpresa mentre conducevo una vita normale nei momenti in cui potevo. La vita non si ferma: va avanti. Se facessi la spesa o le commissioni nella mia città, la gente penserebbe che stavo meglio perché ero in giro. Certo, questo non era vero. Solo perché mi comporto normalmente non significa che sto bene. La mia spesa era probabilmente l'unica cosa che ero in grado di fare in un giorno.

Le persone da tenere a distanza

Durante la mia nuova vita, vivendo con il cancro, ho davvero imparato a conoscere cos'è un narcisista. Devi imparare a riconoscerli perché possono essere molto drenanti. I segni da cercare sono quando la tua malattia è effettivamente centrata intorno a loro, e quale terribile effetto sta avendo su di loro e quanto sia difficile trovarli per far fronte a un sacco di lacrime e melodrammatiche! Vogliono che tu migliori la loro strada e non sostengono il modo in cui hai a che fare con la malattia. Queste persone dovrebbero avere un avviso di salute scritto su di loro. Non vuoi finire a cercare emotivamente questi tipi – non devi permettere che questo accada.

Spesso ho ascoltato le conversazioni quando i narcisisti hanno continuato a parlare delle loro molte malattie, che, tra l'altro, hanno il diritto assoluto di fare, ma per favore, non ogni minuto del giorno! Trovo straordinario che possano essere così insensibili. Ho spesso, per esempio, parlato di chiacchiere sulla menopausa: discussioni su come la gente pensa che si stia insinuando su di loro, su come ottengono vampate di calore. Interpetto dicendo che mi sono letteralmente schiantato nella menopausa durante la notte e non è una cosa carina, ma è solo un'altra cosa da affrontare. Spiego che non posso avere la terapia ormonale sostitutiva o tutte queste altre cose per aiutare con la menopausa come la maggior parte delle persone può. Sì, è scomodo, ma in pratica ci si limita ad indossarli, indossare gli strati, spogliarli per tutto il tempo. E non fraintendermi. Voglio sapere se i miei amici o la mia famiglia non stanno bene, è naturale. Ma non in modo così drammatico come se stessero morendo! A volte è solo difficile quando si lamentano con tanta veemenza dei sintomi che non mi sembrano così gravi!

Ho scoperto che la cosa migliore da fare quando succede questo genere di cose è chiamare un reciproco amico comprensivo che può spiegare gentilmente al meno comprensivo amico che il loro comportamento non è molto utile. E stai alla larga se puoi. Ancora una volta – spero che sia confortante sapere che questo succede a tutti noi.

Ci sono anche persone a cui manca totalmente l'empatia. Presto ti rendi conto di chi sono: non sono in grado di capire veramente quello che stai passando. A parte la mancanza di empatia, a volte sembrano anche credere che stai semplicemente cercando di attirare l'attenzione su te stesso e così ti trattano come se avessi un brutto raffreddore. Una persona adulta che è venuta a trovarmi con la chemio mi ha chiesto se il cancro fosse contagioso! Ceno fuori su questa storia. Continuarono a chiedermi quali "ferivano" di più: la chemioterapia o la radioterapia. Non si sarebbe fermata finché non avessi risposto a questa domanda impossibile. È meglio evitare queste persone perché possono essere così sconvolgenti, o assicurarti che ci sia un'altra persona con te. Avere questa malattia ti insegna molto sulle altre persone!

"Moriremo tutti un giorno"

Insieme a una mancanza di riconoscimento, l'altra cosa terribile che i colleghi compagni di cancro sollevano è questo commento apparentemente confortante ma totalmente ignorante che le persone fanno: "Moriremo tutti un giorno, potrei uscire da questa porta e farmi travolgere da un autobus. "Quante volte ho sentito questo? Troppi!

Questa è probabilmente una delle cose più spiacevoli che qualcuno possa dire. Quello che stanno facendo in realtà è sminuire la tua malattia e tutta la forza che hai messo nei tuoi trattamenti e recupero. È come un pugnale nel tuo cuore. Ti rendi conto che non hanno assolutamente idea di quello che hai passato. Di nuovo, stai chiaro.

Quelli incoraggianti che ti paragonano agli altri

Penso che questa risposta sia all'altezza della mancanza di riconoscimento. Urggghhh: questo è successo innumerevoli volte. Ora, sono praticamente immune da esso e in realtà mi metto a ridere, cosa che immagino sia molto meglio di prima, quando mi sarei fatto prendere dalla rabbia e dalla frustrazione. Succede così:

Persona utile (HP) : "La madre del mio amico aveva il cancro al seno e adesso sta bene. È incredibile quali farmaci riescano a inventare ora. Starai bene"

Beh, è ​​come avere un pugnale triplo speronato nel tuo corpo!

Io : "Oh, davvero? Che tipo di tumore al seno ha avuto la madre del tuo amico? "

HP : "Oooh, non lo so."

Io : "A che stadio era il suo cancro?"

HP "Oh, non lo so neanche io."

Io : "L'ha avuto metastatizzato?

HP : "Non ne ho idea, ma adesso sta bene."

Io : "Quanto tempo fa è stato?"

HP : "Non lo so davvero. Circa cinque o sei anni. "

Io : "Sapevi che ci sono molti, molti tipi di cancro al seno, con diversi stadi di gravità?"

HP : "No."

Io : "Bene, sono molto felice per la madre della tua amica che ora sta bene; comunque ogni tumore è completamente diverso, quindi per me è davvero irrilevante. "

E naturalmente voglio dire … "Come sai che starò bene? puoi vedere nel futuro? "

Quello che avrei dovuto fare davvero quando questo ha iniziato a succedere – e lo faccio ora – è andare avanti velocemente fino all'ultima riga e ritagliare il dialogo. Ma questo è davvero qualcosa che sconvolge le persone nella nostra situazione – penso che sia la lamentela numero uno e le persone che non riconoscono la situazione. Ancora una volta, sono solo le persone che cercano di essere utili, non sapendo cosa dire, volendo disperatamente che tutto sia a posto.

Devi essere abbastanza duro su questo come succede molto. È davvero fastidioso perché in qualche modo ti fa sentire che il tuo cancro viene banalizzato. Se la stessa persona persiste in questi approcci, devi semplicemente dire loro di non confrontare perché non c'è nulla con cui confrontarsi. Puoi consolarti comunque con il fatto che stanno solo cercando di farti sentire meglio. Le persone odiano le cattive notizie e tendono a non ascoltare quando dici loro cosa c'è di sbagliato in te. Mi sorprende sempre quando so che ho parlato alle persone in un linguaggio molto ABC delle mie condizioni e poi mi vedono poche settimane dopo e dicono: "Meglio ora?", Come se avessi avuto una brutta dose di influenza. Se rispondo, "No, non proprio", allora dicono: "Beh, devi essere, sei bellissimo!" È straordinario; la gente pensa che per essere veramente malato, bisogna apparire veramente malati. Non sono mai sembrato veramente malato in superficie, quindi per alcune persone è stato difficile comprendere quello che ho passato e, in effetti, quello che sto ancora attraversando.

L'ignoranza degli altri

Questo è un problema delicato. Quando mi vengono rivolte domande che ho risposto un milione di volte prima, cerco di ricordare che non sono sempre stato un esperto di cancro e non posso davvero aspettarmi che tutti sappiano quanto faccio ora. Cerco di non stufo quando ho spiegato in modo chiaro e conciso quale sia la mia condizione e tuttavia mi vengono ancora rivolte le stesse domande ancora e ancora. Questo è abbastanza logore e devi padroneggiare l'arte di cambiare argomento molto rapidamente.

Le reazioni delle persone una volta che il trattamento invasivo è finito

Come ho detto, una volta che hai superato la chemioterapia, la chirurgia e le radiazioni, le persone potrebbero trattarti come se fossi meglio. Ma, in effetti, questo può essere il momento peggiore. A questo punto sei esausto, il tuo corpo, la resistenza e le emozioni sono state devastate. È come se fossi stato su una super veloce ruota della fiera che si è appena fermata e ho scoperto che era il momento in cui cercavo di dare un senso a tutto. Finalmente hai il tempo di pensare e riflettere su ciò che hai passato. Le persone non sono più su di te con lo stesso senso di urgenza di aiutare, ea volte puoi sentirti abbastanza solo.

Ricordo un senso di solitudine quando avevo finito tutti i trattamenti più importanti e mi sentivo terribile, cercando di riposare in casa mia, mentre i miei figli e il mio marito si aggiravano per le scale al piano di sotto. Di tanto in tanto uno o due di loro entravano e uscivano per una ragione o l'altra senza apparentemente una preoccupazione nel mondo – e ricordo di sentirmi molto solo. Sei preso tra le sabbie mobili, non sei abbastanza malato per stare a letto, eppure quando provi a fare qualche commissione eccetera ti senti completamente a bocca aperta.

Ho cercato di spiegare ai miei figli, amici e familiari che questo era il peggiore. Ho infilato un foglietto informativo sull'armadietto della cucina che spiegava i successivi effetti della radioterapia, sperando che lo leggessero e vedessero che gli effetti collaterali di tutti questi trattamenti possono andare avanti per molti mesi dopo aver finito.

Probabilmente siete più esausti a questo punto rispetto a qualsiasi altro punto del trattamento, anche perché cercherete di fare di più, e questo sarà aggravato. Potresti essere stufo di essere "malato" e poi spingerti troppo. Di sicuro l'ho fatto.

L'altra metà

Era così commovente vedere come i miei amici e parenti fossero consapevoli di come stava andando mio marito. Ovviamente è anche un momento terribile per loro e spesso possono essere dimenticati. Pensavo che fosse davvero importante dargli tutta la libertà che voleva o di cui aveva bisogno. Lo incoraggio ad uscire, andare alle feste, andare via per il fine settimana strano, portare i bambini a sciare, è stato bello per lui e per loro. Volevo che fossero tutti felici come potevano essere e mi piaceva quando se ne andavano, perché non dovevo mantenere una tale finzione. Non dovevo mettere la mia parrucca, o il mio trucco ecc. A volte era un sollievo.

Quando le fasi iniziali del trattamento sono finite e hai il tempo di sederti realmente e provare a dare un senso a tutto questo, puoi provare una persona diversa. Bene, sei una persona diversa. Le cose che hai accettato una volta su un partner o coniuge, o i tuoi figli o amici potrebbero non essere accettabili per te. Ti rendi conto di quanto sia fragile e importante la vita e ora invece di "confondere" e spazzare via cose che ti hanno irritato per anni, ora dirai di no! Sono certamente cambiato e voglio sfruttare al meglio ogni giorno che ho – e questo ha cambiato profondamente il mio atteggiamento. Ci sono cose che non accetto più, e sono pienamente consapevole che le persone intorno a me hanno dovuto abituarsi a questo. Prende un po 'di aggiustamento in quei mesi che seguono, e potresti voler andare al counseling (lo toccherò più avanti nel libro) con o senza la tua famiglia, ma alla fine tutto dovrebbe anche solo uscirne.

Questa è una serializzazione del mio libro Cancer Is My Teacher .

Solutions Collecting From Web of "Il Cancro è il mio insegnante, parte 3"