Il buon capo

Ecco un TED Talk di Simon Sinek, il terzo più visto, su ciò che rende un grande leader un grande leader. La linea di fondo è "perché" viene prima perché motiva e si collega alle preoccupazioni umane. "Cosa" e "come", sebbene importanti, non muovono le persone nello stesso modo. Scopo e passione annullano la meccanica per far accadere le cose.

Alcuni mesi fa, ho partecipato a una conferenza in cui una leader donna spiegava la differenza tra i leader transazionali e trasformazionali. Stessa idea Il leader trasformazionale vede un'esigenza, crea una visione e ispira un gruppo. Il leader transazionale si concentra su gestione, organizzazione e supervisione. Il leader trasformazionale agisce come un modello di ruolo, evoca un senso di identità positiva, sia collettiva che personale, incoraggia la proprietà del proprio lavoro e ispira l'impegno. Il leader transazionale che preferisce ricompense e punizioni, e la competizione sulla creazione, sgonfia le persone.

Stavo pensando perché questo TED Talk è così popolare, a parte il fatto che Sinek è un grande oratore. Tutti aspiriamo alla leadership o ci immaginiamo come uno che potrebbe guidare? Forse alcuni di noi riferiscono ad un leader transazionale che trasmette diffidenza e prende il vento dalle nostre vele? Le prove suggeriscono che l'autonomia al lavoro aumenta il morale e la produttività. Dr. Daniel Wheatley nel suo articolo, "Autonomia nel lavoro a pagamento e benessere soggettivo dei dipendenti" espone.

Il dott. Ichiro Kawachi, presidente delle scienze sociali e comportamentali della scuola di salute pubblica di Harvard, ha parlato di questo argomento in una conferenza un paio di anni fa. Il rispetto e il supporto per i lavoratori hanno un impatto.

by Chloe Barron
Fonte: di Chloe Barron

Un ex professore ha spiegato come il "disprezzo altezzoso" nel suo dipartimento abbia seminato la demoralizzazione.

Forse un leader si sente minacciato, competitivo o addirittura invidioso di un lavoratore di talento. Ci vuole fiducia in se stessi per permettere agli altri di prosperare o addirittura di superarti. Tutti abbiamo punti di forza e limiti. Circondati di persone che possono fare alcune cose meglio di te e lasciarle fare sembra un piano sonoro. Per il bene di tutti Non è quello che fanno i presidenti? Controllare, corrompere e diminuire il lavoratore dotato può essere un modo per sentirsi meglio, ma spesso si ritorce contro.

Un capo può voler fare la cosa giusta, anche avere un impulso generoso. Ma le forze interiori possono minare un desiderio consapevole di essere gentile. Competitività non invidiata, invidia o problemi di controllo possono condurre a comportamenti passivi-aggressivi, escludendo, diminuendo, marginalizzando. pugnalate alle spalle, giudicare e deridere. Roba per l'ambiente tossico. Esistono modi sani per canalizzare le unità interne. La psicoterapia orientata all'intelligenza è utile per trasformare le tendenze negative in positive. Conosci te stesso.

Sinek dice che i buoni leader sono studenti in corso di leadership. La loro generosità genera generatività in altri. Il mio illustre e sempre umile collega ama dire: "Continua a fare un buon lavoro, e tutto funziona".