Il 5 maggio: celebrazione o commemorazione?

Mentre scrivo questo, sono profondamente consapevole che oggi è il 5 maggio. È un giorno come un altro per molti aspetti, ma nella mia vita provo un disagio conflittuale.

La prima parte del conflitto ha a che fare con il fatto che nella California del sud, dove vivo, questo giorno è chiamato semplicemente "Cinco de Mayo" o "il quinto di maggio". È una data in cui il La battaglia di Puebla fu combattuta tra il Messico e la Francia nel 1862, quando l'esercito messicano prevalse nella vittoria sulle forze francesi.

Come in ogni battaglia bellica, ci furono brutalità e spargimenti di sangue da entrambe le parti. Molti soldati hanno subito gravi ferite e sono stati segnalati raccapriccianti cadaveri di molti corpi di giovani soldati francesi e messicani morti sul campo di battaglia. C'erano anche, naturalmente, molte donne a casa che erano vedove e molti altri bambini che erano rimasti senza padre.

Questo giorno è commemorato ufficialmente e silenziosamente nei ranghi governativi e militari. Ma dal momento che il Messico ha vinto, questo giorno è segnato anche da celebrazioni informali. È interessante notare che queste celebrazioni sono molto più comuni tra i messicani e gli altri che vivono negli Stati Uniti che nel Messico stesso.

Ovunque si celebri Cinco de Mayo, tuttavia, i festaioli sembrano usarlo come una motivazione per rallegrare il machismo della battaglia e dello sciovinismo, e naturalmente per bere grandi quantità di tequila e impegnarsi in allegria e gratificazione.

La seconda parte del mio sentimento conflittuale in questo giorno ha a che fare con il fatto che io sono ebreo, ed è proprio in questa data, il 5 maggio, che noi ebrei commemoriamo e ricordiamo dolorosamente "Yom Hashoa".

Queste parole ebraiche significano "Giorno della Memoria dell'Olocausto", riferendosi ovviamente al massacro nazista di sei milioni di ebrei nelle loro case, nelle strade e nei terribili campi di concentramento di quell'infame regime e tempo della storia. I cittadini israeliani smettono immediatamente di lavorare, guidare, giocare o muoversi durante quel periodo silenzioso commovente di commemorazione di due minuti, e cerimonie che la pensano allo stesso modo si svolgono in tutto il mondo.

Amici latinoamericani mi hanno invitato a una festa di celebrazione Cinco de Mayo questa sera. Amici ebrei mi hanno chiesto di venire al tempio stasera per una cerimonia della memoria di Yom Hashoah.

Commemorazione solenne e celebrazione entusiastica lo stesso giorno. Noi umani, che siamo capaci di opere così ispiratrici nelle scienze, nelle arti, nella medicina e nella filantropia, possiamo anche infliggere dolore e brutalità a vicenda.

Era sempre così. È così che deve essere per sempre?

Quando impareremo mai?

Solutions Collecting From Web of "Il 5 maggio: celebrazione o commemorazione?"