I videogiochi aiutano a far sparare il controllo della pistola?

Recentemente, uno sforzo bipartisan per espandere i controlli di background per gli acquisti di armi non è riuscito a passare attraverso il Senato degli Stati Uniti. Salutato come uno degli approcci più promettenti per migliorare il controllo delle armi, il suo fallimento (è stato tecnicamente messo in attesa dal leader della maggioranza Harry Reid) al Senato è sorprendente. Dalla mia fine, così è anche la relativa mancanza di valutazione post-mortem dal voto al Senato su cosa, esattamente, è andato storto. I sostenitori del controllo delle armi da fuoco sono stati lividi, naturalmente, anche se un recente sondaggio del Washington Post / Pew Research Center suggerisce che meno della metà degli americani sono sconvolti dal voto al Senato.

Permettetemi di affermare in anticipo che sono neutrale sul problema del controllo delle armi come chiunque può essere. Comprendo gli argomenti di entrambe le parti e penso che questa sia una discussione importante. Inoltre, le ragioni del fallimento del controllo delle armi negli Stati Uniti sono ovviamente complesse. Il fallimento dello sforzo di controllo di sfondo non può certamente essere attribuito a nessuna cosa.

Ma come elemento che contribuisce, forse la continua ossessione dell'idea che i media violenti ei videogiochi contribuiscano in modo particolare agli omicidi di massa dovrebbe essere presa in considerazione. Dopo il massacro della Columbine del 1999, gli Stati Uniti sembravano concentrare (consciamente o inconsciamente) quasi tutta la sua attenzione sui videogiochi violenti, facendo ben poco riguardo al controllo delle armi e alla riforma della salute mentale. Nonostante oltre un decennio di ricerche, finanziamenti e sforzi legislativi (spesso difettosi e imperniati sull'agenda), questa attenzione ha fatto ben poco a che fare con la violenza armata. Sembra che potremmo ripetere questo schema. La riforma della salute mentale sembra essere completamente scivolata dalla coscienza nazionale. Anche se questa volta il controllo delle armi è stato un'area di attenzione, ovviamente non ha ottenuto l'acquisto politico che ci si sarebbe potuto aspettare.

Dopo la sparatoria di Sandy Hook, la National Rifle Association (NRA) ha indetto una conferenza stampa in cui hanno spostato la colpa dalle armi reali a quelle immaginarie, incolpando mass media e videogiochi specificamente per la violenza sociale. Sono stati aiutati (intenzionalmente o inconsapevolmente) da politici che vanno dal senatore Rockefeller al rappresentante Wolf e, più recentemente, dal governatore del New Jersey Christie che propone di regolamentare la vendita di giochi violenti ai minori, nonostante questo sia stato espressamente dichiarato incostituzionale dalla Corte Suprema degli Stati Uniti nel 2011 Alcuni elementi della comunità accademica hanno alimentato anche speculazioni sul ruolo dannoso dei videogiochi, ignorando spesso qualsiasi prova contraria.

A mio avviso, un errore sostenitori del controllo delle armi, compresa la Casa Bianca, è stato quello di non sminuire tutti i discorsi sui videogiochi. La mia impressione è che i sostenitori del controllo delle armi abbiano cercato di sostenere che stavano adottando un approccio "globale", parlando delle esigenze di una maggiore ricerca sui media o, in alcuni casi, come il senatore Feinstein, che minacciavano qualche forma di azione del Congresso. Quindi, potevano discutere, non stavano individuando i proprietari di armi. Questo approccio non ha fatto nulla per ammorbidire gli attivisti dei diritti delle armi da fuoco, e ha alimentato solo la narrazione che si trattava di videogiochi, non di veri e propri cannoni, che alimentano la violenza delle armi.

Naturalmente, questa cosa non ha, di per sé, il controllo della pistola. Ma i difensori del controllo delle armi hanno permesso al messaggio apertamente cinico dell'NRA di infastidire (anche se l'NRA ha presto rilasciato il proprio videogioco a tema con le pistole) non riuscendo a sfidarlo rigorosamente e, in alcuni casi, a favorirlo. L'ANR, qualunque cosa tu possa pensare di loro, ha imparato la lezione su come un panico morale possa agire come un buco nell'attenzione nazionale. I sostenitori del controllo delle armi erano meno abili nell'imparare quella lezione.

Solutions Collecting From Web of "I videogiochi aiutano a far sparare il controllo della pistola?"