I rollover non significano sempre che un cane ha paura o sottomissione

dog canine rollover emotion dominance submission play language signal

Ero seduto in una stanza d'albergo e navigavo sui canali TV disponibili per trovare qualcosa che occupasse qualche minuto del mio tempo quando ho incontrato uno spettacolo di comportamento del cane. È stato ospitato da un uomo noto per credere fortemente nelle teorie del dominio e della sottomissione canina e che spesso usa queste idee per tentare di cambiare i comportamenti dei cani. Come parte dell'attuale episodio stava spiegando che a volte è difficile determinare se un cane è dominante o sottomesso se non ci sono altri cani che vivono in casa. Ha continuato a suggerire che è possibile ottenere una buona comprensione del dominio relativo del proprio cane, osservando le sue interazioni mentre si trova in un parco cani al guinzaglio.

La telecamera si è trasformata in una scena di cani che suonavano e la voce fuori campo dell'host continuava a dire qualcosa del tipo "Un cane può sembrare dominante, ma a volte nelle situazioni di gioco troverai lo stesso cane che si getta a terra con la pancia verso l'alto che è un movimento che è completamente l'opposto di qualsiasi possibile spettacolo di resistenza o dominanza. "Nel frattempo l'immagine sullo schermo mostrava un grande rotolo di labrador retriever sul dorso all'avvicinarsi di qualcosa che assomigliava a un cane da allevamento australiano che era solo due terzi dell'altezza e peso del laboratorio. L'ospite dello show ha commentato che questo è un esempio che mostra che il cane più grande agiva davvero sottomesso e il cane da bestia era davvero il più dominante in questa coppia. "

Mentre guardavo questo video, mi sono trovato in disaccordo con l'interpretazione della personalità televisiva dei comportamenti specifici sullo schermo. Questo non è semplicemente un problema se il modo migliore per interpretare i comportamenti del cane sia in termini di dominanza e gerarchie di branchi (questo è stato discusso altrove clicca qui o clicca qui per le discussioni) ma piuttosto sulla semplice interpretazione di questo segnale del corpo di rollover nei cani . Konrad Lorenz, l'etologo vincitore del premio Nobel, fu il primo a descrivere i segni ei segnali di base che indicavano il predominio o la sottomissione tra i cani nel suo libro del 1952 "Anello di Re Salomone". Ha riferito che quando due cani o lupi sono coinvolti in un conflitto, l'animale sconfitto si rovescia sulla sua schiena e offre il collo all'altro. Ha affermato che questo serve da segnale di sottomissione e che qualsiasi cane che esegue un tale passaggio non sarà mai seriamente morso. Questo comportamento ribelle è diventato universalmente accettato come un segno che il cane che esegue questa azione ha rinunciato al combattimento e sta segnalando che non sta più resistendo. Quindi, se guardiamo semplicemente al comportamento del rollover presentato in questo filmato, è certamente possibile interpretare la relazione tra i cani. Tuttavia, osservando un po 'più da vicino il comportamento, c'era una differenza significativa rispetto alla descrizione di Lorenz del sottomesso rollover. Lorenz ha osservato, "Tuttavia, questa strana inibizione dal mordere persiste solo fino a quando il cane sconfitto o il lupo mantiene il suo atteggiamento di umiltà." In altre parole, per questo passaggio per segnalare la sottomissione, il cane che scende deve stare giù fino a quando l'altro cane ferma tutti i segni di aggressività. Eppure non stava succedendo qui. Il labrador retriever mostrava effettivamente un comportamento di ribaltamento, ma durò solo un paio di secondi finché il cane non si avvicinò alla sua faccia, a quel punto il laboratorio diede un colpo d'aria e tornò in piedi e iniziò a inseguire il cane da bestia. Considerando l'intera sequenza di eventi, non avevo certamente motivo di ritenere che il comportamento di rollover del cane più grande indicasse un qualsiasi tipo di reale sottomissione, ma piuttosto mi sembrava che questo fosse qualcosa che aveva a che fare con i comportamenti di gioco.

Un arco di gioco

C'è già stata una ricerca che dimostra che i comportamenti di gioco sono speciali, e ci sono alcuni segnali che aiutano a distinguere i comportamenti di gioco dai comportamenti non giocanti. Forse il più noto di questi è l'arco di gioco, dove il cane abbassa le zampe anteriori a terra con i quarti posteriori sollevati, e questo è spesso accompagnato da una cosiddetta "faccia da gioco" con la bocca aperta e la lingua che ciondola fuori . Questo insieme di segnali può servire come garanzia al compagno di giochi di un cane che tutto ciò che viene fatto in questo momento è il gioco – così, per esempio, quel morso in faccia che ha appena ricevuto è stato inteso come gioco e non faceva parte di un atto aggressivo.

Un gruppo di ricerca guidato dallo psicologo Kerri Norman dell'Università di Lethbridge in Alberta, Canada, ha recentemente esaminato i rollover durante il comportamento di gioco in uno studio pubblicato sulla rivista Behavioral Processes *. Il loro studio aveva due parti. La prima parte consisteva in 33 sessioni di gioco in cui una femmina di medie dimensioni era accoppiata con 33 nuovi partner di gioco di varie razze e dimensioni. La seconda parte riguardava 20 video di YouTube in cui due cani giocavano insieme, con metà dei video compresi cani di dimensioni simili e l'altra metà comprendente cani di diverse dimensioni. La loro prima scoperta fu che in queste coppie di giochi di cani non tutte le interazioni coinvolgevano i rollover (solo nove dei partner su 33 nella rappresentazione teatrale e 27 dei 40 cani nei video).

I ricercatori hanno poi analizzato il significato dei vari rollover. Se in realtà erano comportamenti sottomessi, dopo il rollover, il cane che era giù dovrebbe rimanere giù, o almeno in seguito i comportamenti di gioco dovrebbero diminuire. Inoltre, ci si aspetterebbe che più rollover sarebbero eseguiti dal partner più piccolo o più debole. Gli scienziati hanno confrontato questo con rollover che erano associati alla natura interattiva o combattiva del gioco, come quando il rollover procedeva lanciando un attacco (comportamento offensivo) o evitando una puntura del collo (comportamento difensivo), o rotolando di fronte a un potenziale partner prima qualsiasi interazione per convincere il compagno del cane a giocare (sollecitazione).

Le conclusioni dei ricercatori erano abbastanza chiare. Il più piccolo dei due partner di gioco non aveva più probabilità di effettuare il rollover rispetto al cane più grande. Inoltre, gli investigatori affermano, "la maggior parte dei rollover era difensiva e solo 9 dei 248 rollover erano sottomessi." In altre parole, i cani che eseguivano i rollover non rimanevano passivamente sulle loro spalle, ma piuttosto mentre in quella posizione supina i cani di solito ha bloccato i morsi tentati del loro compagno di gioco e poi ha immediatamente lanciato i morsi contro di loro, spesso uscendo dal tiro e trasformando il modello di gioco in un inseguimento.

Quindi, almeno in questa situazione di gioco, il rollover non sta dicendo "Stai arrivando troppo forte e mi stai preoccupando" né "Mi arrendo". Hai vinto questo round. "In alcune impostazioni, un rollover è certamente un segnale che è associato alla paura o è un tentativo di disinnescare o prevenire l'aggressività ma apparentemente non durante il gioco.

Questa nuova ricerca dovrebbe servire a ricordare che ribaltarsi, come molti comportamenti, non ha un significato universale. È molto simile al linguaggio umano, in cui il contesto o l'impostazione determina il significato. Considera il significato della parola inglese "sharp". Il suo significato cambia a seconda del contesto in cui si trova, ad esempio: "coltello affilato", "affilatrice", "mente acuta" o "lingua affilata". Quindi il rotolamento durante il gioco non necessariamente, o anche frequentemente, significa sottomissione. Rotolare durante il gioco è spesso solo giocoso.

Stanley Coren è l'autore di molti libri tra cui: The Wisdom of Dogs; Do Dogs Dream? Nato per Bark; The Modern Dog; Perché i cani hanno i nasi bagnati? The Pawprints of History; Come pensano i cani; How To Speak Dog; Perché amiamo i cani che facciamo; Cosa sanno i cani? L'intelligenza dei cani; Perché il mio cane agisce in questo modo? Capire i cani per i manichini; Ladri del sonno; La sindrome di sinistra

Copyright SC Psychological Enterprises Ltd. Non può essere ristampata o ripubblicata senza autorizzazione

* Dati da: Norman K., Pellis, S., Barrett, L., & Henzi, SP (2015). Giù ma non fuori: posizioni supine come facilitatori del gioco nei cani domestici, processi comportamentali, 110 88-95. DOI: http://dx.doi.org/10.1016/j.beproc.2014.09.001

Solutions Collecting From Web of "I rollover non significano sempre che un cane ha paura o sottomissione"