I pro e i contro di avere un lato oscuro

Qual è il "lato oscuro" della personalità?

Questa non è una domanda chiara. I miei coautori, Peter Harms e James LeBreton, e ne discuto, in qualche modo, nella recensione, "The Dark Side of Personality at Work", pubblicata sul Journal of Organizational Behaviour , confrontandola con il cosiddetto "lato positivo" di personalità, altrimenti noto come "i Big Five" – ​​Esclusione, Neurotismo / Stabilità emotiva, Piacevolezza, Consapevolezza e Apertura all'esperienza. Queste sono le dimensioni principali del normale funzionamento interpersonale: essere estroversi e dominanti; non ansioso, caldo e accessibile; laborioso e ordinato; e interessato a nuove idee, valori ed esperienze, rispettivamente. Consideriamo il lato oscuro come quelle caratteristiche che esistono tra le dimensioni della gamma normale sopra e i disturbi della personalità altamente problematici o disfunzionali – cioè, il lato oscuro è più estremo dei tratti sopra menzionati, ma meno intenso dei riconosciuti disturbi della personalità.

Pro e contro

Il lato oscuro può essere utile in alcune situazioni, ma può minare le persone in circostanze difficili o stressanti. Si consideri, ad esempio, essere abbastanza paranoico. Potresti essere sospettoso delle motivazioni altrui e pensare che il mondo sia relativamente ostile: "Penso che Jason stia sparando per il mio lavoro" ; "Angela potrebbe tentare di rubare uno dei miei clienti." Pensieri come questi possono, in generale, contribuire a proteggerti da giochi di potere legittimi sul lavoro, ma possono anche portarti a percepire minacce laddove non ce ne sono.

Machiavelli

Machiavelli

Nella nostra recensione, associamo la caratteristica del lato oscuro del machiavellismo alla paranoia, come descritto sopra. Ma questa è probabilmente una eccessiva semplificazione. Le persone con un alto livello di machiavellismo – a volte chiamate high-machs – sono manipolatori. Si divertono a ingannare gli altri, e sono disposti a fare quasi qualsiasi cosa per ottenere la loro strada. Considera Walter White in Breaking Bad : Egli mentirebbe in qualsiasi modo, anche dando l'apparenza di debolezza per farlo, se fosse adatto ai suoi bisogni attuali. Ma non era sempre bravo! I suoi grandi ed elaborati inganni erano spesso efficaci, ma le sue piccole bugie quotidiane potevano essere ridicolmente goffe.

I machiavellici sono motivati a manipolare gli altri, ma non sono necessariamente più abili nella manipolazione di chiunque altro.

Janus

Giano, il dio romano bifronte

La seconda caratteristica della Triade Oscura è chiamata psicopatia, che è stata definita una personalità "antisociale". Dobbiamo chiarire che questo non significa ciò che le persone di solito intendono quando dicono antisociale, che è meglio classificato come asociale (cioè, introverso, non volendo essere intorno agli altri). Che mezzi antisociali in questo contesto è l'opposto di pro- sociale. Ciò significa che una persona antisociale è in genere attivamente dannosa nei confronti degli altri, o forse solo molto focalizzata sull'auto piuttosto che focalizzata sull'altro. La psicopatia condivide con il machiavellismo una mancanza di empatia, ma è combinata con l'impulsività. Gli psicopatici sono a rischio chi fa ciò che vogliono in questo momento. Ho descritto la psicopatia come probabilmente la più oscura della Triade Oscura. Gli psicopatici non provano sensi di colpa o vergogna nella misura in cui la maggior parte delle persone lo fa: sperimentano livelli più bassi di ansia rispetto alla media.

Questo potrebbe essere un vantaggio se il tuo lavoro richiede azioni spiacevoli. Nel primo episodio di House of Cards , il personaggio principale Frank Underwood riassume bene questo episodio, dicendo: "Momenti come questo richiedono qualcuno come me. Qualcuno che agirà. Chi farà ciò che nessun altro ha il coraggio di fare. Qualcuno che farà la cosa spiacevole. La cosa necessaria. "

Nel mondo degli affari, la relativa mancanza di rimorsi del rimprovero dello psicopatico potrebbe rendere più facile licenziare le persone durante il ridimensionamento, o anche solo per il brivido, come l'amministratore della rete Jack Donaghy ha memorabilmente dimostrato sul 30 Rock :

  • Jack : licenziala. E non farmi mai parlare con una donna così vecchia di nuovo.
  • Liz : Non posso licenziare Rosemary!
  • Jack : certo che puoi. È facile. Osserva: Jonathan, sei licenziato.

Jack chiaramente non ha alcun rimorso quando si tratta di licenziare persone.

Narcissus

Narciso ammirando il proprio riflesso

La tendenza finale della triade oscura è il narcisismo , che è probabilmente il più noto dei tre. I narcisisti vogliono essere al centro dell'attenzione e lavoreranno per assicurarsi che ciò accada. Sono auto-promotori implacabili. Prenderanno quasi ogni opportunità per ritrarre un'immagine migliorata di se stessi agli altri. Il narcisismo ha alcuni ovvi vantaggi: i narcisisti intervistano bene; sono bravi a vendere se stessi e le loro idee; e possono generare molto entusiasmo. Il manager Michael Scott di The Office illustra un po 'della spinta narcisistica quando dice "Preferirei essere temuto o amato? Facile. Entrambi. Voglio che le persone abbiano paura di quanto mi amano ".

Peter Jonason ei suoi colleghi hanno definito la Triade Oscura uno stile sociale aggressivo e illustrano questo concetto attraverso l'esempio di James Bond, che raggiunge i suoi obiettivi attraverso mezzi come la forza, l'inganno, l'intimidazione, la persuasione, la negoziazione e, naturalmente, la seduzione. I ricercatori descrivono Bond come un estroverso, aperto a nuove esperienze, con un'alta autostima, che in parte spiega perché il suo approccio altrimenti sfruttatore alla vita riesca per lo più. L'approccio di Dark Triad ha generalmente successo a breve termine, ma può portare a difficoltà nelle relazioni di lunga data.

Più sotto la superficie

La Triade Oscura è solo la punta dell'iceberg del lato oscuro della personalità, comunque. I miei colleghi e io spesso usiamo un sistema di valutazione chiamato Hogan Developmental Survey, che misura molte caratteristiche addizionali della personalità. Queste si basano su versioni subcliniche del disturbo diagnostico e del Manuale Statistico – IV Asse II e includono, tra gli altri:

  • Personalità istrionica (espressività, tendenze drammatiche, desiderio di essere notato)
  • Personalità ossessivo-compulsiva (essere attenti, precisi e critici nei confronti delle prestazioni altrui)
  • Personalità borderline (moody e inconsistente, entusiasmo iniziale seguito da delusione).

Il sistema Hogan usa termini deliziosamente eufemistici per queste caratteristiche, chiamando i tre elencati sopra, ad esempio, diligenti , colorati ed eccitabili, rispettivamente. Il sistema è costruito attorno alla proposizione teorica secondo cui le caratteristiche della personalità del lato oscuro sono attivamente benefiche -se solo fino a un certo punto. Al di sopra di questa soglia, o sotto stress, possono diventare disadattivi.

Ad esempio, una persona con un alto livello di ossessivo-compulsivo è probabile che sia perfezionista, e di avere standard elevati per se stessi e gli altri, che potrebbe descrivere qualcuno di successo come, per esempio, Steve Jobs. (Non sostengo che Jobs in realtà fosse ossessivo-compulsivo, semplicemente che ci sono molte storie che evidenziano i suoi alti standard.) In una scadenza ristretta, tuttavia, standard così elevati potrebbero essere dannosi, come nel vecchio adagio, "Do not permettere al perfetto di diventare il nemico del bene. "

Nei prossimi giorni e settimane, spero di esplorare queste caratteristiche della personalità in modo più dettagliato e di fornire informazioni e indicazioni sui loro ruoli sul posto di lavoro.

Solutions Collecting From Web of "I pro e i contro di avere un lato oscuro"