I pro e i contro degli sport giovanili non sono solo fisici

shutterstock
Fonte: shutterstock

In un contesto di crescente obesità infantile, i benefici fisici della partecipazione sportiva sono chiari. I bambini oggi hanno bisogno di muoversi di più, e stare in squadra o essere coinvolti in uno sport è un ottimo modo per rimanere in salute. Ma c'è stata anche una discussione più approfondita sui rischi fisici che i bambini affrontano nello sport, e con buone ragioni. Come nazione, stiamo venendo a patti con l'epidemia di infortuni al ginocchio (calcio e pista), alle spalle (tennis e baseball) e alla testa (calcio) relativi a sport specifici. Di cosa si parla meno spesso sono i rischi e i benefici psicologici legati agli sport giovanili.

Mentre insegnavo "Sociologia dello sport" alla Northwestern University (una Big 10, divisione 1 scuola), ho fatto la ricerca e ho ascoltato centinaia di studenti. Qui ci sono sei rischi e sei benefici che i genitori di atleti di tutte le età dovrebbero considerare come aiutano i loro figli a navigare nel mondo dello sport.

6 rischi psicologici dello sport giovanile

  1. L'autostima è legata alle prestazioni sportive. Chi è il tuo bambino come persona non dovrebbe essere strettamente legato alla capacità di colpire le corse a casa o segnare touchdown. Se lo è, si tratta di un set-up garantito per sentimenti di insuccesso e bassa autostima. La maggior parte dei giovani atleti si sente benissimo quando vince, ma è il modo in cui gestiscono la perdita che definisce il loro carattere a lungo termine. Ricorda al tuo ragazzo sportivo che è sempre vincente nel tuo libro, anche se perde.
  2. Allenatori che demoralizzano e prepotenti. Ci sono più allenatori meravigliosi di quelli che fanno danni, ma sarebbe ingenuo aspettarsi che tutti gli allenatori abbiano a cuore gli interessi psicologici di tuo figlio. Troppo spesso, una mentalità vincente per tutti i costi devasta i giovani atleti. Sii alla ricerca di comportamenti che umiliano tuo figlio. L'allenatore si lamenta e si diletta ai giochi? Chiamare e mettere in imbarazzo i giocatori? I migliori allenatori si ispirano attraverso il rinforzo positivo e la modellazione dei ruoli, non molestie e bullismo.
  3. Delusioni che lo sport fornirà borse di studio universitarie. Troppi genitori credono che il loro bambino sia destinato a ricevere una borsa di studio per la Divisione 1. Questo è simile a giocare alla lotteria: non accontentarti. Mettere tutte le uova nel cesto sportivo è fuorviante e pericoloso per il benessere emotivo del bambino. Oltre all'improbabilità statistica, c'è una forte possibilità che un atleta possa affrontare un infortunio che termina lo sport o semplicemente bruciarsi. Assicurati che il tuo atleta abbia altri interessi e non creda che gli sport siano l'unica via per il successo.
  4. Rapporti tese con genitori sovra-investiti. Hai mai detto "abbiamo vinto" dopo la partita o la partita di tuo figlio? Non farlo Troppi genitori diventano sovra-investiti nelle attività atletiche dei loro figli, che possono portare a comportamenti inconsci che feriranno i giovani atleti. Ho visto i genitori urlare e rimproverare i loro figli per aver mancato un obiettivo o non aver vinto una gara. Amore e affetto non dovrebbero mai essere legati alle prestazioni atletiche. In effetti, i bambini hanno più bisogno di te quando non riescono a comportarsi bene.
  5. Pressione insalubre delle prestazioni. Gli psicologi dello sport sono molto richiesti perché i genitori, gli allenatori, i team e le scuole esercitano un'indebita pressione sui giovani atleti perché si comportino bene ogni volta che scendono in campo, in campo o in pista. Ricorda, sono bambini, non atleti professionisti. Da mamma a cinque tennisti competitivi, comprendo l'inclinazione a chiedere di più, ma i bambini sono bambini. Alcuni giorni mancheranno ogni servizio solo perché, e in altri giorni sembreranno destinati alla grandezza. Lavora con loro per mantenere la prospettiva e capire che è solo un gioco.
  6. Sensi di superiorità inappropriati. L'ossessione della nostra società per lo sport dà un premio agli atleti e all'atletica, che possono conferire ai giovani atleti un senso di sé gonfiato. Le scuole e le città possono anche permettersi i privilegi e la libertà dei giovani atleti che gli altri studenti non ricevono. Ci sono troppi casi di atleti di successo che pensavano di essere al di sopra della legge o delle norme di una scuola. I genitori devono essere vigili per i segnali che i loro giovani atleti mancano di umiltà e di empatia. Sta a noi fare in modo che gli sport non tirino fuori il peggio dai nostri bambini.

6 benefici psicologici dello sport giovanile

  1. La capacità di prendere critiche e lavorare in modo collaborativo. Per aiutare i giovani atleti a migliorare, gli allenatori devono segnalare errori e tecniche difettose. Imparare a gestire questo feedback costituisce una base per la creazione di abilità e la collaborazione degli adulti. Inoltre, con il loro team e gli allenatori, gli atleti imparano il dare e l'uso di lavorare insieme e gestire i conflitti. La ricerca suggerisce che le ragazze atletiche diventano donne che sono meglio equipaggiate delle loro controparti non atletiche per gestire critiche e stress. Coaching efficace e competizione possono aiutare a costruire risorse interne che serviranno i bambini fino all'età adulta.
  2. Autostima ed efficacia. La costruzione di abilità nello sport migliora l'autostima, che si ripercuote su altre aree della vita. Passare dal non essere in grado di fare un canestro per raramente mancare un fallo può aumentare l'ego di un giovane. Ottenere efficacia in un'arena, specialmente se aiutato da un allenatore o un genitore, dimostra che ascoltare e praticare produce risultati positivi. Questa consapevolezza di sé aiuta i giovani atleti a creare un legame inestimabile tra i loro obiettivi e sforzi.
  3. Acquisizione di un'etica del lavoro. Lo sport richiede impegno e impegno, entrambi i tratti che ci stanno bene in età adulta. Ho visto come i miei figli applicano l'attitudine al duro lavoro e agli sforzi che hanno acquisito in atletica per quasi tutto ciò che fanno nella loro vita, dagli hobby ai compiti accademici. Eccellere nello sport è tutto il lavoro che spendiamo, che costituisce una base eccellente per il successo a lungo termine.
  4. Immagine positiva del corpo. La nostra contemporanea dipendenza dai social media e l'adulazione di persone apparentemente "perfette" possono devastare l'immagine del corpo dei bambini. Sebbene non sia sempre un antidoto perfetto, lo sport può rendere i giovani atleti orgogliosi dei loro corpi e di ciò che questi corpi possono fare. Serena Williams ha dichiarato di essersi vergognata della sua struttura atletica fino a quando non ha vinto un Grande Slam e ha capito che il suo successo era legato al suo corpo molto forte. In particolare, è stato dimostrato che gli atleti di sesso femminile traggono beneficio dai sentimenti positivi nei confronti dei loro corpi, indipendentemente dal fatto che siano conformi agli standard molto rigidi della bellezza femminile della società.
  5. Resilienza. Troppe persone non sono in grado di gestire i rigori della scuola. Sono facilmente sopraffatti e si sgretolano quando fanno male in una classe. Infatti, i genitori spesso proteggono i loro figli dalla sconfitta sostenendo ferocemente per loro, facendo i compiti, e anche chiedendo agli insegnanti di cambiare i voti poveri. Iperprotezione mina lo sviluppo della resilienza. Gli sport giovanili forniscono un buon equilibrio, dal momento che i genitori non possono proteggere gli atleti dalla sconfitta e dalle difficoltà. È bello per i tuoi figli imparare come perdere e vincere.
  6. Autoregolamentazione, organizzazione e gestione del tempo. La combinazione di sport e scuola richiede una capacità di autoregolarsi. Imparare a esercitarsi in tempo con l'attrezzatura adeguata aiuta gli studenti-atleti a imparare a organizzarsi e a dire no ad altre attività, come videogiochi, social media e socializzazione eccessiva. Imparare a dire no è una grande abilità da trasferire all'età adulta. Molti atleti del Nord-Ovest hanno condiviso con me che hanno ottenuto voti migliori durante la loro stagione regolare perché sono stati costretti a prendere un approccio più organizzato ai loro compiti scolastici.

Come genitori, dovremmo essere tutti consapevoli dei rischi psicologici che derivano dalla partecipazione allo sport rafforzando nel contempo i positivi. Gli sport dovrebbero essere divertenti. Quando smette di essere divertente e ha il potenziale per ferire tuo figlio, è il momento di cambiare marcia e rivalutare. Tuttavia, se il tuo giovane atleta si diverte, i premi possono durare una vita.

Solutions Collecting From Web of "I pro e i contro degli sport giovanili non sono solo fisici"