I pericoli e i vantaggi di essere in conflitto-evitando

immagine di Fleet-Feet

Ti è mai stato detto che stai evitando i conflitti? Ti vergogni per la vergogna quando le persone pronunciano queste parole temute o simili?

Ci sono notevoli insidie ​​per evitare potenziali conflitti. Potremmo nascondere i nostri genuini sentimenti, desideri e punti di vista perché abbiamo paura di come saremo visti o ricevuti dagli altri. Abbiamo chiuso piuttosto che correre il rischio di mostrare il nostro vero io. Piuttosto che essere coraggiosamente autentici, potremmo aggrapparci a menzogne, inganni e omissioni che rendono difficile per le persone fidarsi di noi. Possiamo ritirarci emotivamente o cambiare argomento, temendo che se riveliamo i nostri sentimenti o desideri onesti, saremo respinti o vergognati.

Quando dolorosi scarti o traumi passati sfociano nella nostra situazione attuale, possiamo concludere che siamo più sicuri di mantenere la nostra esperienza per noi, per non esporre il nostro tenero cuore a un altro rifiuto. Questo può tenerci al sicuro nel breve periodo, ma rafforzare un senso traballante di autostima e approfondire il nostro isolamento.

Evitare il conflitto quando possibile

Alcune persone credono che dovremmo sempre accogliere il conflitto, cercare opportunità per coinvolgerlo o persino assaporarlo. Ma se la nostra intenzione è di vivere con un cuore aperto e connettersi con le persone armoniosamente, allora è comprensibile che vorremmo evitare il conflitto ogni volta che è possibile. Non dobbiamo provare vergogna se proviamo avversione alla tensione interpersonale. Dopotutto, ciò che vogliamo veramente è l'amore e l'intimità.

Forse alcune persone amano il conflitto perché li fa sentire potenti o più vivi. Potrebbero pensare che sia vergognoso "tornare indietro", anche quando sanno che hanno torto o su un terreno instabile. Possono trovare piacere nell'orgoglio di avere ragione e trovare il potere nel provare gli altri a sbagliare.

Forse sono dipendenti dall'adrenalina o dalla dopamina prodotta quando lasciano volare la loro rabbia o trovano da ridire sugli altri. Oppure si godono il brivido del dibattito e la gratificazione dell'ego dei punti vincenti. Possiamo apprendere e crescere attraverso un conflitto inevitabile quando ci si avvicina in modo abile. Tuttavia, l'abitudine di suscitare conflitti può diventare una difesa che ci tiene lontano dalle persone.

Se siamo stati impantanati in una storia di non sentirci amati, ricercati e connessi, potremmo essere attratti dal conflitto e dal dramma perché ci siamo acclimatati ad esso – o non sappiamo come ricevere amore quando è presente. Potremmo avere difficoltà a permettere ad altri di avvicinarsi.

Un'altra ragione per allontanarci dal conflitto quando è possibile è che abbiamo bisogno di confini sani con il nostro mondo. Potrebbero esserci situazioni in cui non ci sentiamo sicuri di rivelare la nostra vera esperienza perché la nostra storia con una persona in particolare rivela che c'è poco spazio per i nostri sentimenti o punti di vista. Non vorremmo continuare a camminare su un'elica quando non è veramente necessario.

Prendere rischi intelligenti per affrontare il possibile rifiuto o conflitto è una parte importante della crescita personale. Non vogliamo perdere noi stessi e ferire la nostra autostima rimandandoci costantemente agli altri. Ma dobbiamo scegliere le nostre battaglie con saggezza piuttosto che impulsivamente soccombere alla parte "lotta" della lotta, fuga, risposta al congelamento. Una parte della cura di sé è di proteggersi da confronti inutili e prosciugati. Vivere in uno stato di vigilanza cronico e accresciuto può creare stress e inibire i nostri sistemi di riparazione.

Il counselling delle coppie può essere utile per aiutare la coppia a trovare i modi per affrontare i conflitti in un modo che approfondisca le connessioni. Imparare metodi di comunicazione più efficaci può aiutare una coppia ad affrontare conflitti o differenze prima che si intensifichino.

Riepilogo: evitare i conflitti potrebbe essere la nostra modalità predefinita se non abbiamo avuto buoni modelli di ruolo o esperienze positive quando abbiamo preso dei rischi per esprimerci. Se è così, può servire la nostra crescita per attingere alla nostra forza interiore e affrontare le sfide interpersonali piuttosto che collassare di fronte al potenziale conflitto. Coltivare l'arte del discernimento e della consapevolezza – fidandosi del nostro senso interiore di quando è giusto impegnarsi in una conversazione impegnativa e quando no – può salvaguardare il nostro cuore e condurre a una vita più pacifica.

© John Amodeo

Grazie per aver letto il mio articolo Per saperne di più sul potere dell'autenticità e su come si relaziona con una vita spirituale, vedi Dancing with Fire e The Authentic Heart.

Immagine d'arte deviante di Fleet-Feet

Solutions Collecting From Web of "I pericoli e i vantaggi di essere in conflitto-evitando"