I pericoli di essere troppo sicuri

Photo by J. Krueger
I tifosi di Atalanta Bergamo sono troppo sicuri, prima di essere sventati da un buon Milan.
Fonte: foto di J. Krueger

Siamo generalmente troppo sicuri delle nostre opinioni e delle nostre impressioni e giudizi . ~ Danny Kahneman

Si può avere troppa fiducia? Don Moore della Haas Business School dell'Università della California a Berkeley ha fatto di più per lo studio dell'eccesso di sicurezza di chiunque altro. (I documenti che pubblica con i suoi studenti e colleghi sono invariabilmente di altissima qualità. Per chiunque sia interessato a questo importante argomento, consiglio di consultare uno dei documenti di Don.)

In un recente articolo con Al Mannes, che contribuisce anche alla scienza sociale e imprenditoriale, Don ha introdotto una misura comportamentale di eccesso di fiducia (Mannes & Moore, 2013). Questa ricerca ha deviato dal modo familiare in cui l'eccessiva sicurezza è stata vista e valutata. Tradizionalmente, chiediamo ai partecipanti domande di conoscenza generale, spesso di una varietà banale. Quanto tempo, ad esempio, pensi che sia il fiume Nilo? La "vera" risposta è 4.255 miglia (6.853 km), ma io vado vero tra virgolette perché nessuno sa esattamente esattamente. Ciò che passa come la "vera" lunghezza del fiume è in realtà solo la nostra migliore stima geografica. La maggior parte delle persone per strada non conoscono la risposta senza controllare i loro dispositivi elettronici portatili. Eppure molti sanno che il Nilo è dannatamente lungo , come l'Amazzonia o il Mississippi-Missouri. Quindi le loro ipotesi potrebbero gravitare verso il giusto vicinato. C'è, tuttavia, e dovrebbe essere , incertezza.

I ricercatori del giudizio e del processo decisionale di solito chiedono ai partecipanti di gettare un intervallo di confidenza del 90% attorno alle loro stime. In altre parole, li invitano a produrre una stima bassa e una stima elevata di un fatto in modo tale da essere certi al 90% che il vero valore si trova tra queste stime. La maggior parte dei ricercatori fa come richiesto, anche se a qualcuno sembra strano – non è comune pensare in questo modo. Il concetto dell'intervallo di confidenza è statistico. Ha un preciso significato tecnico, che gli statistici di diverse scuole continuano a discutere. Mannes e Moore hanno cercato una nuova misura, più strettamente allineata con il modo in cui le persone pensano in modo naturale. Quindi hanno posto l'ipotesi dell'eccesso di fiducia in un test più duro e più convincente.

La loro soluzione geniale era di dare ai partecipanti un intervallo fisso . Il compito era di stimare l'alta temperatura per la loro città di residenza per un giorno particolare. Che cosa, ad esempio, era l'alta temperatura a Berkeley il 1 ° maggio? Gli intervistati potrebbero vincere "punti" (sotto forma di biglietti della lotteria) se hanno ottenuto la risposta corretta entro 6 gradi, ovvero una stima potrebbe essere vincente se sovrastimasse o sottovalutasse il valore reale di 3 gradi. In alcune prove, tuttavia, gli intervistati potrebbero guadagnare solo punti se le loro stime fossero corrette o troppo alte fino a 6 gradi; in altri trial, potrebbero guadagnare dall'essere corretti o stimare troppo bassi . Si noti che l'intervallo per guadagnare punti era sempre della stessa larghezza; tuttavia, spostando l'intervallo verso l'alto o verso il basso dalla sua posizione centrale, gli intervistati hanno mostrato quanto fossero sicuri nelle loro stime.

Immagina una persona che è assolutamente certa che la sua stima della temperatura sia accurata. Questa persona non aumenterebbe la sua stima quando viene anche premiata la sovrastima. Non ci sarebbe bisogno. Al contrario, una persona con una grande dose di incertezza fornirebbe una stima più elevata al fine di ridurre al minimo le possibilità di stimare troppo basso e di non ottenere alcuna ricompensa. Da questa considerazione generale, Mannes e Moore hanno ricavato un indice statistico di eccessiva sicurezza (o "eccessiva precarietà", per essere più precisi), i cui dettagli non hanno bisogno di trattenerli qui.

Il risultato principale è che le persone sono davvero troppo fiduciose nelle loro stime. Ciò significa che il modo convenzionale di misurare l'eccessiva sicurezza non è poi così insufficiente. Mannes e Moore replicarono l'effetto tradizionale e scoprirono che tracciava i risultati ottenuti con il nuovo metodo. Mannes e Moore non solo desideravano migliorare la misurazione, ma collegavano anche l'eccessiva fiducia all'azione umana.

Nell'introduzione al loro articolo, mettono in guardia contro l'eccesso di sicurezza perché possono compromettere la pianificazione delle azioni. Le persone troppo sicure mordono più di quanto possano masticare. Ad esempio, possono lasciare troppo tardi per arrivare ad un appuntamento in tempo, pensando di poterlo fare. Di conseguenza, cadono dal precipizio metaforico, per usare la frase appropriata degli autori.

Considera questo scenario limite: sono le 11:00 e tu hai accettato di incontrare Louie per il pranzo a La Cantina alle 12:00. Stimi che ci vorranno 30 minuti per arrivarci. Se sei assolutamente sicuro di questo, puoi uscire di casa alle 11:30. Se tu fossi meno sicuro, faresti la tradizionale domanda su quale finestra del tempo di viaggio includerebbe il risultato desiderato con il 90% di confidenza. Se la risposta è 25-35 minuti, ora è il limite superiore (35) che è rilevante per la tua decisione su quando partire, che sarebbe alle 11:25. Con eccessiva sicurezza, quindi, le tue possibilità di incontrare Louie in tempo potrebbero essere solo 50:50.

L'approccio rivisto di Mannes e Moore riconosce che una scadenza presenta una struttura di ricompensa asimmetrica: essere un po 'troppo presto offre comunque la ricompensa di essere in grado di mantenere l'appuntamento. Essere troppo tardi produce un costo. Una persona incerta (e forse anche certe ) dovrebbe valutare strategicamente il tempo di viaggio per essere più lungo. Devono sapere che un errore di tipo I (il falso positivo di presentarsi in anticipo) è meno costoso di un errore di tipo II (manca l'appuntamento). Una persona eccessivamente confidente aggiungerebbe meno tempo alla stima rispetto alle sue effettive richieste di incertezza.

Che cosa succede se la persona stimante non sei tu ma qualcuno su cui consiglio fai affidamento? Cosa succede se il tuo dentista è certo che il tuo bicuspide non ha bisogno di un canale radicolare? Anche questo dentista esperto può essere troppo sicuro di sé – statisticamente, l'eccesso di sicurezza è maggiore quando gli intervistati pensano di essere certi (a meno che il compito non sia semplice e tutti siano certi). Se pensi che il dentista potrebbe sbagliarsi, ottenere una seconda opinione è una buona idea. Quando il tempo scarseggia, il mio lavoro euristico segue la tradizionale risposta del rabbino all'aspirante convertito: chiedo al consulente (in questo caso il dentista) tre volte: ne sei sicuro? Sei proprio sicuro? Ne sei assolutamente sicuro? Se il consulente conferma ogni volta con il linguaggio del corpo appropriato e un'aria sempre più profonda di fastidio, lo prendo.

Sebbene Mannes e Moore siano sensibili alla possibilità che l'eccesso di fiducia possa essere una buona cosa, si concentrano sui rischi. A mio parere, un buon esempio di eccessiva sicurezza razionale e adattativa si trova tra coloro che resistono alla corrispondenza probabilistica (Tversky e Edwards, 1966). Supponi di cercare i cookie, ma puoi aprire solo un barattolo alla volta. I vasi sono riempiti e mescolati, e il 70% delle volte i biscotti sono nella sinistra e non nella destra. Una persona razionale scommette continuamente sul barattolo di sinistra, prevedendo quindi comportamentalmente che è lì che si trovano i cookie. Qualcun altro potrebbe aprire il barattolo di sinistra il 70% delle volte. Questa persona ha imparato bene la probabilità di ricompensa, ma l'ha abusata. In altre parole, se sai che l'azione X ha maggiori probabilità di generare una ricompensa rispetto alla Y alternativa, è consigliabile prevedere e scegliere X con fiducia.

Mannes, AE, & Moore, DA (2013). Una dimostrazione comportamentale di eccessiva sicurezza nel giudizio. Scienze psicologiche, 24 , 1190-1197.

Tversky, A., & Edwards, W. (1966). Informazioni contro ricompensa nelle scelte binarie. Journal of Experimental Psychology, 71 , 680-683.

Nota Prima che Psychology Today promuovesse questo post sulla sua pagina Facebook (grazie), il titolo era Über-confidence . Questa costruzione è leggermente puniva perché è una traduzione letterale di "oltre" in tedesco e perché suggerisce che il post è "sulla" sicurezza. Mi ha colpito poi che la lingua tedesca non ha una buona parola per eccesso di fiducia. Google Translate ti offre übersteigertes Selbstvertrauen , che nella traduzione posteriore si trasforma in esagerata sicurezza in se stessi , dimostrando che sono state incorporate più ipotesi.

Nota La nota epigrafica contiene un paradosso autoreferenziale clandestino.

Solutions Collecting From Web of "I pericoli di essere troppo sicuri"