I pericoli della sottile incomunicabilità

Se tu Google la parola "stupido", il colpo più popolare è un sito web chiamato Dumb Laws. Gli alabamani fanno attenzione: è illegale portare un cono gelato nella tasca posteriore; I newyorkesi non possono saltare da un edificio, per timore di incorrere nella pena di morte (di nuovo?); I texani non possono vendere i loro bulbi oculari; e ai californiani è permesso sparare animali da un'auto in movimento, se e solo se quegli animali sono balene.

È facile prendere in giro il sistema legale per questi isolati ma ovvi esempi di stupidità legislativa, ma la legge è molto più pericolosa quando le sue mancanze sono mascherate. Uno di questi difetti fu esposto durante un processo, Crawford v. Vernardos, nello stato australiano del Queensland, nel 1994. Durante il processo, tre giovani aborigeni sostenevano che sei agenti di polizia li privavano della libertà. I giovani, di 12, 13 e 14 anni, hanno affermato che gli agenti di polizia li hanno portati da un centro commerciale in tre veicoli separati, li hanno "terrorizzati" e li hanno lasciati per tornare a casa da una zona industriale isolata alle 4 del mattino. A prima vista, questo breve estratto dalla trascrizione del trial suggerisce che il sistema legale funziona correttamente. L'avvocato che rappresenta gli agenti di polizia ha interrogato uno dei tre giovani, il signor X, come segue:

Avvocato: E quando hai parlato a queste sei polizie sapevi che non dovevi andare da nessuna parte con loro se non volevi, vero?

Signor X: No.

Avvocato: Lo sapevi, signor X, ti suggerirei, per favore non mentire. Sapevi che non dovevi andare da nessuna parte se non volevi, vero? Non è vero, signor X?

Signor X: Sì.

Avvocato: Perché mi hai mentito? Perché hai appena detto 'no', signor X. Il motivo era questo, che volevi che questa corte credesse che tu pensavi che dovevi andare con la polizia non è così?

Signor X: Sì.

L'illusione della comunicazione è convincente qui, perché le risposte del signor X hanno un senso solo. Sembrava capire le domande e ha risposto brevemente ma in modo appropriato. In effetti, il processo continuò senza obiezioni da parte del consiglio del signor X, e gli esperti accademici furono lasciati spiegare perché i giovani si erano screditati con "menzogne". In realtà, questo breve scambio illustra perché i problemi di comunicazione sono più pericolosi di nessuna comunicazione. I giovani, allevati per rispettare e temere l'autorità, erano circondati da una serie di figure autoritarie che erano drammaticamente più imponenti di qualsiasi altra autorità che avevano mai visto prima. Hanno affrontato la situazione come gli era stato insegnato, usando il silenzio come prima risorsa, e l'affermazione cieca come ultima risorsa. È impossibile dire se stavano mentendo, perché la serie di sì e no incoerenti non costituisce una prova in entrambi i casi.

Gli esperti chiamano questa pseudo-comunicazione fenomeno insidioso, perché si verifica quando l'incomunicabilità si maschera come comunicazione di successo. Altri esempi del fenomeno sono altrettanto preoccupanti. In un'udienza del tribunale riguardante i diritti di proprietà aborigena australiana, il verbale di prova ufficiale è il seguente:

Esaminatore: stai reclamando Bagarrugu?

Testimone aborigeno: No, perché sono marchiato con un omicidio – con l'assassinio di Lakefield.

Per fortuna, il processo non ha avuto nulla a che fare con l'omicidio, quindi i partecipanti al processo hanno colto l'errore e la trascrizione è stata modificata per riflettere la risposta effettiva del testimone:

Esaminatore: stai reclamando Bagarrmugu?

Testimone aborigeno: No, perché io blanta: sono di proprietà di Rirmerr e di Lakefield.

Il testimone stava descrivendo la sua origine, non discutendo di un presunto omicidio, e l'illusione della comunicazione era sufficientemente trasparente in questo caso per prevenire un grossissimo errore giudiziario.

Questi esempi riguardano, ma all'inizio sembrano applicare a una ristretta classe di situazioni in cui le parti parlano versioni sottilmente diverse della stessa lingua di base. Ma questa descrizione si applica altrettanto facilmente al dialogo tra uomini e donne, tra liberali e conservatori, o tra persone di due paesi culturalmente distinti che parlano la stessa lingua. Di fronte a una figura autoritaria, gli uomini tendono a elaborare stoicamente le informazioni, senza muovere la testa, mentre le donne tendono ad annuire affermativamente. Queste risposte divergenti non implicano necessariamente differenze di cordialità e coinvolgimento, sebbene una semplice lettura della situazione che ignora le differenze di genere nella comunicazione potrebbe portare a quella conclusione. Allo stesso modo, secondo la ricerca dello psicologo sociale Jon Haidt, i conservatori credono che le figure di autorità dovrebbero essere obbedite come una questione di moralità, mentre i liberali tendono a evitare le gerarchie. Di conseguenza, il termine "figura di autorità" ha significati profondamente diversi per conservatori e liberali. Australiani e canadesi apprendono rapidamente che la parola "perizoma" non è un'alternativa accettabile alla parola "flip-flop" negli Stati Uniti, sebbene i termini abbiano lo stesso significato in Australia e in Canada. In breve, la pseudo-comunicazione porta spesso a gravi conseguenze ea conseguenze banalmente divertenti, ma è onnipresente in un mondo sempre più diversificato. Il trucco sta nel rilevarlo quando è meno marcato di una legge dell'Alaska che proibisce ai fenicotteri di entrare in un negozio di barbiere.

Solutions Collecting From Web of "I pericoli della sottile incomunicabilità"