I motivi per cui il tuo capo succhia

The Headcase è attualmente nel suo tour mondiale nel sud del New England per promuovere la pubblicazione di The King's Best Highway. Il blogger ospite Cardiff Garcia ci porta nel mondo dei padroni autoritari.

Il mio primo lavoro dopo il college era un ruolo secondario in una società di Wall Street, e uno dei miei capi era il tipo che alla fine ti imbatteresti se lavorassi per una grande organizzazione abbastanza a lungo. Era meschino, intollerante alle opinioni opposte, sensibile alla sua reputazione e terrorizzato da quello che la gente diceva di lui alle sue spalle.

Provava un evidente piacere nel sminuire quei subalterni che non erano stelle a pieno titolo e che non avevano abbastanza spina dorsale per resistere ai suoi commenti sprezzanti. Preferendo il sarcasmo e il vetriolo piuttosto che i fatti e la persuasione, avrebbe distrutto qualsiasi feedback che contraddicesse le sue stesse idee.

La creatività era disapprovata, il rispetto per la gerarchia adorato. Era così chiaramente disinteressato agli input di qualcun altro che nessuno si preoccupava davvero. E in netto contrasto con il modo in cui trattava i subordinati, il suo culo – baciare la catena manageriale era notevole per il suo entusiasmo e la sua coerenza.

Era, in altre parole, un capo autoritario. La giornalista delle finanze Heidi Moore * ha recentemente descritto le caratteristiche di tali capi nel sito di carriera FINS. Citando il lavoro della psicologa Roy Lubit, scrive che questi capi sono spesso caratterizzati da narcisismo estremo, un ego fragile, una tendenza a incatenare il credito e una natura intrinsecamente prepotente. E provocano devastazioni alle compagnie che li ospitano:

Nelle professioni altamente soggettive come quelle che si occupano di notizie o mercati, l'autoritarismo è più spesso un disastro gestionale che porta a partenze di talenti, costi di formazione costosi per nuove persone e diffidenza organizzativa pervasiva, dicono gli esperti.

Certo, Wall Street non ha il monopolio su questo tipo di capo. Un sondaggio (pdf qui) condotto da Zogby nel 2007 ha rilevato che il 37% dei lavoratori americani era stato vittima di bullismo a un certo punto della propria carriera, incluso il 13% entro l'anno precedente. Due lavoratori su cinque vittime di bullismo alla fine abbandonarono, rappresentando circa 21,6 milioni di lavoratori in quel momento.

Chiaramente il problema è molto diffuso, quindi sembra una buona idea chiedersi: perché i boss diventano bulli in primo luogo? Attraverso una serie di esperimenti, gli psicologi Nathanael Fast e Serena Chen hanno cercato di rispondere a questa domanda, e hanno pubblicato i risultati in un documento di ricerca per Psychological Science (pdf qui) l'anno scorso.

Gli autori hanno scoperto che il potere da solo non è sufficiente a corrompere: deve essere accompagnato da sentimenti di incompetenza auto-percepiti da parte dei potenti. Inoltre, le persone in posizioni di potere esercitano una pressione aggiuntiva su se stesse per essere competenti, rendendo il loro ego ancora più difensivo quando mancano di autostima.

In uno degli esperimenti, a un gruppo di 59 studenti universitari è stato detto che presto sarebbero stati in una posizione di potere rispetto a un partner fittizio, e che è stato poi sottoposto a un test di leadership. Sconosciuto agli studenti, il test scritto a mano era falso. Agli studenti è stato poi detto che, in base ai risultati dei test, erano o leader eccellenti o semplicemente mediocri. E gli è stato chiesto di scegliere tra versioni facili e difficili di compiti che i loro partner avrebbero dovuto completare per vincere un premio in denaro. Gli studenti stessi non avevano alcuna partecipazione finanziaria nel risultato.

I risultati erano chiari: gli studenti a cui era stato detto che erano leader forti mostravano meno aggressività nei confronti dei loro subordinati, scegliendo i compiti più facili per loro da completare. Gli studenti a cui è stato detto che erano leader medi hanno fatto il contrario, scegliendo i compiti più difficili per i loro subordinati, pur non avendo alcun interesse personale nel risultato.

In un altro esperimento, Fast e Chen hanno chiesto a 163 volontari di valutare quanta energia avevano al lavoro. Quando i volontari in posizioni di maggior potere sono stati sollecitati dai ricercatori a sentirsi incompetenti nel loro lavoro, hanno ottenuto punteggi più alti in una prova di aggressività rispetto a quelli al potere che si sentivano competenti. Curiosamente, questo effetto fu moderato quando i ricercatori diedero ai volontari "incompetenti" un impulso egoico che non era correlato alla loro competenza sul lavoro. Ciò ha fornito supporto per la parte dell'ipotesi dei ricercatori che ha enfatizzato l'impatto della difesa dell'ego.

Quindi, come puoi applicare questa conoscenza se rimani bloccato a lavorare per uno di questi dadi? Velocemente e Chen notano che l'adulazione è probabile che funzioni, specialmente considerando la loro conclusione che "gli aumenti di autostima attenuano le tendenze aggressive di questi detentori di potere".

Abbastanza giusto, anche se costantemente sdraiandolo su uno spesso può essere un'attività degradante e compromettente. Altre strategie – evitare il capo, prendere posizione quando è necessario, interagire con colleghi più simpatici, meditare – possono anche aiutare gli impiegati a far fronte almeno ad un autoritario. Ma se l'economia migliora e tu hai l'opzione, potresti semplicemente considerare di fare quello che ho fatto: uscire e andare a lavorare per qualcuno più bello.

* Divulgazione: Heidi è un'amica, e una volta ha dimostrato un giudizio terrificante assumendomi nel mio primo lavoro di giornalismo. Il suo stile di gestione era decisamente non autoritario.

Segui la testata su twitter: e_jaffe

Segui Cardiff Garcia su Twitter: CardiffGarcia

Solutions Collecting From Web of "I motivi per cui il tuo capo succhia"