I motivi nascosti che non lasciamo entrare

Devaint Art image by Louvette
Fonte: immagine Devaint Art di Louvette

La teoria dell'attaccamento ci dice che siamo pronti per perseguire l'amore e l'accettazione, il che rende comprensibile la paura del rifiuto. Ma potrebbe anche esserci una paura corrispondente, meno visibile: la paura dell'accettazione ?

La paura del rifiuto ha senso: se abbiamo avuto una dieta costante di vergogna, colpa e critica, abbiamo imparato che il mondo non è un posto sicuro. Qualcosa dentro di noi si mobilita per proteggere il nostro tenero cuore da ulteriori punture e insulti.

Ma questo meccanismo non discrimina: la nostra struttura difensiva non solo ci salvaguarda dalla prospettiva del rifiuto, ma anche dall'accettazione e dall'accoglienza . È un'antenna di scansione che, lavorando per proteggerci dal pericolo, spesso dà letture false.

L'accettazione può essere spaventosa

Ci possono essere implicazioni spaventose per l'accettazione: sei a un raduno sociale e incontri qualcuno a cui piacciono apparentemente. Chiedono il tuo numero di telefono. E adesso? Sei improvvisamente inondato dalla paura. Ti chiedi: "E se questa persona inizia a vedere chi sono veramente? Cosa succede se non gli piace quello che vedono? E se gli piace davvero quello che vedono. Cosa poi?"

Altre persone che accettano e piacciono potrebbero essere spaventose se …:

1. Hai blocchi da ricevere.

Potresti non sapere come comportarti con i complimenti o l'attenzione positiva. Potresti chiudere ed erigere le difese agli altri che ti vedono. Se permetti che accada una connessione e poi, a un certo punto, non ti accettano più, ciò potrebbe davvero far male. Quindi si gioca al sicuro tenendosi lontano come difesa preventiva contro il possibile dolore futuro.

2. Ti aggrappi a credenze fondamentali negative.

Quando qualcuno ti accetta o ti accetta, le convinzioni fondamentali negative potrebbero affrettarsi rapidamente. Se sei convinto di non essere amabile o che le relazioni non funzionano mai, potresti sopprimere la tua vitalità e giocare sul sicuro.

3. Hai uno stile di attaccamento evitante o ambivalente.

Una paura di accettazione può essere operativa se si tende ad evitare l'impegno emotivo nelle relazioni. Oltre a temere il rifiuto, potresti stare lontano perché non ti fidi che qualsiasi connessione o accettazione durerà. Se sei ambivalente nei rapporti – una parte di te vuole una connessione, ma ne spaventa un'altra – potresti soccombere alla paura e allontanare il primo segno di discordia.

Superare la paura dell'accettazione potrebbe significare esplorare blocchi per ricevere ed esaminare le convinzioni fondamentali che ci tengono bloccati. Ciò potrebbe comportare un cambiamento radicale nella tua immagine di sé. Guardare te stesso più positivamente – e il potenziale per amare e ricevere l'amore con più speranza – significa che la tua vita potrebbe cambiare. E il cambiamento è spesso spaventoso.

Accettando noi stessi

Può anche essere spaventoso accettare noi stessi . Praticare l'accettazione radicale – abbracciare noi stessi come siamo – significa non giudicare noi stessi ma piuttosto onorare l'intera gamma dei nostri sentimenti e desideri. Può essere spaventoso aprirsi alle nostre ferite e ai nostri dolori umani e accettare che tutto ciò è semplicemente una parte dell'essere umano.

La vergogna ci impedisce di vedere e onorare i nostri veri sentimenti. Crea una contrazione interiore che ci impedisce di accettarci come siamo. Potremmo sforzarci di essere perfetti per evitare di trarre vergogna. Potremmo pensare di dover proiettare un'immagine di essere forte, intelligente, divertente o imperturbabile per evitare il rifiuto o l'umiliazione. Questi comportamenti guidati dalla vergogna ci disconnettono da noi stessi e ci isolano.

Ci muoviamo verso un'auto-accettazione coraggiosa mentre ci rendiamo conto di essere una creatura vulnerabile, proprio come tutti gli altri. La nostra vergogna comincia a guarire quando notiamo quando sta operando e poi portiamo gentilezza e gentilezza verso noi stessi.

Poznyakov/Shutterstock
Fonte: Poznyakov / Shutterstock

Quando sei con qualcuno il cui contegno, sorriso o parole gentili suggeriscono che rispettano, come, o ti accettano, come ti senti dentro? Ti accorgi di qualche dimenamento o disagio interiore? Puoi permettere a quei sentimenti di essere lì ed essere gentile con loro? Forse puoi prendere un respiro e lasciare entrare ciò che prova per provare l'accettazione.

Potresti imparare ad apprezzarlo.

Ti preghiamo di considerare di gradire la mia pagina Facebook e di cliccare su "ricevi notifiche" (sotto "Mi piace") per ricevere post futuri. Se ti piace questo articolo, potresti goderti il ​​mio ultimo libro, Dancing with Fire.

John Amodeo, Ph.D., MFT , è autore del libro pluripremiato sulle relazioni come percorso spirituale, Dancing with Fire: un modo consapevole di amare i rapporti . I suoi altri libri includono The Authentic Heart e Love & Betrayal . È stato un terapeuta specializzato in matrimonio e famiglia per 35 anni nella zona della Baia di San Francisco e ha condotto workshop a livello internazionale.

© John Amodeo

Solutions Collecting From Web of "I motivi nascosti che non lasciamo entrare"