I food blogger ti danno l'ansia?

Era l'ultimo giorno del Ringraziamento che mi sono immerso con entusiasmo nel compito di ricreare un piatto da una foto di Instagram lucida che si è imbattuta nel mio feed. Era un contorno di patate dolci di qualche tipo con baccelli di vaniglia e sembrava divino. Circa quattro ore e circa $ 80 in ingredienti più tardi, il capolavoro era finito e io ero completamente scontroso e deludente. Finalmente è stato a questo punto che mio marito ha tracciato la linea.

Fino ad allora avevo continuato a vedere belle foto popolate dai miei guru delle ricette preferite e insistevo nel provarle. Questi blogger li stavano facendo, quindi sicuramente non devono essere così difficili. Soprattutto con i loro usi chiave di termini come "pantry staples" e "one-pot", è stato facile ingannarsi. Fu dopo la debacle del Ringraziamento che mio marito insistette per attenermi alle ricette meno di un'ora e con ingredienti minimi. Meno stress per me, ed è fortunatamente facile da accontentare con due piatti a base di ingredienti, ovvero quello che definisce "delizia italiana" (altrimenti noto come quinoa con lenticchie).

Ma cosa mi ha spinto a buttarmi così veemente in un contorno di quattro ore? Sembra che la cultura millenaria sia ancora una volta alle estreme conseguenze. Ci sono quelli che vivono la vita urbana nei loro loft con il loro cinese da asporto, e le casalinghe con gli steroidi. Suppongo di essere sempre caduto da qualche parte nel mezzo. I cibi e i dessert per la colazione sono sempre stati un punto di forza naturale dato il mio debole per i dolci. In genere hanno anche coinvolto il coinvolgimento a bassa temperatura. Misurare scientificamente, mescolare, versare, mettere nel forno caldo o su waffle e andarsene per un po '. Niente vapore, fumo, tostatura di noci, raschiamento di baccelli di vaniglia, (ok forse sono ancora bloccato sul mio piatto di patata dolce) ma capisci il punto.

Dopo il matrimonio e la consapevolezza che un giorno non potrò semplicemente dare da mangiare ai miei futuri cereali e bagel (le mie precedenti materie prime), potreste dire che sono diventato un po 'troppo ispirato da tutti i blogger alimentari. La loro immagine perfetta per le foto meritevoli evocava immagini di ordine domestico, beatitudine e prelibatezza. Mentre ho spesso scritto su Facebook e le vite altamente sceneggiate e modificate che presentiamo, temo di non essere stato consapevole del fatto che gli altri media sociali sono più o meno gli stessi. Ricordo di aver letto l'articolo di accompagnamento di un blogger preferito che ha ammesso che quando non crea ricette per i suoi blog, ricorre a cibi pronti per i suoi pasti. Un altro autore di libri di cucina ha descritto il caos puro in tutta la cucina nel tentativo di perfezionare una ricetta. In altre parole, è il loro lavoro. Lo fanno tutto il giorno. Sì, molti sostengono che cucinare sia un interesse collaterale, un semplice hobby. Ma la maggior parte dei blogger famosi ci lavorano a tempo pieno. Immagina se avessi lasciato cadere tutto quello che stavi facendo e ti sei dedicato a perfezionare una ricetta di biscotti al cioccolato e burro di mandorle. Lo avresti anche tu.

Quindi qual è lo scopo della mia apparente invocazione di sopra? Rilassare. Non fare paragoni sociali e respirare. Mentre penso che sia meraviglioso vedere i millennial condividere la cucina, l'artigianato, la decorazione e tutti i tipi di altri suggerimenti per la casa, la verità è che lo stanno facendo in modo millenario. Attraverso i social media, lucido e perfezionato. Divertiti e prova la tua mano con le zucche dorate in questa stagione, se lo desideri, ma considera soprattutto il tuo benessere. Assicurati che le tue attività creative ti alimentino e restituiscano.

Il Dr. Dan Siegel, creatore del Healthy Brain Platter, discute dell'importanza cruciale del tempo di gioco per un cervello sano. Quindi queste attività non dovrebbero farti chiedere come hai appena perso le ultime quattro ore. Ricordati di fare un passo indietro e di esaminare criticamente i social media. Non tutti cucinano in una cucina da gourmet, e spesso il marmo di Carrera nella foto è in realtà un cartoncino e non un vero e proprio bancone. Se il progetto ti parla, divertiti. Ma ricorda anche di fissare i confini. Per quanto mi riguarda, vado a provare una nuova ricetta di zucca dopo aver sfornato una zuppa di base. Perché, in fin dei conti, come possono le cioccolatini andare davvero male?

Per i tweet che non promettono la perfezione domestica, seguimi su Twitter all'indirizzo MillenialMedia.

Solutions Collecting From Web of "I food blogger ti danno l'ansia?"