I film sulle fiabe reinventate riflettono il decremento dell'amore negli Stati Uniti

Di Jessie Klein e Meredith Finnerty

"Maleficent" ci fa desiderare di alzarci in piedi e tifare – e poi sederci storditi. Il film si distingue come il terzo di una tendenza di importanti uscite in studio che sembra determinato a invertire il danno del comune motivo di fiaba: "I principi ricchi salvano le damigelle magre per l'amore da sempre." Eppure, come la ricerca rivela l'alto isolamento sociale degli Stati Uniti, le trame della principessa reinventate fanno presagire nuovi e minacciosi problemi mentre abbracciano vecchie insidie; insieme questi fenomeni suggeriscono che l'amore umano negli Stati Uniti potrebbe essere in pericolo.

Sulla scia di "Brave" (2012) e "Frozen" (2013), Maleficent suggerisce che il vero amore nel migliore dei casi non sarà trovato in un principe casuale che incontri un giorno, e nel peggiore dei casi, ha detto che il principe potrebbe star cercando distruggerti per realizzare le sue stesse ambizioni.

"Ti sei fidanzato con qualcuno che hai incontrato lo stesso giorno?", Urla Kristoff ad Anna in "Frozen". Questi messaggi sono un trionfo parziale, consigliando ai giovani di lavorare per trovare un partner per sempre, tra le altre priorità.

Gli altri temi, però, sono un presagio: oltre alla pressione di sembrare sempre più irraggiungibili Photoshopped (che contribuiscono ancora ai disturbi alimentari in età sempre più giovani), ai giovani viene detto di cercare l'intimità da genitori e fratelli – e di considerare l'amore romantico da un coniuge (o da chiunque altro) un obiettivo distante, e forse irraggiungibile.

L'ex amore di Maleficent, il principe Stefan, ruba il suo potere di volare quando si abbatte con le sue ali, per diventare re. In Frozen, il fidanzato di Anna, il principe Hans, cerca di uccidere Anna e distruggere la potenza del ghiaccio di sua sorella maggiore, la regina Elsa, per salire sul trono. I pretendenti della Principessa Merida, in Brave, scelti dai suoi genitori, sono arroganti e incompetenti.

In "Frozen", è la sorella di Anna, Elsa, che accidentalmente cola il cuore di Anna, e poi la libera da questo destino con il suo vero bacio di amore. In "Malefica", la figura della madre malvagia trasformata in adorabile strega incarna un tale amore; e in "Brave", la stessa Merida libera sua madre dalla vita come un orso, con il cuore che solo una figlia può donare.

Che distacco dai temi storici in cui sorellastre malvagi, matrigne e ragazze in genere sono così competitivi da raggiungere l'un l'altro la morte. Tali parabole che caratterizzano le sorelle come invidiose e odiose sono presenti, tra gli altri, "Oz, il grande e potente (2013)" e attese in "Cenerentola (2015);" e una costante nelle interpretazioni cinematografiche contemporanee di classici come "King Lear “.

La rappresentazione di sorelle e "matrigne" come devote l'una all'altra in "Frozen" e "Maleficent" è nuova; e il ritratto del vero amore trovato nei legami familiari riflette statistiche sorprendenti. L'intimità familiare rimane costante quando le relazioni di altro tipo si stanno disintegrando, come rivelato dal General Social Survey 2004 rispetto al GSS 1985. Il tasso di matrimonio negli Stati Uniti ha raggiunto il suo punto più basso nel secolo scorso. Nel 1920, il 92,3 per cento degli americani si sposò; ora è il 31,1 per cento secondo uno studio del 2013 dal centro nazionale per il matrimonio e la famiglia della Bowling Green State University; e dal 40 al 50 percento di questi sindacati finisce con il divorzio. Non ultimo, le persone hanno meno amici e si connettono meno con i vicini e altri membri della comunità.

Le eroine della fiaba di oggi si rivolgono anche a compagni non umani per il supporto (notare l'uccello di Maleficent e il pupazzo di neve di Anna). La principessa Merida e sua madre vedono la saggezza dell'altro solo quando la madre diventa un orso. Questo potrebbe essere un riferimento al declino dei tassi di connessioni sociali reali al di fuori della famiglia? Quasi il 25% delle donne non si sposerà a meno che i loro animali domestici non approvino come da JDate e ChristianMingles State of Dating in America, nel 2014, suggerendo che gli animali stanno sostituendo gli umani per il supporto familiare. Un'altra tendenza è che le donne adottino cani anziché bambini.

I giovani guardano questi film mentre l'isolamento sociale è triplicato; e l'empatia e la fiducia diminuiscono. Oltre che con mamma e papà, un fratello fidato e forse un cane, le persone negli Stati Uniti hanno meno amore nelle loro vite rispetto alle generazioni passate.

Celebriamo le vittorie in queste leggende reimmaginate. Quando prima i film per bambini hanno messo in guardia contro ciecamente la richiesta di sposarsi, al di sopra di qualsiasi altro obiettivo – e hanno incoraggiato le ragazze a cercare l'intimità altrove, molto meno la famiglia? Apprezziamo i temi che incoraggiano le ragazze a conoscere e ad usare il loro potere interiore. Questi sono tra i promemoria che auguriamo a noi e ai nostri colleghi ricevuti durante i nostri anni di formazione.

Speriamo, tuttavia, che le future sceneggiature descriveranno, e prescriveranno, più speranza per le relazioni sociali in America tra partner intimi (gay, etero e altro) e amici umani maschili e femminili. Attendiamo con ansia le eroine che sfidano i fotogrammi ancora congelati per cui le donne devono essere bionde e magre per essere amate.

Questi standard sono distruttivi e crudeli e si sono persino espansi per tormentare gli uomini. Nuove immagini di uomini muscolosi impossibilmente ad alta definizione hanno contribuito all'aumento dei tassi di disturbi alimentari tra gli uomini che sono affetti da malattie potenzialmente letali come l'ancora recentemente soprannominata: "Bigoressia".

Ognuno di questi racconti sposta la speranza per il matrimonio in questione dal classico "sempre felice dopo" a "forse". Vedremo un "forse" abbraccio di eroi ed eroine con diversi tipi di corpo, nei film futuri? Possono gli amici e i vicini essere la fonte di una rappresentazione espansa delle molte forme del vero amore? Facci sapere.

Jessie Klein è l'autrice di The Bully Society: sparatorie a scuola e la crisi del bullismo nelle scuole americane (NYU Press, 2012). È professore associato di sociologia e giustizia criminale presso l'Università Adelphi. Meredith Finnerty è una doula di nascita, certificata HynoBirthing Childbirth Educator (HBCE) e orgogliosa New Yorker.

Solutions Collecting From Web of "I film sulle fiabe reinventate riflettono il decremento dell'amore negli Stati Uniti"