I datori di lavoro si fidano delle single lesbiche e delle donne sposate etero

Di Joel T. Nadler e Katie M. Kufahl

Le ricerche passate hanno dimostrato che essere sposati aiuta gli uomini a trovare lavoro. Non è difficile immaginare perché: i datori di lavoro ritengono che gli uomini siano più affidabili e più propensi a rimanere fedeli se hanno famiglie da sostenere. Essere sposati fa male alle donne, d'altro canto, perché sono viste dai datori di lavoro come divise tra lavoro e casa e si pensa che sia più probabile che lascino la forza lavoro per concentrarsi sui bambini (Malcolmson e Sinclair, 2007).

Un problema con questa ricerca: è tradizionalmente incentrato sull'impatto del matrimonio sull'occupabilità delle persone eterosessuali. Ciò aveva senso in passato, ma c'è stata una crescente accettazione delle relazioni omosessuali, dei matrimoni e delle collaborazioni all'interno degli Stati Uniti. Volevamo testare l'impatto che l'orientamento sessuale aveva sulla percezione dell'occupabilità e, in particolare, sugli stereotipi sulla relativa occupabilità dei coniugi e dei single. (Il nostro documento è disponibile qui.) 1

http://www.apa.org/pubs/highlights/spotlight/issue-28.aspx
Fonte: http://www.apa.org/pubs/highlights/spotlight/issue-28.aspx

Abbiamo filmato otto persone – 4 uomini, 4 donne – impegnati in simulazioni di colloqui di lavoro e hanno chiesto agli adulti lavoratori cosa pensassero della loro occupabilità. Tutte e otto le interviste video (quattro maschili, quattro femmine) erano identiche con l'eccezione di una frase che trasmetteva orientamento sessuale e stato civile.

Non abbiamo trovato le differenze attese tra uomini e donne eterosessuali in base al loro stato civile nella valutazione delle interviste videoregistrate (sebbene fossero presenti tendenze non significative a sostegno delle ricerche passate). Tuttavia, vi è stata una significativa interazione a tre vie tale che le donne single lesbiche hanno ricevuto punteggi di hirability significativamente più alti rispetto alle donne sposate, e le donne eterosessuali sposate hanno ricevuto punteggi significativamente più alti rispetto alle donne single eterosessuali. Lo studio ha rivelato che l'orientamento sessuale interagiva con lo stato civile nelle valutazioni delle donne, ma non per gli uomini. Le valutazioni degli uomini non differivano significativamente in base allo stato civile o all'orientamento sessuale in modo sorprendente. Le donne eterosessuali sposate hanno ricevuto punteggi più alti rispetto alle donne lesbiche sposate.

Le donne sono ancora percepite in modo diverso in base al loro stato civile e sono cambiate in base all'orientamento. Forse le donne single lesbiche erano meno colpite dai pregiudizi tradizionali contro i ruoli femminili di genere (spesso in contrasto con i ruoli lavorativi). I risultati che le donne sposate eterosessuali erano preferite rispetto alle donne single possono indicare che la percezione della famiglia come positiva è ora presente per uomini e donne. Tuttavia, il fatto che le valutazioni degli uomini non siano state significativamente influenzate dallo stato coniugale o di orientamento indica che c'è ancora un debole pregiudizio nell'assunzione di donne potenzialmente potenzialmente sproporzionate.

Sulla base di questa ricerca, suggeriamo che i responsabili delle assunzioni dovrebbero riconoscere che lo stato civile, il genere e i pregiudizi di orientamento sessuale influenzano le decisioni di assunzione e introducono pregiudizi indesiderati.

1 I risultati della nostra ricerca sono disponibili su questo documento: Nadler, JT & Kufahl, KM (2014). Stato civile, genere e orientamento sessuale: implicazioni per le decisioni di assunzione di assunzione. Psicologia dell'orientamento sessuale e diversità di genere, 1, 270-278.

Joel T. Nadler e Katie M. Kufahl sono con il Dipartimento di Psicologia, Southern Illinois University Edwardsville. Questo articolo è stato modificato dall'American Psychological Association, APAJournals Spotlight.

Solutions Collecting From Web of "I datori di lavoro si fidano delle single lesbiche e delle donne sposate etero"