I cinesi vanno ai cani: grazie al cielo.

Lo sapevi che fino a poco tempo fa era illegale pubblicizzare cibo per animali in Cina? Questo è un buon indicatore del disprezzo che il governo cinese ha provato per il mantenimento degli animali. (Trumped solo dai produttori cinesi di cibo per animali avvelenato). Ecco perché è stato così sorprendente leggere in un recente numero di The Veterinary Journal che "C'è un crescente interesse per il mantenimento dei cani in Cina dal momento che il governo sembra aver identificato il valore dei cani nello sviluppo delle capacità umane e comunicative umane ". Potrebbe essere che i cinesi abbiano dei dubbi sulla saggezza del loro unico, molto speciale, schema di popolazione maschio-figlio?

Certo, ci sono sempre stati cani cinesi. Il Pekinese e il Chow, il Pug e lo Shih Tzu, ad esempio, alcuni allevati per cacciare e mandrie, altri da mangiare e altri ancora per vivere nel grembo del lusso imperiale. Ma sembra che i cani-come-animali fossero una delle nozioni borghesi spazzate via durante la grande rivoluzione. Ora queste persone "pragmatiche" stanno cominciando a vedere che una repubblica popolare senza animali domestici è tutt'altro che gloriosa.

I cinesi hanno concentrato la loro considerevole attenzione su una nazione di "soli" bambini-maschi-privi di fratelli e potenziali spose. Questa non è una formula sociale che genera tolleranza, controllo della rabbia e cooperazione, in breve, la coesione sociale che era il sogno del presidente. Ora i cinesi si stanno rivolgendo ai cani per rieducare i loro figli su come essere umani migliori. E, ironia a parte, ha un buon senso neurobiologico. Interazioni amichevoli con i cani hanno dimostrato di stimolare la produzione di ossitocina negli esseri umani e questo neuroormone aumenta la nostra sensibilità sociale e aumenta il nostro comportamento fiducioso e degno di fiducia. Quindi, questo è un esperimento sociale interspecie che dobbiamo tutti guardare da vicino e pregare che funzioni.

PS I bambini nella foto con i cuccioli Sharpei non sono cinesi perché una ricerca di "cinesi e cani" ha prodotto immagini così scioccanti e orripilanti, non potevo sopportare di scorrerli. Come ho detto, dobbiamo pregare affinché questa consapevolezza interspecifica nascente cambi i cuori e le menti della Cina, per il bene dei loro figli, dei loro cani e per tutti noi.

DS Mills & T.DeKeuster, The Veterninary Journal 179 (2009) 322-323

Solutions Collecting From Web of "I cinesi vanno ai cani: grazie al cielo."