I cervelli sono maschi o femmine?

Tra libri che sostengono che uomini e donne provengono da pianeti e candidati presidenziali diversi che cercano di dire alla gente che genere devono essere, si potrebbe pensare che il cervello umano rivela alcune differenze sessuali piuttosto robuste. Dopo tutto, è il cervello e non i genitali in cui deve risiedere l'identità di genere.

Un recente studio, pubblicato nella prestigiosa rivista Proceedings della National Academy of Science, ha cercato di fornire una risposta più definitiva a questa domanda di lunga data. Per anni, i ricercatori che hanno condotto studi di neuroimaging sul cervello hanno riferito che questa regione o quella regione tende ad essere più grande nei maschi o nelle femmine. Il problema, tuttavia, è che gli studi sono spesso incoerenti, l'entità di queste differenze tende ad essere piuttosto piccola, e molto spesso si è errati nel cercare di indovinare il sesso di qualcuno sulla base di quella singola regione del cervello. Un tale modello è anche vero quando si tratta di tratti di personalità. Mentre in media alcuni tratti potrebbero essere più o meno importanti nelle femmine rispetto ai maschi, le differenze sono abbastanza piccole. Inoltre, quando si esamina il profilo completo dei tratti all'interno di una singola persona, risulta che molti di noi possiedono un mix di tratti, alcuni dei quali sono tipicamente, o stereotipati, maschili e alcuni dei quali sono più tipicamente femminili.

L'aspetto unico di questo studio era di fare un'analisi simile per le regioni del cervello. In primo luogo, hanno preso le aree che sono state mostrate come più sessualmente dimorfiche (cioè, hanno mostrato le maggiori differenze tra maschi e femmine). Queste erano cose come il cervelletto giusto o il talamo sinistro, che tendono ad essere più grandi nei maschi. Usando più database del cervello, hanno poi esaminato ciascun cervello in quelle regioni per vedere se le persone che tendevano ad avere, per esempio, una regione più "maschile" X tendesse anche ad avere una regione Y e Z più maschile, rispetto a un modello in cui un cervello individuale era più confuso in termini di avere una combinazione di regioni cerebrali dall'aspetto maschile e femminile.

La risposta era che era abbastanza raro che il cervello di qualcuno guardasse classicamente maschile e femminile su un piano (meno del 5% seguiva questo schema) e molto più comune per un cervello avere alcune regioni che apparivano più femminili e altre più maschili che apparivano , in base alle dimensioni o alla forza di una regione di connessione ad altre aree del cervello. Era persino difficile trovare molte prove per un qualche tipo di continuum quantitativo maschile-femminile su cui il cervello di un individuo potesse essere posto.

Gli autori hanno raccomandato di spostare la nostra concettualizzazione del cervello umano dall'idea che esso rientri in una categoria binaria di maschio contro femmina e verso un apprezzamento di un "mosaico" cerebrale quando si tratta di differenze di sesso.

Questo studio, nonostante il suo argomento interessante ed essendo stato pubblicato in una rivista importante, non ha ricevuto molta attenzione da parte dei media, forse perché non è lo studio più facile da leggere e capire. È probabile che porti a una fine del pensiero in bianco e nero che spesso figura in modo così prominente nelle discussioni sul sesso e sul genere? Probabilmente no, ma potrebbe essere solo il mio giro frontale inferiore sinistro a parlare.

@ Copyright di David Rettew, MD

David Rettew è autore di Child Temperament: New Thinking About the Boundary Between Traits and Illness e un bambino psichiatra nei dipartimenti di psichiatria e pediatria dell'Università del Vermont College of Medicine.

Seguilo su @PediPsych e come PediPsych su Facebook.

Solutions Collecting From Web of "I cervelli sono maschi o femmine?"