I cani vogliono e hanno bisogno di molto più di quello che di solito ottengono da noi

Un messaggio che non vogliamo sentire: i cani Companion sono più stressati di quanto non ci rendiamo conto in un mondo dominato dagli umani.

Recentemente ho saputo di un video chiamato "Downward Dog". Ho pensato che fosse davvero ben fatto, e i commenti che ho ricevuto quando l'ho condiviso con le persone hanno fatto eco alle mie opinioni. Il mio umile suggerimento è di guardarlo, e mentre ridi, prendi in considerazione ciò che il cane sta realmente dicendo, cioè che, mentre le cose vanno bene, sicuramente possono essere molto, molto meglio.

ChickenStock Images/Shutterstock
Fonte: ChickenStock Images / Shutterstock

Ho anche appena letto "La vita segreta dei cani quando si è lasciati soli è abbastanza triste: come affrontare l'ansia da separazione del tuo cucciolo", un saggio di Naia Carlos che riassume bene "Questo è ciò che succede al tuo cane quando lo lasci da solo" un rapporto di IFL Science. La linea di fondo è quella che molti di noi non vogliono sentire: numerosi cani soffrono di ansia da separazione e sono più stressati di quanto la maggior parte delle persone capisca. Secondo il secondo saggio, "I primi 30 minuti dopo essere stati lasciati soli di solito è il momento più stressante per la maggior parte dei cani … Tuttavia, per alcuni individui, questo livello elevato di stress può durare per tutto il tempo in cui rimangono." La loro frequenza cardiaca, le funzioni respiratorie e i livelli di ormoni dello stress, come il cortisolo, aumentano durante queste situazioni.

Il saggio continua:

"I cani, a quanto pare, non possono mai abituarsi alla tua partenza. Dopo un po ', riconoscono alcuni dei tuoi segnali: camminando verso la porta d'ingresso, cercando le tue chiavi, bloccando il bagno, e così via – che avvisano che stai per sparire, e il panico inizia ad ambientarsi prima più tardi. "

E se pensi che avere un secondo cane migliorerà sempre le cose, ripensaci: "In alcuni casi, un cane poteva imparare da un altro a causa dell'ansia in quella situazione, quindi un accoppiamento di cani a volte poteva peggiorare le cose. È davvero difficile da dire, sfortunatamente. "

Fortunatamente, la situazione non è senza speranza. Per esempio, ci viene consigliato di preparare "una scatola da casa, un contenitore che contiene peluche, una masticazione di cuoio o orecchio di maiale, alcuni biscotti per cani avvolti individualmente in fogli di giornale, rotoli di carta igienica vuoti, cose del genere. Quando stai per uscire di casa, mettilo di fronte a loro e lascia che si rovescino. Quindi, fiduciosamente, lascia la casa – non farne storie. "

E tieni a mente questo consiglio: "Se hai un cane, il momento migliore per allenarlo ad accettare brevi periodi di isolamento è quando sono un piccolo cucciolo." Carlos ci dice che "l'esperienza del cane di essere lasciata sola durante il periodo critico di socializzazione come un cucciolo giovane – da tre a 14 settimane – può influenzare il modo in cui affrontarlo da adulto. "

I cani vivono in un ambiente che "rende impossibile per loro alleviare il loro stress e ansia".

Potrebbe sorprendere la gente che apprende che numerosi cani da compagnia che hanno la fortuna di condividere la loro vita con un essere umano sono molto stressati, ma quando ci pensi, cercano sempre di adattarsi a un mondo dominato dall'uomo in cui i loro desideri e bisogni sono secondari a quelli del proprio e di altri umani.

La dottoressa Jessica Pierce, scrittrice di Psychology Today, offre una discussione approfondita su questo nel suo eccellente libro intitolato Run, Spot, Run: The Ethics of Keeping Pets. E nel suo libro, L'amore è tutto ciò di cui hai bisogno, Jennifer Arnold nota che i cani vivono in un ambiente che "rende impossibile per loro alleviare il proprio stress e ansia". (4) Secondo Arnold:

"Nella società moderna non è possibile per i nostri cani tenersi al sicuro, e quindi non siamo in grado di offrire loro la libertà di soddisfare i propri bisogni. Invece, devono dipendere dalla nostra benevolenza per la sopravvivenza. "

Pensaci: insegniamo ai cani che non possono fare pipì o cacca dove vogliono. Per eliminare, devono ottenere la nostra attenzione e chiedere il permesso di andare fuori casa. Quando usciamo fuori, spesso tratteniamo i cani con un guinzaglio o li recintiamo all'interno di cortili o parchi. I cani mangiano cosa e quando li nutriamo e vengono rimproverati se mangiano cosa o quando diciamo che non dovrebbero. I cani giocano con i giocattoli che gli offriamo e si mettono nei guai per trasformare le scarpe e i mobili in giocattoli. La maggior parte delle volte, il nostro programma e le relazioni determinano con chi giocano i cani e chi saranno i loro amici.

È una relazione asimmetrica, unilaterale, che molti di noi non tollererebbero con un altro umano. In poche parole, i cani vogliono e hanno bisogno di più libertà. (Vedi L'agenda degli animali: libertà, compassione e convivenza nell'era umana). Un modo per alleviare lo stress, il tuo cane e forse il tuo, sarebbe quello di scendere e sporcarsi con loro, e mostrare al tuo cane quanto li ami e desiderare che si divertano il più possibile.

Molti cani – speriamo nella maggior parte di loro – fanno pace con questi compromessi. Eppure milioni vivono anche con disturbi legati allo stress o sono in terapia per alleviare lo stress e l'ansia. (Vedi "Animali sul divano: gli animali hanno bisogno di Freud e Pfizer?") Arnold nota che abusiamo del nostro potere sui cani quando imponiamo la nostra volontà su di loro senza considerare i loro pensieri e sentimenti. Un'ampia ricerca dimostra che i cani stanno profondamente pensando e sentendo esseri sociali.

Imponiamo molte richieste ai cani, giorno dopo giorno. Dobbiamo fare tutto il possibile per ridurli al minimo o cercare di eliminarli totalmente.

Gli ultimi libri di Marc Bekoff sono la storia di J asper: Saving Moon Bears (con Jill Robinson); Ignorando la natura non di più: il caso di conservazione compassionevole ; Perché i cani e le api si deprimono: l'affascinante scienza dell'intelligenza, delle emozioni, dell'amicizia e della conservazione degli animali ; Rinnegare i nostri cuori: costruire percorsi di compassione e convivenza ; The Jane Effect: Celebrando Jane Goodall (edita con Dale Peterson); e The Animals 'Agenda: libertà, compassione e convivenza nell'era umana (con Jessica Pierce). Canine Confidential: una guida di un insider alle migliori vite per cani e noi sarà pubblicata all'inizio del 2018. L'homepage di Marc è marcbekoff.com.

Solutions Collecting From Web of "I cani vogliono e hanno bisogno di molto più di quello che di solito ottengono da noi"