I cani sniffing hanno aspettative su ciò che stanno cercando

I cani hanno una rappresentazione mentale di ciò che è alla fine di una scia di odore.

I cani percepiscono gli odori come rappresentanti di oggetti specifici

La ricerca mostra continuamente che i cani hanno vite cognitive ed emotive altamente evolute. Ho appena saputo di un nuovo studio che ha profonde implicazioni per ciò che sta accadendo nel cervello dei cani quando tracciano un odore. Ecco una breve sintesi di uno studio di Juliane Bräuer e Julia Belger intitolato “Una palla non è un Kong: rappresentazione dell’odore e comportamento di ricerca nei cani domestici ( Canis familiaris ) di diversa educazione”. Il loro saggio non è ancora disponibile online, ma vale la pena richiamare l’attenzione su ciò che questi ricercatori hanno scoperto perché mostra ancora un altro esempio che i cani hanno aspettative future. (Per ulteriori discussioni, vedi “I cani pensano e progettano il futuro, no?”) Un breve riassunto di questo progetto di ricerca può essere trovato in un pezzo intitolato “Ball o farcito far da cane” sapere “cosa hanno ‘odorare?’ in cui ci sono alcuni dettagli su come i ricercatori hanno condotto il loro lavoro.

Per scoprire che cosa si aspettavano i cani, i ricercatori hanno studiato 48 cani, 25 dei quali avevano un precedente addestramento con la polizia o una squadra di ricerca e soccorso (cani da lavoro) e 23 che non avevano precedenti esperienze nelle famiglie con cui vivevano. Hanno usato quello che viene definito un paradigma della violazione dell’aspettativa in cui i cani rintracciavano l’odore di un oggetto (A), ma alla fine del percorso hanno trovato l’oggetto B. In un pre-test, due oggetti a cui ogni cane piaceva sono stati identificati i recuperi e in 4 prove successive è stato estratto un trial con 1 dei 2 giocattoli. Alla fine del percorso, i cani hanno trovato il giocattolo con cui è stata tracciata la traccia (la “condizione normale”) o l’altro giocattolo (la “condizione sorpresa”).

I ricercatori hanno filmato i cani mentre seguivano il percorso degli odori in modo da poter analizzare cosa facevano i cani in ogni situazione. Scrivono: “Nella prima prova, i cani hanno mostrato segni misurabili di” sorpresa “(cioè, cercando ulteriormente il bersaglio A) quando hanno trovato il bersaglio B, che non corrispondeva all’odore del bersaglio A dalla pista. Concludiamo che i cani rappresentano ciò che odorano e cercano in modo flessibile, il che è indipendente dal loro background educativo. “I cani da lavoro erano più efficienti dei cani di famiglia nel primo round, ma i cani di famiglia li raggiungevano nelle prove successive.

Cosa sta succedendo nel cervello dei cani mentre stanno annusando?

Voglio davvero sapere di più su ciò che sta accadendo nel cervello dei cani mentre stanno rintracciando profumi diversi, e immagino che gli studi di neuroimaging non invasivi faranno luce su questo tipo di domande. Per ulteriori discussioni su questi tipi di studi, si prega di consultare un’intervista con il neuroscienziato Emory University Gregory Berns nel suo saggio “What It’s Like Be Be Dog”.

Lo studio di Juliane Bräuer e Julia Belger mostra che esperimenti semplici e non invasivi possono far luce su ciò che i cani stanno pensando e su ciò che si aspettano in futuro. Si prega di rimanere sintonizzati per ulteriori discussioni sulle affascinanti vite cognitive ed emotive di cani e altri animali. C’è ancora molto da imparare e quanto è emozionante vedere cosa viene scoperto nella ricerca comparativa che non danneggia gli animali studiati.

Riferimenti

Bekoff, Marc. Cane confidenziale: perché i cani fanno quello che fanno . Chicago: University of Chicago Press. 2018.

Breuer, Juliane et al, Una palla non è un Kong: rappresentazione dell’odore e comportamento di ricerca nei cani domestici ( Canis familiaris ) di diversa educazione. Journal of Comparative Psychology (2018). DOI: 10.1037 / com0000115

Solutions Collecting From Web of "I cani sniffing hanno aspettative su ciò che stanno cercando"