I cani si esitano di più e rispondono meno bene quando si è sconvolti

SC Psychological Enterprises Ltd
Fonte: SC Psychological Enterprises Ltd

Ero a un concorso di obbedienza per cani a Cloverdale, nella British Columbia, che è un po 'meno di un'ora di distanza dall'affascinante città canadese di Vancouver. Avevo appena completato una corsa all'obbedienza dei novizi che, sebbene non avesse avuto successo, aveva fornito un certo divertimento alle persone che la osservavano. Durante una parte del mio esercizio, il mio Beagle, Darby, aveva trovato tracce interessanti di profumo e si era allontanato per inseguirlo. Ha seguito il profumo fuori dal ring che stavamo gareggiando nell'anello adiacente, fermandoci solo per dare un saluto amichevole al cane che stava gareggiando lì e poi procedendo con un maggiordomo in inseguimento. Avevo sempre saputo che il suo naso sarebbe stato la mia rovina in qualsiasi tipo di prova con una componente del guinzaglio, ma mi divertì, e non potei resistere alla sfida di cercare di addestrarlo abbastanza da guadagnare una sorta di titolo di obbedienza. Alla fine della nostra disastrosa corsa gli diedi un biscotto per cani, gli scompigliai le orecchie e lo misi nella penna dove uno dei miei più cari amici aveva i suoi cani pastore delle Shetland. Allora mi comprai una tazza di caffè e uscii fuori dal corridoio per prendere un po 'di sole.

La prima cosa che ho visto quando sono uscito dalla porta era una ragazza che sembrava essere in tarda adolescenza o nei primi anni '20, e che aveva appena partecipato a una prova di livello aperto circa mezz'ora prima. Il suo cane, un Cocker Spaniel inglese in bianco e nero, si era esibito adeguatamente fino all'esercizio finale che rappresentava il salto più ampio. Quando ha dato il comando al cane di fare il salto, semplicemente non si è mosso. Quando ha dato un secondo comando acuto ed esigente (i secondi comandi non sono legali e questo significava un processo fallito) il cane si è lentamente alzato e ha superato gli ostacoli anziché saltare. La ragazza era sconvolta e frustrata quando ha lasciato l'anello. La scena che stavo osservando ha mostrato che lei aveva preso in prestito una serie di ostacoli da salto e ora era fuori, dietro la sala di prova, a praticare con il suo cane e stava cercando di convincerlo a superare il salto in modo affidabile. Aveva messo il cane a circa 8 o 10 piedi dal salto. Chiaramente lei era ancora arrabbiata e sconvolta dal processo fallito, perché potevi sentire quelle emozioni nella sua voce quando diede il comando "Winston, finita!"

Ho avuto un flashback ai miei primi giorni di provare ad addestrare i cani. Ero a un seminario di formazione, lavorando con il mio Cairn Terrier, Flint. La persona che ha dato questo workshop è stata una formatrice vecchio stile che è stata molto paziente nell'insegnarci del materiale di base. Aveva specificato un comando semplice, che dovevamo insegnare ai nostri cani come set-up per qualcosa di più complesso. A quel punto della mezza dozzina di cani sul pavimento, tutti avevano imparato questo comando. Non così per il mio piccolo terrier grigio che si è appena seduto e mi ha guardato. Inutilmente ho alzato il volume della mia voce e ho provato a mettere più di un elemento di comando forte in esso. Alla fine sono sicuro che stavo assomigliando a un infastidito sergente dei marines che impartisce ordini a un gruppo confuso di reclute inesperte.

L'allenatore si avvicinò a me e disse: "Non stai aiutando le cose. Con quel livello di emozione negativa nella tua voce il tuo cane non imparerà nulla. Se c'è una cosa che ho imparato a conoscere sull'addestramento del cane è questa: "La tensione scorre al guinzaglio". Ciò significa che quando sei arrabbiato o arrabbiato o se mostri un qualsiasi tipo di negatività, i cani non presteranno più attenzione a ciò che stai cercando di insegnare, ma piuttosto focalizzeranno la loro attenzione su di te per cercare di capire cosa c'è di sbagliato in te o cosa ti dà fastidio, e sono preoccupati per quello che sei disposto a fare dopo. Spesso un cane semplicemente si spegne, e se fa qualcosa lo farà solo dopo un lungo ritardo e risponderà lentamente ed esitante. Se non riesci a controllare le tue emozioni negative, stai meglio se interrompi la sessione di allenamento, prendi un caffè, prendi un drink, trovi un po 'di amore o altro. Torna quando ti senti meglio e il cane imparerà più velocemente e risponderà con più entusiasmo. "

Sebbene quel consiglio mi sia stato dato molti anni fa, un recente rapporto sulla rivista Animal Cognition * sembra effettivamente fornire una convalida sperimentale per le sue osservazioni. Questo nuovo studio è stato condotto da Ross Flom e Peggy Gartman del Dipartimento di Psicologia della Brigham Young University di Provo, nello Utah. Stavano studiando la scoperta consolidata che i cani andrebbero nella direzione verso cui punta una persona. Il nuovo aspetto del loro studio è stato che in alcune condizioni hanno aggiunto un'emozione positiva o negativa per vedere come ciò influiva sulle prestazioni del cane.

L'installazione era semplice. Un adulto estraneo gesticolò e guardò verso una delle due ciotole coperte. In un caso lo sperimentatore ha fatto questo in totale silenzio. In un altro caso lo sperimentatore ha usato un'emozione positiva praticata – un tono alto e variegato che recita le parole "Oh wow, è grandioso", con un'espressione sorridente. In alternativa, nel gruppo di emozioni negative lo sperimentatore ha detto "Oh wow, è terribile", in un tono più basso per trasmettere tensione, accompagnato da un'espressione facciale accigliata.

Questa squadra ha scoperto che i cani erano molto reattivi al puntamento e allo sguardo silenziosi e localizzavano accuratamente la ciotola indicata con il trattamento per la maggior parte del tempo. Questo era vero anche per i cani nel gruppo di emozioni positive, sebbene l'aggiunta di quell'emozione positiva non li rendesse più accurati. Quando lo sperimentatore ha fatto un gesto verso la ciotola esca mentre esprimeva l'emozione negativa, i cani erano ancora in grado di localizzare la loro ricompensa. Quindi, potresti chiedere: "Che effetto ha avuto l'emozione negativa?" Era molto simile a quello che mi era stato spiegato in quel seminario a cui ho partecipato molto tempo fa. I cani che provavano emozioni negative da parte della persona erano significativamente più titubanti nell'iniziare a rispondere e nel muoversi verso il bersaglio.

Questa esitazione è stata dimostrata misurando ciò che gli psicologi chiamano la loro "latenza di risposta". In questo caso è semplicemente il tempo che intercorre tra l'osservazione del gesto da parte del cane e il momento in cui il cane si alza, lascia la persona che li sta tenendo e inizia a esplorare l'ambiente per cercare il trattamento. Gli sperimentatori hanno scoperto che la latenza era doppia rispetto alla presenza di un'emozione negativa rispetto alla presenza di un'emozione positiva o di nessuna emozione. In altre parole, i cani che sperimentano la negatività sembrano concentrarsi su quell'emozione negativa e questo distoglie l'attenzione dal compito in mano, rallentando così le loro risposte e facendole sentire insicuri. In effetti, questa è una dimostrazione sperimentale dell'affermazione che "La tensione scorre lungo il guinzaglio" in quanto le emozioni negative della persona che istruisce il cane sono state comunicate al cane, e influisce negativamente sulla prestazione del cane.

Così sono andato dalla ragazza che stava fissando il suo cane con un'espressione accigliata. Ho detto "Vedo che stai avendo qualche problema ad allenare Winston per farlo. Che ne dici se lo metti nella sua cuccia per qualche minuto e mi permetta di comprarti una tazza di caffè e un muffin. Voglio parlarti di un segreto di addestramento del cane che ho imparato da molto tempo … "

Stanley Coren è l'autore di molti libri tra cui: Gods, Ghosts e Black Dogs; La saggezza dei cani; Do Dogs Dream? Nato per Bark; The Modern Dog; Perché i cani hanno i nasi bagnati? The Pawprints of History; Come pensano i cani; How To Speak Dog; Perché amiamo i cani che facciamo; Cosa sanno i cani? L'intelligenza dei cani; Perché il mio cane agisce in questo modo? Capire i cani per i manichini; Ladri del sonno; La sindrome di sinistra

Copyright SC Psychological Enterprises Ltd. Non può essere ristampata o ripubblicata senza autorizzazione

* Dati da: Ross Flom e Peggy Gartman (2016). Le informazioni affettive influenzano il comportamento dei cani domestici (Canis lupus familiaris)? Cognizione animale, 19; 317-327. DOI 10.1007 / s10071-015-0934-5

Solutions Collecting From Web of "I cani si esitano di più e rispondono meno bene quando si è sconvolti"