I cani ricordano più di quanto pensi

I cani ricordano molto più di quanto pensi che facciano

I cani sono "dentro". Difficilmente passa una settimana che un articolo di ricerca e numerosi account popolari non appaiono nelle notizie. Questa settimana non è diversa. In primo luogo, sul lato "discendente", abbiamo appreso che i ricercatori di alcuni laboratori negli Stati Uniti spesso fanno segretamente ciò che vogliono per i cani "in nome della scienza" in "esperimenti dispendiosi, bizzarri e mortali" con poco o nessun trasparenza. Fondamentalmente, loro vanno via con l'omicidio, usando i soldi del contribuente, e nessuno fa niente al riguardo.

Sul lato "up" delle cose, sono stato così contento di conoscere uno studio di Claudia Fugazza, Ákos Pogány e Ádám Miklósi, che lavorano nel Dipartimento di Etologia presso l'Eötvös Loránd University di Budapest, in Ungheria, che è stato appena pubblicato su Biologia corrente. Questo nuovo e molto significativo saggio è intitolato,   "Il richiamo delle azioni degli altri dopo la codifica incidentale rivela la memoria episodica nei cani". Inutile dire che questo studio ha ricevuto un'ampia copertura globale nei mass media. La gente vuole davvero sapere cosa sanno i cani. E, ecco un video di come è stata condotta la ricerca.

Il loro riassunto del saggio di ricerca importante che è disponibile online si legge:

L'esistenza della memoria episodica negli animali non umani è un argomento discusso che è stato studiato utilizzando diverse metodologie che riflettono diversi approcci teorici alla sua definizione. Una caratteristica fondamentale della memoria episodica è il richiamo dopo la codifica incidentale, che può essere valutata se il test di richiamo è inaspettato [1]. Abbiamo usato una versione modificata del metodo "Fai come faccio" [2], facendo affidamento sulla capacità dei cani di imitare le azioni umane, per verificare se i cani possono contare sulla memoria episodica quando richiamano le azioni degli altri dal passato. I cani furono prima addestrati a imitare le azioni umane a comando. Successivamente, sono stati addestrati per eseguire un semplice esercizio di allenamento (sdraiati), indipendentemente dall'azione precedentemente dimostrata. In questo modo, abbiamo sostituito la loro aspettativa di essere tenuti a imitare con l'aspettativa di essere tenuti a sdraiarsi. Abbiamo quindi testato se i cani hanno ricordato le azioni dimostrate dando loro inaspettatamente il comando di imitare, invece di sdraiarsi. I cani sono stati testati con un intervallo di conservazione breve (1 min) e lungo (1 ora). Sono stati in grado di ricordare le azioni dimostrate dopo entrambi gli intervalli; tuttavia, la loro prestazione è diminuita più nel tempo rispetto alle condizioni in cui era prevista l'imitazione. Questi risultati mostrano che i cani ricordano eventi passati complessi come le azioni umane, anche se non si aspettano il test della memoria, fornendo prove di memoria episodica. I cani offrono un modello ideale per studiare la memoria episodica in specie non umane e questo approccio metodologico consente di indagare la memoria di eventi complessi e ricchi di contesto.

Non sapevamo già che i cani avevano grandi ricordi ?: Una breve intervista con il Dr. Ádám Miklósi

Molti animali trascorrono molto tempo a riposare, spesso osservando l'ambiente circostante e ammirando il paesaggio, i suoni e gli odori. Cani sicuramente lo fanno. Sorridevo spesso mentre guardavo i cani con cui condividevo la mia casa appena uscendo e guardando il loro cane, gli amici umani e i loro dintorni. Quando ho lavorato sul campo su un certo numero di animali diversi, ho anche notato che passavano un sacco di tempo appena usciti e guardandosi intorno mentre si riposavano. Ero convinto che stavano raccogliendo molte informazioni semplicemente guardandosi intorno e che quello che avevano imparato potevano usare nei loro incontri sociali con gli altri.

In risposta a questo nuovo studio ho ricevuto una serie di e-mail che chiedevano qualcosa come: "Non sapevamo già che i cani avevano grandi ricordi?" Sì, lo abbiamo fatto, e una buona dose di "citizen science" dimostra che è così. Ma, volevo saperne di più, così ho inviato l'esperto di cani Dr. Ádám Miklósi, fondatore del Progetto cane di famiglia che è stato coinvolto nello studio, due domande alle quali ha risposto immediatamente. Erano: "Perché hai fatto questo studio?" E "In che modo estende ciò che sappiamo da (i) altri studi formali e (ii) ciò che le persone sanno guardando il loro cane a casa o in un parco di cani?"

Il Dr. Miklósi ha risposto abbastanza facilmente alla prima domanda: "Claudia [autrice principale dello studio, Claudia Fugazza] è andata a una conferenza sulla memoria, e poi ha suggerito che forse il metodo" Fai come faccio "offre un modo per fornire prove per questo."

La risposta del dott. Miklósi alla seconda domanda, "Come estende ciò che sappiamo da (i) altri studi formali e (ii) ciò che le persone sanno guardando il loro cane a casa o in un parco di cani?" Era: "Come al solito questo è qualcosa che la gente del cane può aver pensato che il cane sia capace di fare. Ma la maggior parte di loro non ha pensato alla possibilità che i cani ricordino eventi specifici che accadono intorno a loro. Questo studio mostra ora che i cani (e probabilmente molti altri animali) sono in grado di farlo. Quindi non solo ricordano (spontaneamente) ciò che hanno fatto (ci sono studi su scimpanzé, ratti, delfini in questo senso), ma anche ciò che il loro proprietario ha fatto. Ad esempio, possono vedere il proprietario tagliare le rose in giardino un giorno, e poi quando vedono di nuovo quei fiori, questo ricordo potrebbe apparire nella loro mente. Questo potrebbe accadere senza mostrare alcun cambiamento nel comportamento, perché questo è solo un 'pensiero' spontaneo, sebbene in alcuni altri casi tali pensieri possano effettivamente diventare cause di comportamento (spontaneo). "

In un'intervista che ho fatto su questo studio, ho notato, "I cani hanno grandi ricordi di molti eventi e questo studio dimostra che stiamo ancora imparando quanto sia buona la loro memoria … I cani devono essere in grado di imparare e ricordare cosa il loro umano vuole che facciano, e non ci sarà sempre un'associazione immediata degli eventi nel tempo … Quindi, non mi sorprende che i cani possano ricordare la richiesta "Fai" dopo un periodo di tempo anche se non fossero Mi aspetto di essere invitato a fare qualcosa. "

Alcuni dei cani con cui vivevo si comportavano come "conosciuti": i cani ricordano ieri e molto altro

Questa nuova ricerca mi ha ricordato che molti dei cani con cui vivevo si comportavano come "conosciuti". Sembravano avere la sensazione di sapere cosa avrei fatto o cosa volevo che facessero, anche se mai insegnato loro esplicitamente a fare queste associazioni. Ho sentito la stessa cosa per alcuni dei selvaggi coyote che ho studiato per anni. Sembravano solo sapere cosa gli altri stavano pensando, sentendo e volevano che facessero. Sono sicuro che cani e coyote (e molti altri animali) avevano una sorta di "teoria della mente". (Vedi "Teoria della mente e del gioco: Ape Exceptionalism è troppo stretto").

Mentre leggevo questo nuovo documento di ricerca, mi ricordai di un saggio che avevo scritto l'anno scorso intitolato "I cani non ricordo ieri, psicologo delle richieste", sull'affermazione apparentemente ridicola che "i cani non ricordano cosa è successo ieri e non pianificano domani. "L'autore ha affermato che i cani sono bloccati in un" regalo eterno ".

Nel mio saggio ho scritto: "Ci sono molti esempi di cani e altri animali" che ricordano ieri. " Pensa ai cani e agli altri animali che sono stati gravemente maltrattati e che soffrono per anni di grave paura o depressione, e anche, per esempio, pensa ai cani che ricordano dove loro e altri hanno fatto pipì e cacca, cani che ricordano dove sono i loro amici e I nemici vivono, i cani che cambiano il loro comportamento in base a ciò che hanno appreso in vari tipi di esperimenti di apprendimento, e ai cani che ricordano dove sono nutriti e dove hanno nascosto il cibo e altri oggetti. La lista potrebbe continuare all'infinito."

Ho anche scritto, "Da un punto di vista evolutivo sarebbe un po 'strano ed eccezionale se i mammiferi come i cani e molti altri animali non si ricordassero di ieri e programmino di conseguenza". In questo senso, gli autori del presente studio scrivono: " Questa è la prima prova di memoria episodica delle azioni altrui in una specie non umana, ed è la prima segnalazione di questo tipo di memoria nei cani. Suggeriamo che i cani potrebbero fornire un nuovo modello animale non umano per studiare la complessità della codifica incidentale di eventi ricchi di contesto, specialmente a causa del loro vantaggio evolutivo e di sviluppo per vivere in gruppi sociali umani ".

Questo è un momento molto eccitante per lo studio comparativo delle menti degli animali

Sono molto lieto di condividere con voi i risultati del presente studio. Sì, molti di noi "sapevano" già dalla "scienza dei cittadini" che i cani spesso sanno più di quanto crediamo, ma è anche bello sapere che la scienza ci sostiene. Ho imparato un'incredibile quantità di persone che mi scrivono e parlano con me dei loro cani, e ho spesso notato che quando la scienza seria è terminata, i risultati raramente sono in conflitto con quello che molti altri già conoscevano.

Questo è un momento molto eccitante per lo studio comparativo delle menti animali, un ramo della scienza chiamato etologia cognitiva. Si prega di rimanere sintonizzati per ulteriori sulle affascinanti e "sorprendenti" vite cognitive di cani e altri animali.

Gli ultimi libri di Marc Bekoff sono la storia di Jasper: Saving Moon Bears (con Jill Robinson), Ignorando la natura non di più: il caso di conservazione compassionevole, perché i cani e le api vengono depressi: l'affascinante scienza dell'intelligenza animale, le emozioni, l'amicizia e la conservazione, Rewilding Our Hearts: Costruire percorsi di compassione e convivenza, e The Jane Effect: Celebrando Jane Goodall (edita con Dale Peterson). L'agenda degli animali: libertà, compassione e convivenza nell'età umana (con Jessica Pierce) sarà pubblicata all'inizio del 2017.

Solutions Collecting From Web of "I cani ricordano più di quanto pensi"