I cani conoscono la morte?

Come gli animali percepiscono la morte è stato un puzzle di lunga data.

Che gli animali capiscano la morte e il dolore per le loro perdite non è più la domanda. Ad esempio, nel suo "Coming of Age With Elephants", la biologa Joyce Poole descrive un elefante madre in lutto per un bambino morto che piange, accasciato, giorni trascorsi disperatamente cercando di far rivivere il suo bambino. In un'altra occasione Poole vide una truppa muoversi attraverso la foresta quando uno di loro cadde e morì. Gli elefanti hanno passato molto tempo a cercare di rianimare il loro compagno prima di spostarsi nella giungla, per poi tornare il giorno successivo per ulteriori cerimonie.

Mark Bekoff, nel frattempo, ha osservato sia le gazze che i lama in lutto. Anche gli scimpanzé passano attraverso elaborati rituali di più giorni con i cadaveri di parenti morti, anche se casualmente scartano quei parenti una volta che iniziano a marcire.

Nel 2008, Internet è stato inondato di foto di Gana, un gorilla di undici anni allo Zoo di Münster in Germania, che ha rifiutato di lasciare andare il corpo morto del suo bambino per diversi giorni, spingendo la scrittrice del New York Times Natalie Angier per spiegare: "I gorilla, e probabilmente anche molti altri animali, hanno una presa sulla loro mortalità e si addoloreranno per i loro morti e sono proprio come noi."

Ma quanto sono profondi questi sentimenti e quanto sono complicate le risposte degli animali alla perdita rimangono domande aperte.

Cito queste cose perché, pochi giorni fa, mia moglie ed io abbiamo osservato uno dei comportamenti di lutto più elaborati che avessimo mai visto.

I lettori di questo blog probabilmente sanno che gestiamo Rancho de Chihuahua, un rifugio per cani nel nord del New Mexico. Tipicamente, siamo specializzati in persone molto anziane, molto malate o veramente ritardate. Non prendiamo spesso cuccioli, ma durante l'estate abbiamo fatto un paio di eccezioni.

Uno dei rifugi locali aveva un paio di miscele di Chihuahua / Bassotto (li chiamano Chi-Weenies in breve) che erano stati casi di abuso – in entrambi i casi gli animali erano morti di fame quasi alla morte – e avevano bisogno di un posto per ingrassare prima di poter essere ammessi all'adozione.

Li abbiamo portati entrambi a casa. Joey era un mix bianco e marrone, non più di 15 libbre, e uno dei cani più gentili che avessi mai visto. Willi, un solido cane marrone di circa lo stesso peso, che era leggermente (e solo leggermente) meno socievole di Joey.

Abbiamo "piazzato" (questo è il termine usato dai soccorritori per trovare un animale in una casa) entrambi i cani con lo stesso proprietario pochi mesi dopo. Questo proprietario era sia il nostro amico che il nostro vicino e questo significava felicemente che dovevamo ancora vedere Willi e Joey in abbondanza.

Adesso le cattive notizie. Durante il fine settimana, Joey è stato investito da un autista ubriaco. La perdita è stata devastante. Il proprietario voleva seppellire Joey a casa, quindi riportò il suo corpo dal veterinario e lo mise su un letto in una camera da letto di ricambio.

Ci siamo precipitati per stare con il nostro amico e per salutare Joey.

Non molto tempo dopo, mia moglie era seduta sul letto, accarezzando la testa di Joey, quando Willi salì tranquillamente accanto a lei, si avvicinò a Joey e diede al suo corpo una profonda annusata.

Quando ebbe finito, si avvicinò e prese il bordo del copriletto tra i denti e lo portò sulla testa di Joey, essenzialmente seppellendolo sotto la coperta.

Mia moglie l'ha appena scritta come caso e, dato che non ha finito di dirle addio, ha scoperto la testa di Joey.

Questa volta Willi si agitò. Si mise a camminare un po ', tornò sul letto e, deliberatamente, recuperò la testa di Joey con la coperta.

Ok, era strano, ma forse ancora casuale.

Era quasi buio, quindi fu presa la decisione di aspettare fino al giorno dopo seppellire Joey. Al mattino, in preparazione di quella sepoltura, il proprietario spostò il suo corpo dal letto nella sua camera da letto a una sedia nel soggiorno.

Joey era ancora avvolto in una coperta, ma, in movimento, la sua testa, ancora una volta, si scoprì.

E di nuovo Willi si arrabbiò.

Si mise a camminare per un po ', poi si arrampicò sulla sedia e tirò la coperta sul viso di Joey, essenzialmente seppellendolo per la terza volta in meno di ventiquattr'ore.

Nei miei anni di lavoro con i cani, ho osservato migliaia di casi di comportamento che non appaiono nella letteratura scientifica, ma questo andava leggermente al di là di quelli. Come accennato, questo è stato il comportamento di lutto più elaborato che abbia mai visto in un cane e mi ricorda ancora una volta una lezione che imparo quotidianamente – che noi umani sappiamo così poco dell'etologia, ma pretendiamo di sapere così tanto.

Quale, credo, in un altro esempio di comportamento animale inspiegabile.

Solutions Collecting From Web of "I cani conoscono la morte?"