I baby boomer diventano disabili?

Eravamo in un museo nei Berkshire, il cui parcheggio era a circa 12 minuti a piedi dall'ingresso. La coppia con cui eravamo era piuttosto dubbiosa sul fatto che potessero camminare così lontano. Lo fecero, ma, dopo un paio d'ore che passeggiavano molto lentamente per tutto il museo, chiesero se potevano tornare al parcheggio sul carrello da golf del museo. Non erano malati e non avevano nessuna disabilità che avrebbe impedito loro di andare oltre … il tempo non troppo caldo per rendere l'esterno troppo a lungo sgradevole. Ma non erano giovani e gradualmente, quasi impercettibilmente, nel corso degli anni avevano ridotto la quantità di tempo e di distanza che potevano percorrere. Quindi a loro? L'ottantaquattresimo miglio supplementare alla macchina era più che la loro resistenza e le gambe potevano maneggiare.

Mary (non il suo vero nome) ha detto che aveva iniziato a registrare i suoi passi quotidiani e che alcuni giorni riusciva ad avvicinarsi a 5.000. Il suo obiettivo era raddoppiare quella cifra, ma ammise che era così poco abituata a camminare che si stancava facilmente.

Sfortunatamente, i nostri amici non sono unici. Poiché le persone invecchiano oltre i 60 anni, molti perdono la capacità di camminare per più di un paio di isolati. Se non riescono a camminare per un quarto di miglio, sette isolati, senza assistenza, la loro mancanza di mobilità viene definita come disabile.

Le conseguenze dell'essere portatori di handicap sono state studiate dal Dr. Thomas Gill, professore di medicina presso la Yale School of Medicine. Lui e i suoi associati hanno seguito circa 640 persone di 70 anni e più per 12 anni e hanno valutato la loro capacità di svolgere le cosiddette attività della vita quotidiana. I loro risultati, pubblicati negli Annals of Internal Medicine di gennaio 2012, hanno scoperto che, man mano che le persone perdevano la capacità di camminare, perdevano anche la loro indipendenza. Se l'incapacità di camminare segue l'incapacità di guidare, gli effetti sulla qualità della vita sono evidenti.

Come fa qualcuno che non riesce più a guidare e non cammina più di un isolato o due riesce ad andare ovunque? Il supermercato, la biblioteca, la farmacia, i film, i ristoranti, i negozi, un parco locale, i musei e i concerti sono tutti fuori portata. Anche i mezzi pubblici come gli autobus che possono essere imbarcati da qualcuno con un deambulatore sono inaccessibili se un individuo non può camminare fino alla fermata dell'autobus o fare commissioni quando raggiunge una destinazione. Come sottolinea il Dr. Gill, l'effetto è l'isolamento sociale, la dipendenza dalla famiglia e dagli amici, e spesso la depressione e il possibile declino cognitivo dovuti alla mancanza di conversazione e al contatto con gli altri. Le persone con disabilità a piedi diventano "chiuse" e, in un certo senso, si tengono lontane dal tipo di contatto casuale che quelli di noi che sono in grado di camminare danno per scontato.

Ma l'immobilità fisica non deve essere un aspetto inevitabile dell'invecchiamento.

La proliferazione di dispositivi e app che misurano distanze percorribili a piedi o passi dovrebbe consentire a tutti di imparare quanto sono attivi o sedentari. Le variazioni giornaliere sono mediate in totali settimanali e questi dati vengono memorizzati in modo che l'aspirante deambulatore abbia una serie di passi o miglia percorse per un lungo periodo di tempo. Variazioni possono verificarsi, naturalmente, a causa del tempo (troppo caldo o freddo, pioggia, ghiaccio o neve) o altri fattori come la mancanza di tempo. Ma le variazioni giornaliere alla fine si attenuano e offrono un buon record per l'individuo, così come un fornitore di cure mediche, dell'attività media giornaliera e quanto cambia nel tempo. Ad esempio, se Mary continua il suo regime di deambulazione, dovrebbe trovarsi a camminare ulteriormente semplicemente perché la sua maggiore forza muscolare e la sua resistenza le permetteranno di percorrere distanze maggiori senza stancarsi.

Ma cosa ha causato a Mary, una persona altrimenti sana, di non essere in grado di raggiungere il parcheggio dal museo, una distanza che presumibilmente era considerata abbastanza vicina da poter essere coperta dalla maggior parte dei visitatori senza bisogno di mezzi di trasporto?

Una risposta è l'atteggiamento nazionale verso il camminare: perché camminare se puoi guidare? Perché i marciapiedi nelle comunità suburbane se tutti guidano o sono guidati? Perché consentire a chiunque di attraversare un'autostrada per raggiungere un centro commerciale se tutti guidano su di esso? Perché i bambini vanno a scuola a piedi quando possono essere guidati o guidati o alla fine guidarsi? Perché esci dall'auto per andare in banca quando puoi andare a un cassiere drive-through?

Qualche giorno fa in palestra ho visto un programma televisivo con potenziali acquirenti di case. Una donna, sulla quarantina, mostrò quella che sembrava una proprietà incantevole e disse che una spiaggia era a un miglio di distanza. Lei disse: "Non ho intenzione di camminare per un miglio fino alla spiaggia. È troppo lontano. "

"Davvero, signora …" volevo dire: "Se non puoi camminare per un miglio quando hai quarant'anni, potresti non essere in grado di camminare intorno all'isolato 30 anni dopo".

Fortunatamente, gli atteggiamenti stanno cambiando.

Gli urbanisti stanno sviluppando città e città percorribili a piedi. Le proprietà situate in aree percorribili sono considerate auspicabili, non solo perché i marciapiedi e i parchi offrono opportunità di esercizio, ma, altrettanto importante, offrono l'opportunità di connettersi con i vicini e con la comunità. I gruppi ambulanti stanno diventando popolari ora, quindi qualcuno per cui camminare è un'attività noiosa solitaria può interagire con gli altri in un gruppo sociale verticale in movimento. Per persone come Mary, è possibile riprendere la capacità di percorrere lunghe distanze camminando in piscina o su un tapis roulant. I tapis roulant consentono al deambulatore emergente di regolare il tempo e la velocità e ottenere una visualizzazione accurata della distanza. Camminare in un parco o sui marciapiedi con panchine disponibili su cui riposare, in caso di stanchezza, toglie la paura di non avere l'energia per tornare a casa.

Cambiare il deambulatore nella camminata abilitata può richiedere del tempo, ma farlo ha benefici ben oltre il camminare verso un parcheggio.

Solutions Collecting From Web of "I baby boomer diventano disabili?"