I 6 principali equivoci sui punti di forza

Molti, se non la maggior parte, i professionisti si riferiscono a se stessi come a "punti di forza". Tuttavia, la parola forza è diventata un termine generico che non ha un significato universale. Quello che segue sono 6 fraintendimenti comuni che le persone hanno sui punti di forza. Comprendere l'idea sbagliata, così come la verità di ciascuno, può aiutarci a capire cosa si intende per "professionista basato sui punti di forza".

1. Tutti i punti di forza sono creati uguali.

Non vero. Hai molti diversi tipi di punti di forza: punti di forza di talento, abilità e intelligenza. Hai punti di forza di interesse e risorse esterne. Hai anche punti di forza (vedi il mio post sul blog per capire i diversi tipi di punti di forza). Ognuna di queste categorie è importante e offre diversi vantaggi. I tratti del tuo personaggio sono spesso visti come il percorso o il meccanismo per rendere le altre aree di forza più forti o più efficienti. Ad esempio, dobbiamo usare i punti di forza del carattere di perseveranza e autoregolamentazione per portare avanti un talento musicale, e usiamo i nostri punti di forza dell'amore, del perdono e dell'intelligenza sociale per connetterci con amici e familiari (che sono punti di forza delle risorse).

2. Hai una forza o non hai una forza.

Questo è un modello di pensiero tutto o niente che spesso si verifica al di fuori della vostra consapevolezza. La scienza dei punti di forza del personaggio ci informa che, per quel che ne sappiamo, tutte le persone hanno tutti i 24 punti di forza del personaggio principale e che questi punti di forza esistono in gradi di espressione. Potrebbe essere che un individuo abbia permesso che uno o più dei suoi punti di forza del personaggio giacessero in letargo per anni, ma questo non significa che non abbiano la forza dentro di loro.

3. Le persone basate sui punti di forza sono monodimensionali.

Molti leader in psicologia positiva (che rimarranno senza nome) fanno questa proclamazione, direttamente o indirettamente. Tali leader affermano che se qualcuno sta consigliando un altro a "usare i propri punti di forza" o sta cercando di aiutare un'organizzazione a essere "basata sui punti di forza", allora automaticamente significa che l'individuo trascura ciò che è sbagliato o problematico e che quell'individuo si concentra strettamente solo sui punti di forza. Questo è, ovviamente, falso. Dobbiamo dare più credito a chi lavora con i punti di forza. Di solito tali leader continuano a dimostrare che uno potrebbe esagerare con i loro punti di forza, come se i punti di forza di un uso eccessivo fossero una nuova idea per le persone che sono trincerate nel lavoro basato sui punti di forza. Tali approcci di marketing trasparenti riducono al minimo l'approccio approfondito e sfumato che molte persone nel mondo dei punti di forza stanno schierando.

4. I punti di forza sono statici.

Il VIA Institute on Character, la principale organizzazione scientifica nel campo del personaggio, spiega che i punti di forza del personaggio sono parte della nostra personalità e decenni di ricerca sulla personalità mostrano che è piuttosto stabile nel tempo, tuttavia può essere influenzato e può cambiare nel tempo . I nostri punti di forza del personaggio potrebbero essere influenzati da cambiamenti nel nostro ruolo di vita (ad esempio, avere un figlio o unirsi all'esercito), da eventi atipici (ad esempio traumi) o da interventi deliberati (ad esempio, un obiettivo di concentrarsi sulla costruzione di curiosità). Sono necessari ulteriori studi longitudinali per dare una visione più approfondita dei cambiamenti e dei fattori di sviluppo che influenzano i nostri punti di forza del personaggio nel corso dei decenni. Conclusione: i punti di forza del personaggio sono sia stabili che malleabili.

5. I punti di forza del personaggio possono essere ridotti a una manciata di punti di forza.

Cos'è il personaggio? Il campo del "personaggio" – e molte organizzazioni che insegnano il carattere – hanno a lungo sostenuto che il personaggio può essere riassunto in un attributo principale (ad esempio, onestà o integrità) o in una manciata selezionata di attributi (ad esempio, gentilezza, rispetto, correttezza, e responsabilità). La nuova scienza del carattere confuta questo pensiero antiquato e osserva che il carattere è molto più idiosincratico e può essere visto come plurale. Siamo composti da molti tratti caratteriali e l'espressione di questi viene in combinazioni di forza o costellazioni piuttosto che come tratti isolati.

6. Conoscere i tuoi punti di forza è sufficiente.

La conoscenza delle forze è necessaria ma non sufficiente per trarre tutti i benefici che possiamo dai nostri punti di forza. La ricerca mostra che è davvero importante e benefico avere una maggiore consapevolezza della forza, ma la ricerca mostra anche che si verificano maggiori benefici per coloro che usano i loro punti di forza nella loro vita personale e lavorativa. Coloro che usano i loro punti di forza hanno maggiori probabilità di essere più felici e impegnati in quello che stanno facendo.

Conclusione

Ci sono molti più malintesi che tutti noi abbiamo sui punti di forza del personaggio. Mentre la scienza continua a svolgersi, emergerà una maggiore chiarezza su questi potenti attributi di bontà dentro di noi. I post futuri continueranno a portare alla luce questi problemi. C'è un equivoco sui punti di forza che ti infastidisce? Sentiti libero di condividerlo qui o con me per e-mail.

Riferimenti

Biswas-Diener, R., Kashdan, TB e Minhas, G. (2011). Un approccio dinamico allo sviluppo e all'intervento della forza psicologica. Journal of Positive Psychology, 6 (2), 106-118.

Borghans, L., Duckworth, AL, Heckman, JJ, e ter Weel, B. (2008). L'economia e la psicologia dei tratti della personalità. Journal of Human Resources, 43 (4), 972-1059.

Linkins, M., Niemiec, RM, & Gillham, J., & Mayerson, D. (2014). Attraverso la lente delle forze: una struttura per educare il cuore. Journal of Positive Psychology . DOI: 10.1080 / 17439760.2014.888581

Littman-Ovadia, H., & Steger, M. (2010). Carattere di forza e benessere tra volontari e impiegati: verso un modello integrativo. Journal of Positive Psychology, 5 (6), 419-430.

Niemiec, RM (2014). Consapevolezza e forza del personaggio: una guida pratica alla crescita . Cambridge, MA: Hogrefe.

Peterson, C. (2006). Un primer in psicologia positiva . New York, NY: Oxford University Press.

Peterson, C., & Seligman, eurodeputato (2004). Carattere forza e virtù: un manuale e una classificazione . New York, NY: Oxford University Press.

Risorse addizionali

VIA Institute (organizzazione senza scopo di lucro)

Classificazione VIA (il sistema di punti di forza e virtù)

VIA Survey (il test validato per la ricerca)

Ricerca delle forze del carattere (risultati aggiornati)

Solutions Collecting From Web of "I 6 principali equivoci sui punti di forza"