I 12 principali motivi per cui dovresti combinare consapevolezza e forza

Quando sono a giocare con mio figlio di 2 anni, mi rendo conto di quanto sia prezioso il tempo e così cerco di essere il più presente e consapevole possibile in ogni attività. Questa consapevolezza spinge la mia forza di curiosità mentre attendo ogni parola e reazione da lui. La curiosità mi porta a voler esprimere altri punti di forza come l'umorismo / giocosità per farlo ridere. Non volendo stravolgere il mio stupido umorismo più e più volte, la mia consapevolezza aumenta per sintonizzarsi strettamente con lui e con gli altri possibili punti di forza del personaggio che potrebbero beneficiarlo, come l'amore che gli fornisco feedback positivo, il lavoro di squadra mentre lavoriamo insieme su blocchi costitutivi o la scorza mentre saltiamo insieme in un'attività allegra.

Dunque, la consapevolezza rotonda e rotonda e le forze del personaggio vanno – ognuna influenzando l'altra in modo positivo. Questo è un circolo virtuoso.

Fino a poco tempo fa, la consapevolezza e i punti di forza sono stati trattati come aree separate di pratica e ricerca. La mia tesi è che queste robuste aree di benessere sono inseparabili.

Quello che segue è il motivo per cui è utile integrare queste aree. La consapevolezza può aiutare la tua forza a esercitare e la forza del carattere può aiutare la tua pratica di consapevolezza.

Ecco un micro-sguardo su ciò che sembra accadere quando integriamo queste aree:

1) Fornisce ai professionisti della consapevolezza un linguaggio comune per catturare stati e tratti positivi, molti dei quali sono risultati organici della consapevolezza.

2) Offre agli individui che praticano la consapevolezza un modo per affrontare gli ostacoli e le barriere fastidiose che emergono naturalmente durante le pratiche di mindfulness (ad esempio, la mente che vaga).

3) Esalta una maggiore consapevolezza del potenziale positivo dentro di noi e, fatto un ulteriore passo avanti, offre un percorso per esplorare e sviluppare i punti di forza del personaggio.

4) Crea una sinergia positiva di reciproco vantaggio che possa favorire un circolo virtuoso di impatto positivo. La consapevolezza consapevole aumenta l'uso delle forze che, a sua volta, ravvivano la consapevolezza. Questa sinergia potrebbe essere in realtà ciò che sta alla base di interventi positivi di successo.

5) Promuove la capacità delle persone di rispondere in modo appropriato e con successo in diverse situazioni; cioè, l'integrazione può favorire la flessibilità psicologica, aiutare le persone a trovare equilibrio e saggezza pratica nelle situazioni e generare una mentalità di crescita.

6) Facilita l'autoconsapevolezza e il potenziale per l'attivazione del cambiamento mettendo in evidenza i punti di forza dei personaggi. Ricerche recenti mostrano che la consapevolezza serve come un percorso per vedere se stessi come realmente.

7) Offre un'ancora alla pratica dei punti di forza del personaggio poiché gli individui spesso non sono sicuri di quale direzione prendere e come lavorare con i punti di forza.

8) Spinge le persone a usare di più i loro punti di forza della firma, il che è particolarmente rilevante dal momento che alcune ricerche hanno scoperto che solo 1/3 delle persone hanno una consapevolezza significativa dei loro punti di forza. E per coloro che sono consapevoli, è probabile che il problema delle cecità dei punti di forza e di dare per scontati i propri punti di forza li minimizzi come "ordinari". La consapevolezza può essere l'approccio ideale per rimediare a questo effetto "presa per forza".

9) Fornisce un percorso per bilanciare l'espressione della forza del personaggio e un modo per esercitarsi a realizzarlo. La consapevolezza può servire come un modo per gli individui di migliorare la gestione dei punti di forza eccessivi e sottoutilizzati.

10) Aiuta gli individui a scendere dal "tapis roulant edonico", che afferma che gli umani si adattano rapidamente al bene o al male che si sperimenta nella vita. La consapevolezza e le forze del personaggio aiutano a contrastare questa natura abituale di adattamento.

11) Offre un contrappeso alla diffusa tendenza umana a concentrarsi su ciò che è sbagliato o cattivo.

12) Fornisce una spinta diretta e indiretta a molti punti di forza contemporaneamente. Una forza non può essere espressa senza usare altri punti di forza. Ad esempio, come può una persona praticare la gratitudine senza impiegare i punti di forza della prospettiva (ad esempio, riflettendo la propria giornata con una lente più ampia quando contano le proprie benedizioni) o il coraggio (ad esempio, usando il coraggio per consegnare una lettera di ringraziamento a qualcuno)? Ogni forza ha elementi degli altri al suo interno, e inoltre ogni forza richiede l'uso di altre forze per dispiegarla. Quindi, la consapevolezza focalizzata sull'accrescimento di una forza sta aiutando automaticamente altri punti di forza in una certa misura.

Questi argomenti sono esplorati in modo più approfondito nel mio nuovo libro, Mindfulness and Character Strengths: Una guida pratica al Flourishing .

Riferimenti :

Baumeister, RF, Bratslavsky, E., Finkenaeuer, C., e Vohs, KD (2001). Il male è più forte del bene. Revisione di Psicologia generale, 5 (4), 323-370.

Biswas-Diener, R., Kashdan, TB e Minhas, G. (2011). Un approccio dinamico allo sviluppo e all'intervento della forza psicologica. Journal of Positive Psychology, 6 (2), 106-118.

Carlson, EN (2013). Superare le barriere alla conoscenza di sé: la consapevolezza come via per vedere se stessi come realmente sei. Prospettive sulla scienza psicologica , 8 (2), 173-186.

Cloninger, CR (2007). Spiritualità e scienza del sentirsi bene. Southern Medical Journal, 100 (7), 740-743.

Diener, E., Lucas, RE, & Scollon, CN (2006). Oltre il tapis roulant edonistico: rivedere la teoria dell'adattamento del benessere. Psicologo americano, 61 (4), 305-314.

Dweck, C. (2006). Mindset: la nuova psicologia del successo . New York, NY: Ballantine Books.

Fredrickson, B. (2001). Il ruolo delle emozioni positive nella psicologia positiva: la teoria allargata e costruttiva delle emozioni positive. Psicologo americano, 56 , 218-226.

Gander, F., Proyer, RT, Ruch, W., & Wyss, T. (2012a). Interventi positivi basati sulla forza: ulteriori prove del loro potenziale nel migliorare il benessere. Journal of Happiness Studies . Pubblicazione online avanzata doi: 10.1007 / s10902-012-9380-0

Kashdan, TB e Rottenberg, J. (2010). La flessibilità psicologica come aspetto fondamentale della salute. Rassegna di psicologia clinica, 30 , 865-878.

Linley, A. (2008). Da media ad A + : Realizzare punti di forza in te stesso e negli altri . Coventry, Regno Unito: CAPP Press.

Louis, MC (2011). Interventi di forza nell'istruzione superiore: l'effetto dell'identificazione contro gli approcci di sviluppo sull'auto-teoria implicita. Journal of Positive Psychology, 6 (3), 204-215.

Niemiec, RM (2012). Vita consapevole: i punti di forza del personaggio intervengono come percorsi per i cinque allenamenti di consapevolezza. International Journal of Wellbeing , 2 (1), 22-33.

Niemiec, RM (2014). Consapevolezza e forza del personaggio: una guida pratica alla crescita . Cambridge, MA: Hogrefe.

Niemiec, RM, Rashid, T., & Spinella, M. (2012). Forte consapevolezza: integrazione di consapevolezza e forza del personaggio. Journal of Mental Health Counseling , 34 (3), 240-253.

Schwartz, B., & Sharpe, KE (2006). Saggezza pratica: Aristotele incontra la psicologia positiva. Journal of Happiness Studies, 7 , 377-395.

Risorse :

Risorse pratiche di VIA Institute: www.viapros.org

VIA Sondaggio sui punti di forza: www.viame.org

Sulla consapevolezza e forza del carattere (nuovo sito web): www.viacharacter.org/mindfulness

Forza mentale e forza del personaggio (nuovo libro): Mindnessness e Character Strength di Niemiec: Una guida pratica al Flourishing

Solutions Collecting From Web of "I 12 principali motivi per cui dovresti combinare consapevolezza e forza"