Hanno avuto lo spirito, sì, lo fanno

Nulla trasmette l'emozione del 1 ° gennaio meglio dei giochi di football college bowl, quindi sembra giusto oggi esaminare il rapporto degli studenti universitari con le squadre di calcio delle loro scuole e lo stato dell'atletica universitaria, in generale. Come James Shulman e l'ex presidente della Princeton University William Bowen hanno scritto nel loro libro del 2001 The Game of Life: College Sports and Educational Values , "… nessun altro paese ha qualcosa che assomigli ai programmi sportivi universitari americani" (px xxv). E, anche se la violenza e le ferite del calcio (a lungo una mia preoccupazione) hanno ricevuto maggiore attenzione ultimamente, la pelle di cinghiale è ancora il re degli atleti del college.

In buona parte, è a causa delle entrate del calcio che alcune delle nostre più grandi università sono in grado di spendere $ 100 milioni o più sull'atletica (qui e qui), una pratica che solleva seri interrogativi sulla relativa priorità dell'atletica rispetto agli accademici. Tuttavia, in ciò che all'inizio sembra paradossale, ma ha un senso con un'ulteriore riflessione, è probabilmente l'istituzione più accademicamente orientata che la partecipazione atletica degli studenti è maggiormente concentrata.

Come documentano Shulman e Bowen, solo circa il due o tre per cento del corpo studentesco universitario di atletica prominente, grandi università pubbliche come Michigan e Penn State competono effettivamente con le squadre di varsity. Accademici college d'élite come Williams e Swarthmore, ciascuno con circa 2.000 o meno studenti universitari, si trovano in una situazione molto diversa. Considerando tutti gli sport in cui le università competono – non solo quelle popolari di calcio, basket e baseball / softball, ma anche sport come il lacrosse, il golf e la pallanuoto – una scuola ha bisogno di diverse centinaia di studenti per comprendere una lista completa di uomini e le squadre sportive varsity delle donne. Quindi, arriviamo alla figura che in alcune delle istituzioni accademicamente più intense, circa il 35% degli studenti sono atleti intercollegati!

Il libro di Shulman e Bowen saggia in modo approfondito come gli atleti della varsity sembrano apprezzare durante e dopo l'università, in tali sforzi come la leadership della comunità e il raggiungimento della carriera. La mia attenzione per il resto di questa colonna sarà quindi rivolta agli studenti che sostengono – invece di giocare – i team di varsity delle loro università.

Lo spirito della scuola sembra essere un fenomeno sorprendentemente potente. Circa dieci anni fa, ho riunito un gruppo di colleghi di facoltà di tutta la nazione che hanno insegnato metodologie di ricerca e / o statistiche in psicologia e discipline correlate, per un'attività didattica. Avendo studenti nelle nostre classi andare in giro per i nostri rispettivi campus e registrare le percentuali di auto con decalcomanie scolastiche e di persone che indossano abbigliamento scolastico (tra le altre metriche), daremmo ai nostri studenti un'esperienza di prima mano con raccolta dati sul campo e produrre i nostri dati numerici con cui insegnare analisi statistiche.

Per aggiungere un elemento multi-metodo, abbiamo ottenuto quello che potrebbe essere considerato un riflesso dell'orgoglio scolastico da una fonte di dati completamente indipendente, vale a dire la percentuale di alunni di ogni scuola che ha contribuito con denaro negli ultimi anni. Quest'ultimo è disponibile nella pubblicazione annuale di US News , America's Best Colleges . Tra gli altri risultati, abbiamo scoperto che se una scuola tendeva ad avere un'alta percentuale di auto in parcheggi per dormitori e decalcomanie per la scuola sportiva e altri loghi, quella scuola tendeva anche ad avere un'alta percentuale di alunni che donavano soldi alla scuola (per quelli con un po 'di formazione statistica, l'estensione delle scuole di visualizzazione del logo automobilistico e le percentuali di donazione degli alumni erano correlate58 tra loro).

L'orgoglio scolastico degli studenti non solo è un bene per il braccio di raccolta fondi delle università; identificarsi con le squadre sportive nella propria scuola può anche essere utile per potenziare le connessioni sociali / amichevoli degli studenti e ridurre l'isolamento sociale. Daniel Wann, Murray State University, forse il più prolifico ricercatore di fandom sportivi della nazione, ha trovato prove di tali benefici sociali in un recente articolo di Group Dynamics , anche se i meccanismi precisi rimangono poco chiari.

Uno dei miei colleghi della facoltà di Texas Tech, Michael O'Boyle, mi ha suggerito che gli eventi sportivi del campus (principalmente i giochi di calcio) possono servire a scopi utili per docenti, studenti e personale, come fornire un diversivo ricreativo dal lavoro e unificare il campus comunità attorno a un evento singolare. Prende atto, tuttavia, che la sua identificazione di elementi positivi degli sport universitari non dovrebbe essere presa come una conferma a tempo indeterminato della spesa atletica in fuga.

Un'organizzazione conosciuta come The Drake Group è in circolazione da poco più di un decennio, con l'obiettivo di contrastare ciò che considera l'invasione dell'atletica nelle missioni accademiche delle università. I lettori interessati possono fare clic qui per visitare il sito Web del gruppo.

Solutions Collecting From Web of "Hanno avuto lo spirito, sì, lo fanno"