Hai un mondo interiore: allora?

CC0 Public Domain
Fonte: Dominio Pubblico CC0

Sembra che l'idea della psicologia "dentro-fuori" sia di gran moda in America quest'anno. Dal film animato della Pixar, Inside Out, alla serie originale di Netflix Unbreakable Kimmy Schmidt , l'idea che ognuno di noi abbia un mondo interiore emotivo vivace e complesso è caldo, caldo, caldo! E io, per esempio, sono un fan e un vero credente.

Ora, so che entrambi questi spettacoli erano in produzione molto prima che il mio libro, Wisdom from the Couch , fosse pubblicato un anno fa, nel giugno 2014. Quindi non posso davvero affermare di aver rubato la mia idea o qualcosa del genere. Ma " Conoscere e farcela da dentro, fuori " era il mio (sotto) titolo. Primo. Basta dire.

In realtà, sto scherzando. Anche se avrei potuto coniare la frase come un sottotitolo intelligente per il mio libro, sarebbe lontano dal vero dire che l'ho inventato. Lo psicologo Larry Crabb ha intitolato il suo libro, Inside Out , nel 1988, e ci sono stati alcuni buoni romanzi gialli e persino una serie dal titolo.

Si potrebbe addirittura affermare che il mio eroe psicanalitico, Sigmund Freud, fu uno dei primi sostenitori della psicologia interiore, mentre scavava il mondo interiore sepolto ma vivente e inconscio. E la mia she-ro psicoanalitica, Melanie Klein, ha precisato ulteriormente dicendo che ognuno di noi ha un mondo interno inconscio popolato dai nostri sentimenti, esperienze e ricordi che sperimentiamo in modo molto concreto, come se varie versioni di noi stessi e degli altri sono vivi dentro di noi Ha persino avuto l'idea che questo mondo interiore fosse il centro di controllo delle nostre vite con "oggetti interni" gestiti da queste diverse parti di noi stessi. Dal punto di vista di uno psicoanalista, la Pixar lo ha inchiodato.

CC0 Public Domain
Fonte: Dominio Pubblico CC0

Ma anche gli psicoanalisti non sono stati i primi a concettualizzare le nostre vite emotive in questo modo. Prendi le tue figure religiose come Gesù, Buddha e Mosè e i tuoi grandi filosofi come Agostino, Platone e Aristotele. Ognuno di loro sapeva qualcosa sui cuori interiori in cui il significato è nato e pensieri interiori che guidano le nostre azioni esterne.

Ecco alcuni esempi di questo tipo di saggezza senza tempo sulla psicologia interiore:

  1. La psicologia va di pari passo con la biologia in ciò che ci rende umani. Il centro di controllo non è solo un cervello con la sua biochimica e percorsi neuronali; è una mente con attività complessive, sfumate, emotive, sociali e inconsce.
  2. Tutti abbiamo sentimenti complessi che coesistono fianco a fianco. Nel mio libro, lo dico in questo modo: "Aggressione e desiderio, invidia e gratitudine, speranza e terrore sono coinquilini nel mondo interiore". Questo vale anche per la gioia e la tristezza, il disgusto, l'aggressività e la paura.
  3. La crescita psicologica arriva quando questi sentimenti conflittuali si integrano l'uno con l'altro. La gioia è commossa dalla tristezza, in un modo che aiuta la gioia a diventare più profonda e ad amare per essere più reale. La tristezza è commossa dalla gioia, in un modo che facilita la cura e il legame con gli altri.
  4. I problemi psicologici arrivano quando rinneghiamo aspetti di noi stessi. Sentimenti come rabbia, paura e disgusto sono segnali di sensazioni che ci tengono al sicuro; senza di loro, ci manca la direzione. Sentimenti come tristezza e gioia ci danno la sensazione che le nostre vite abbiano un significato; senza di loro, ci manca la sensazione di essere reali. Psicologicamente, svaniamo e ci sbricioliamo quando non facciamo spazio a tutti i sentimenti e gli aspetti di noi stessi, anche se a volte possono essere dolorosi.
  5. Le prime esperienze nella vita ci influenzano. Formano dei ricordi che diventano "memorie di base". Prima accadono e più potenti sono i sentimenti associati a loro, più diventano le fondamenta delle nostre personalità.
  6. Queste memorie di base possono essere modificate nel tempo. Mentre i fatti del passato non possono cambiare, come li vediamo, come ci sentiamo su di loro e le storie che raccontiamo su di loro possono cambiare. Tali cambiamenti influenzano la nostra esperienza del passato che ha un impatto sulla memoria stessa – ed è il ricordo che prendiamo con noi e dà forma a ciò che siamo. Questo tipo di cambiamento è ciò che chiamo trasformazione interiore ed è, in sostanza, il tipo di cambiamento che la psicoterapia di profondità come la psicoanalisi mira a realizzare. Questo è ciò che significa crescere dal "dentro-fuori".

Copyright 2015 Jennifer Kunst, Ph.D.

Mi piace! Condividilo!

Seguimi su Twitter @CouchWisdom

Per saperne di più sulla saggezza di Jennifer, dai un'occhiata al suo libro Wisdom from the Couch: Knowing and Growing Yourself from the Inside Out e il suo sito web www.wisdom-from-the-couch.com

Solutions Collecting From Web of "Hai un mondo interiore: allora?"