Hai provato a migliorare la tua autostima ma non ci riesci?

Tutti vogliono avere una maggiore autostima e una serie infinita di libri, articoli, programmi e prodotti promettono di consegnarcela. Generalmente investiamo ingenti sforzi, tempo e denaro nell'acquisto di questi prodotti, e mentre alcuni di loro finiscono col raccogliere la polvere su uno scaffale, ne prendiamo seriamente molti; ascoltiamo tutta la serie di nastri subliminali, partecipiamo al seminario del fine settimana o recitiamo diligentemente l'affermazione positiva della giornata.

Naturalmente, una volta completato il programma, siamo ansiosi di valutare se la nostra autostima è migliorata. Riflettiamo su come ci siamo sentiti rispetto a noi stessi prima di iniziare, e concludiamo che ora ci sentiamo meglio con noi stessi. Dopotutto eravamo soliti parlare di egoismo negativo, di insicurezza e di odio per noi stessi, avevamo una cronica mancanza di fiducia, eravamo timidi e preoccupati, e ora sentiamo … molto meno.

Ma poi torniamo alle nostre vite.

E nel momento in cui incontriamo stress, rifiuto, insuccesso o qualsiasi tipo di situazione che mette in discussione la nostra autostima, le nostre vecchie paure, dubbi e insicurezze tornano inondazioni e ci rendiamo conto che la nostra autostima non è migliorata tanto quanto pensavamo dopotutto.

Perché succede? Perché inizialmente crediamo che questi programmi di autostima abbiano funzionato per noi quando in realtà no? È un pio desiderio da parte nostra? Ci stiamo semplicemente illudendo?

È persino possibile migliorare la nostra autostima quando è cronicamente bassa?

Otteniamo ciò che ci aspettavamo di ottenere

Quando si tratta di programmi di autostima, ciò che determina se riteniamo che siano efficaci è principalmente una cosa, le nostre aspettative. Per illustrare questo principio, i ricercatori hanno dato alla gente nastri subliminali prodotti in commercio progettati per migliorare sia l'autostima che la memoria. I partecipanti hanno completato i test della memoria e dell'autostima prima e dopo aver ascoltato i nastri per 5 settimane. I soggetti che ascoltavano i nastri di autostima indicavano che la loro autostima era decisamente migliorata ei soggetti che credevano di aver ascoltato i nastri della memoria erano ugualmente convinti che i loro ricordi fossero migliorati. Tuttavia, i risultati non hanno mostrato alcun cambiamento sui punteggi dei soggetti. Né la loro memoria né la loro autostima avevano migliorato una leccata.

Tendiamo a credere che i programmi di auto-stima e auto-miglioramento funzionino perché siamo inclini a distorcere inconsciamente il nostro ricordo di come ci siamo sentiti prima di iniziare. Tendiamo a ricordarci di essere molto più insicuri o meno fiduciosi di quanto non fossimo realmente (o di avere una memoria molto peggiore), e quindi concludere che la nostra autostima è migliorata. Ma poi, una volta che ci troviamo di fronte a esperienze come il rifiuto o il fallimento (che sfidano la nostra autostima), ci rendiamo subito conto che non stiamo meglio di noi.

Non sei riuscito a costruire l'autostima o il prodotto dell'autostima ti ha mancato?

La scoperta più coerente che abbiamo nella letteratura sull'autostima è che la stragrande maggioranza dei programmi e dei prodotti commercializzati per aumentare l'autostima semplicemente non funzionano. Tuttavia, le notizie non sono poi così male perché alcuni dei prodotti lo fanno. Numerosi studi scientifici peer-reviewed hanno dimostrato che è possibile migliorare la nostra autostima e ci sono numerosi libri e prodotti che utilizzano questi risultati per creare programmi efficaci per farlo. Tuttavia, prodotti di affermazioni positive, nastri subliminali e molti dei "workshop" non sono tra questi.

Per costruire la nostra autostima dobbiamo fare due cose: 1. Ridurre al minimo l'auto-discernimento autocritico e auto-punitivo che tanti di noi hanno nelle nostre teste. 2. Identifica gli aspetti preziosi dei nostri personaggi e personalità – le qualità personali dentro di noi che già possediamo – e affermali. In altre parole, i programmi di autostima possono funzionare solo se sono individualizzati per noi e, quindi, individualizzati da noi.

I prodotti del mercato di massa dei tagliabiscotti che sono buoni per tutti sono in sostanza, buoni per nessuno perché non possono affrontare la nostra unicità come individui. Ad esempio, una persona potrebbe aver bisogno di imparare come valutare la propria creatività e talenti artistici, mentre un'altra, il loro senso degli affari e la mente per i numeri. Una persona potrebbe aver bisogno di imparare ad apprezzare la loro natura solidale e amorevole, e un'altra, la loro indipendenza.

Costruire l'autostima è una forma di riqualificazione cognitiva. Richiede disciplina e impegno. Per prima cosa dobbiamo eliminare l'impatto dannoso del self-talk negativo. In secondo luogo, i prodotti efficaci per l'autostima implementano un approccio individualizzato richiedendo all'utente di completare compiti di scrittura e saggi in cui si auto riflettono sulle loro qualità ed esperienze ed esprimono il motivo per cui li valutano o scrivono su come possono vedere se stessi e il loro esperienze in una luce più compassionevole.

La prossima volta che acquisirai un prodotto per aumentare la tua autostima, studi i principi su cui si basa e assicurati che i tuoi sforzi e il tuo denaro non vengano sprecati.

Guarda il mio breve e piuttosto personale TED talk su Psychological Health qui:

Per esempi di esercizi di autostima individualizzati basati sulla scienza, consulta il capitolo 7 del mio nuovo libro, Emotional First Aid: Strategie pratiche per il trattamento del fallimento, del rifiuto, della colpa e di altri infortuni psicologici quotidiani (Hudson Street Press, 2013).

Clicca qui per iscriverti alla mia mailing list e ricevere un regalo esclusivo: Come recuperare dal rifiuto

Come la pagina facebook di Squeaky Wheel Blog e seguimi su Twitter @GuyWInch.

Copyright 2013 Guy Winch

Seguimi su Twitter @GuyWinch

Solutions Collecting From Web of "Hai provato a migliorare la tua autostima ma non ci riesci?"