Hai avuto una fantasia omicida oggi?

Tornando alla scuola di specializzazione, Steve Lowry e io eravamo seduti in giro per il centro commerciale del campus a discutere di questioni filosofiche e sovradimensionato visivamente tutte le donne bellissime che passavano. A prima vista, Steve e io apparvero piuttosto simili; eravamo entrambi studenti universitari maschi bianchi, alti, con i capelli lunghi, a ventaglio, in psicologia clinica, entrambi amavamo suonare la chitarra, e entrambi ci divertivamo a discutere argomenti come la fenomenologia e l'esistenzialismo fino a tarda notte. Ma in realtà provenivamo da contesti culturali radicalmente diversi. Steve era cresciuto in un sobborgo della classe medio-alta dell'Ohio e sosteneva di non essere mai stato a pugni nella sua vita. Essendo cresciuto in un quartiere di New York con qualcosa in più della sua giusta dose di teppisti irlandesi e italiani di classe inferiore, ho avuto difficoltà a credergli. Ci sono stati periodi durante la mia infanzia quando ho litigato tutti i giorni. Ed ero circondato da persone che erano un po 'più robuste di me, e avevano un padre in prigione e molti amici e parenti che alla fine sarebbero finiti lì.

Il mio patrigno Bob aveva aspirazioni borghesi, e posso ringraziarlo per avermi portato fuori dal Queens e lontano da una folla di ruffiani. Ma Bob era cresciuto nello stesso quartiere, quindi anche dopo che ci siamo trasferiti nella terra di Ozzie e Harriet, la sua idea di consulenza genitoriale coinvolgeva ancora l'occasionale pugno alla mascella. Bob era un membro orgoglioso della National Rifle Association e aveva uno scaffale appeso in cucina; quando si ubriacava, avrebbe perso la sua disposizione altrimenti piacevole e minacciava di sparare a mio fratello e me se avessimo cercato di intervenire in una delle sue battaglie con nostra madre. (Aveva anche un gusto per il liquore, oltre a un talento speciale per lanciare Bob.)

Una sera il mio patrigno era particolarmente fuori controllo e venne da me con i pugni che volavano, urlando minacce contro la mia vita. In una scena del cinema, riuscii ad ottenere il miglior colpo della mia carriera pugilistica: un colpo quadrato sulla sua mascella che lo fece volare attraverso la stanza, dove cadde svenuto sul pavimento. Mio fratello mi guardò, indicò le pistole con cui Bob ci aveva appena minacciato, e chiese: "Dovremmo ucciderlo?" In realtà dovetti pensarci per un minuto, prima che dicessi, senza completa risoluzione, "Nah, faremmo meglio a non farlo.

Natural Born Killers?

Quindi, con questo background, non ero estraneo ai pensieri di omicidio. Infatti, quando il mio collega Norbert Schwarz ha espresso dubbi sul fatto che tutti avessero delle fantasie omicide, pensavo che mi stesse mettendo in scena. Quando ho intervistato gli altri colleghi con cui Norbert e io stavamo pranzando, però, sono stati divisi: alcuni hanno affermato di non aver mai avuto una fantasia omicida, ma gli altri li hanno accusati di diniego. Per gli psicologi sperimentali, questo tipo di disaccordo significa che c'è un'ipotesi interessante in attesa di essere testata …

—————

Ciò che è sopra è un estratto da Sex, Murder, and the Meaning of Life: uno psicologo indaga su come l'evoluzione, la cognizione e la complessità stanno rivoluzionando la nostra visione della natura umana . Quelle esperienze personali hanno condotto Virgil Sheets e io a condurre una serie di studi sulla prevalenza delle fantasie omicide e su cosa li innesca. Potresti non essere sorpreso dalla prevalenza di fantasie omicide negli uomini (la grande maggioranza dei ragazzi ne ha ammesso almeno uno), ma siamo rimasti sorpresi dalla loro prevalenza nelle donne (una maggioranza leggermente più piccola, ma comunque una maggioranza).

Abbiamo ulteriormente esplorato i legami tra sesso e violenza in alcune ricerche che ho condotto con Vlad Griskevicius, Josh Tybur, Steve Gangestad, Elaine Perea e Jenessa Shapiro. Il documento riporta che la ricerca si chiama "Aggress to Impress" e ci apriamo con una storia rivelatrice su un ragazzo che si è avvicinato a Charles Barkley in un bar e ha scaricato un bicchiere di acqua ghiacciata sulla sua testa. La risposta di Barkley fu di sollevare il ragazzo e gettarlo attraverso una lastra di vetro. Quando un giornalista ha chiesto a Barkley se avesse qualche rimpianto, ha detto: "Mi dispiace che non eravamo su un piano più alto".

Sebbene i funzionari delle forze dell'ordine riferiscano a episodi come quello di Barkley come "banali alterchi", Margo Wilson e Martin Daly notano che sono tutt'altro che banali. Riguardano la posizione di un uomo nella gerarchia di status locale, e per una perdita di status di un uomo potrebbe significare una riduzione del suo valore come compagno.

Vedi "slugging your way to the top" per una discussione relativa di questi problemi.

Per leggere la ricerca originale, controlla gli articoli seguenti:

Riferimenti

Griskevicius, V., Tybur, JM, Gangestad, SW, Perea, EF, Shapiro, JR e Kenrick, DT (2009). Aggress per impressionare: l'ostilità come una strategia dipendente dal contesto evoluta. Journal of Personality & Social Psychology. 96, 980-994.

Kenrick, DT, & Sheets, V. (1994). Fantasie omicide. Etologia e sociologia, 14, 231-246.

Wilson, M., & Daly, M. (1985). Competitività, assunzione di rischi e violenza: la sindrome dei giovani maschi. Etologia e sociologia, 6, 59-73.

Per vedere un 3 min. video in cui parlo del mio incontro quasi omicida e di come ha portato a un programma di ricerca, controlla:

Solutions Collecting From Web of "Hai avuto una fantasia omicida oggi?"