Guarda la tua lingua e ridammi il mio controllo!

Il linguaggio che usi per descrivere te stesso e la tua situazione può avere conseguenze profonde. Allo stesso modo, la quantità di controllo che credi di avere può influire fortemente sulla tua salute mentale. Il blog di questa settimana parla di come la lingua e il senso del controllo siano importanti, non solo in generale, ma anche per le tue identità e, quindi, per la tua salute mentale ed emotiva.

Quando si parla di lingua …

Guarda la tua lingua (la tua lingua d'identità, cioè). C'è una grande differenza tra dire "Sono disoccupato" e "Sto vivendo la disoccupazione".

Quando dici "Sono disoccupato", stai rivendicando la disoccupazione come parte di ciò che sei, un pezzo essenziale (e potenzialmente permanente) della tua identità.

Al contrario, quando dici "Sto sperimentando la disoccupazione", la tua disoccupazione diventa una condizione, uno stato temporaneo, invece di chi sei. Ciò significa che stai pensando ad esso come qualcosa che puoi fare dei passi per cambiare.

Quando si tratta di un senso di controllo …

Un cambio di ruolo involontario e improvviso (come perdere il lavoro) può essere particolarmente difficile da affrontare.

Quando i ruoli (e le identità) cambiano lentamente e volontariamente , hai il tempo di prepararti per quello che significa per la tua identità.

Pensa al pensionamento volontario. Quando ti ritiri per scelta, puoi passare anni a pianificare ciò che farai, dove vivrai, e chi sarai dopo aver finalmente lasciato il lavoro retribuito. E quando ti ritiri per scelta, hai il controllo sul cambiamento e sulla tua identità. Il senso del controllo è uno dei fattori più importanti per la salute mentale positiva.

Ma quando perdi il lavoro all'improvviso e involontariamente , non hai tempo per preparare ciò che questo significa per la tua identità, quindi può essere facile sentirti come "senza identità" o in un "vuoto di identità". Inoltre, le cose sono cambiate per senza che tu sia la tua scelta, e così potresti sentire una perdita di controllo sulla tua identità, oltre che sulla tua situazione finanziaria, su come passi il tuo tempo e così via.

Passi d'azione

  1. Prendi l'iniziativa per riformulare il modo in cui parli (e pensi) dell'etichetta dei disoccupati. Passare al linguaggio basato sulle condizioni ("Sto vivendo la disoccupazione") ed evitare il linguaggio basato sull'identità ("Sono disoccupato").
  2. Trova i modi per ristabilire il controllo nella tua vita, soprattutto se hai perso il lavoro all'improvviso, senza preavviso. Anche le cose basilari come pulire con successo la cucina o cambiare l'olio nella tua auto possono aiutarti a ristabilire il controllo a breve termine. Può essere particolarmente utile se fai qualcosa in cui puoi letteralmente "vedere" i progressi, come falciare il prato o spazzare il pavimento.
  3. Per evitare di cadere nel vuoto di identità, ricorda a te stesso le altre identità che sono importanti per te, come genitore, amico, coniuge, atleta, volontario, ecc. La partecipazione attiva a tali identità – svolgere i compiti che accompagnano ogni ruolo – è la chiave per rafforzare la tua salute mentale in questo caso. Scriverò sull'idea di "spostare" la tua identità su un altro ruolo in un futuro blog.

Solutions Collecting From Web of "Guarda la tua lingua e ridammi il mio controllo!"