Guadagno di peso durante le vacanze invernali e cause biologiche correlate

Forse alcuni di noi hanno perso peso con successo negli ultimi mesi e sono in preda al panico per il potenziale aumento di peso associato alla stagione delle vacanze.

So che stai scuotendo la testa: "Non io, non quest'anno".

Ecco perché sto scuotendo la testa su e giù invece che da destra a sinistra: la ricerca ha costantemente dimostrato che, in media, la maggior parte degli americani guadagna peso durante le festività natalizie. Ma perché?

1) Le vacanze sono in autunno / inverno

Gli studi hanno dimostrato che, in media, gli americani consumano più calorie in queste stagioni. La dottoressa Ma, dell'Università del Massachusetts, ha dimostrato che l'apporto calorico giornaliero era più alto di 86 kcal al giorno a partire dall'autunno e che l'aumento delle calorie proveniva principalmente dall'assunzione di grassi totali e saturi 1 . Secondo il dott. De Catro, mangiamo di più in autunno e desideriamo pasti più abbondanti per essere soddisfatti 2 .

Ma perché mangiamo di più in inverno?

Ci sono cambiamenti biologici stagionali che facilitano questo aumento dell'apporto calorico. Ad esempio, alcuni dei prodotti chimici del cervello di benessere diminuiscono in inverno; quello di cui si parla maggiormente è la serotonina perché è implicata nei modelli di consumo alimentare, nell'umore e in altri importanti comportamenti sociali.

In uno studio, i ricercatori hanno scoperto che i campioni cerebrali post-mortem contenevano meno metaboliti della serotonina in inverno 3 . Quando la serotonina è esaurita, desideriamo i carboidrati e ci sentiamo giù. Questo è un meccanismo di feedback importante, perché il consumo di carboidrati aumenta il rilascio di serotonina. Se sei una femmina, potresti avere un aumento delle voglie di carboidrati e della tristezza durante la PMS, quando i livelli di serotonina sono bassi. Quindi, durante l'inverno, aumentiamo l'assunzione di cibo per farci sentire meglio, compensando i decrementi delle sostanze chimiche del cervello che si sentono bene.

In secondo luogo, la giornata si fa più breve e più fredda in autunno e in inverno, il che promuove uno stile di vita più sedentario.

Il problema è esacerbato quando siamo anche circondati da deliziosi avanzi di tutte le feste. All'improvviso ci troviamo immergendo le fette di torta di mele deformate direttamente in una pinta di gelato.

Inoltre, mentre la giornata si accorcia e la nostra esposizione alla luce del giorno diminuisce, le sostanze chimiche del cervello come la serotonina diminuiscono con esso. Questo spiega perché molte persone provano il blues invernale. Essere bloccati a casa a causa dell'oscurità, del freddo e dell'umore depresso, il tutto mentre è circondato da molti cibi che migliorano l'umore, è una ricetta che ha dimostrato di causare aumento di peso.

2) Abbiamo forti associazioni tra vacanze e cibi specifici.

Questi sono collegamenti ben istruiti e forti radicati nella nostra memoria e che risiedono comodamente nel nostro inconscio. Abbiamo molte associazioni alimentari consolidate; ad esempio tra compleanni e torte di compleanno. Sulla stessa linea, ci sono certamente cibi per le vacanze: biscotti decorativi, torte e altri cibi ricchi di zuccheri e grassi.

Inoltre, veniamo invitati a feste multiple, feste di lavoro (ovviamente dobbiamo andare con i nostri partner, e devono ricambiare), cene di famiglia e Capodanno – con un sacco di antipasti e cianfrusaglie a tutta la notte raduni, per non parlare delle bevande festose e sature di calorie.

3) Questo è un tempo economicamente stressante.

Questa è la stagione degli acquisti, sia che stiamo comprando regali per gli altri o approfittando delle vendite per noi stessi. Questo potrebbe aggiungere ulteriore stress finanziario e sociale, e lo stress fa sì che alcuni di noi mangiano cianfrusaglie.

Sfortunatamente, lo stress accumula selettivamente l'aumento di peso nel mezzo, estendendo i nostri girovita.

C'è qualcos'altro guadagnato, oltre al peso?

Sì, sì, e sì!

Le vacanze ci rendono felici nel complesso. C'è un'altra sostanza chimica del cervello che è anche influenzata dall'insorgere delle vacanze, una indotta socialmente.

Certamente diventiamo più sociali durante le vacanze. Per molti di noi, l'unica volta che vediamo le nostre famiglie è durante le vacanze. Siamo tutti nati con l'intrinseca necessità di affiliazione e bramano interazioni sociali. Queste interazioni sono promosse e premiate dall'ossitocina, una sostanza chimica del cervello responsabile del desiderio di incontrare un buon amico per il caffè per parlare di nulla di importante.

Manteniamo tutto questo reale in questa vacanza e rispettiamo la nostra natura biologica e sociale. Diamo il permesso di aumentare l'assunzione di cibo e non sentirci in colpa per questo.

Tuttavia, abbiamo anche alcune linee guida generali per sfruttare al meglio questo:

1. Quando viene data una scelta tra i dessert ad alto contenuto di grassi e ad alto contenuto calorico, scegli quello ad alto contenuto di grassi.

2. Avere sempre una tazza grande da portare (preferibilmente non usa e getta) riempita con la bevanda preferita a base di erbe e non contenente caffeina.

Menta, lampone, zenzero, limone, anice, cannella o una miscela di tè sono alcuni suggerimenti: adoro il melograno, l'ibisco e il lampone. Se ti piacciono dolcificati, addolciti con miele naturale e zucchero bianco non trattato. Investi in un bicchiere non usa e getta personalizzato con un coperchio molto sicuro e portalo ovunque. Questa abitudine lascia lo stomaco sempre parzialmente pieno.

3. Se hai la scelta tra torte e gelati, scegli il gelato naturale.

Il gelato ha un'alta percentuale di calcio, mentre molte torte non hanno valore nutritivo.

4. Condividi i tuoi dessert preferiti.

Rendere gli altri grassi ti fa sembrare magro. Ok, sto scherzando: la condivisione fa alzare la tua ossitocina, ti rende più felice e diminuisce la quantità di calorie e grassi consumati, ma soddisfa comunque le tue voglie fastidiose.

5. Evitare spot pubblicitari che mostrano cibi che fanno venire l'acquolina in bocca.

Fai le tue telefonate, offri di fare il tè, vai in bagno, qualsiasi cosa tu possa fare per evitare di guardare questi spot pubblicitari.

6. Non iniziare una dieta rigorosa durante le vacanze.

Molte diete finiscono per impoverire il cervello degli amminoacidi necessari per produrre la serotonina, che provoca depressione dell'umore e irritabilità. Non renderlo duro con te stesso in un momento in cui la tua biologia ti sta già rendendo vulnerabile. Non perdere i bei ricordi perché devi rifiutare alcuni inviti alle feste o rovinare lo spirito altrui perché la tua dieta ti rende irritabile e difficile da accogliere.

Buone vacanze!

Solutions Collecting From Web of "Guadagno di peso durante le vacanze invernali e cause biologiche correlate"