Gratitudine e consapevolezza al momento dell'incertezza

Il giornalista Dan Harris ha avuto un attacco di panico alla televisione nazionale.

Puoi vederlo qui.

Cosa potresti notare? Il suo respiro è un po 'imbarazzante, più pesante di quanto dovrebbe essere per qualcuno abituato ad essere in TV. La sua voce è tremolante. Sembra nervoso, a disagio. Ma, onestamente, se non guardassi il notiziario sapendo che stava avendo un attacco di panico, potrei pensare che stava passando una brutta giornata.

Lui chiama quel giorno "il giorno più imbarazzante della mia vita".

Penso a Dan Harris così spesso che considero la "malattia mentale" come al pubblico in generale e la paragoniamo a ciò che la malattia mentale prova per le persone con malattie mentali.

Harris è (ed era) un ragazzo di successo. L'ha fatto, in molti dei modi che consideriamo importanti. Eppure, i suoi dubbi su se stessi lo hanno spinto ad auto-medicare la sua ansia e ha vissuto una debilitante crisi di salute mentale. Il suo uso di droghe ha portato all'attacco di panico che abbiamo visto.

Mentre cercava una nuova soluzione, scoprì la meditazione della consapevolezza. Scrive delle sue esperienze nel libro 10% Happier ed è la voce principale del podcast Happier al 10%.

Il suo schecco, la consapevolezza, è molto alla moda. Ognuno sta facendo – o sta provando a farlo. Alcune persone, come Harris, stanno meditando. Altri stanno raccontando i loro momenti di gratitudine. Questi concetti sono collegati, e sono inevitabili, che a volte possono farli sembrare un po 'troppo bello per essere vero.

Ma c'è una ricerca per sostenere le asserzioni secondo cui questo tipo di pratiche aiuta il benessere in modi misurabili, come il lavoro svolto al Greater Good Science Center e al Center for Healthy Minds. Le pratiche di consapevolezza sono al centro di una terapia collaudata per la malattia mentale difficile da trattare, la Terapia dialettica comportamentale di Marsha Linehan.

Quindi dove possono iniziare quelli di noi con curiosità?

La scrittrice Carla Naumburg ha creato un approccio accessibile alla consapevolezza chiamato Mindfulness SNACK Naumburg suggerisce di creare momenti di calma consapevolezza fermandosi, notando, accettando e portando curiosità e gentilezza a ciò che vediamo. Questo approccio consente l'interconnessione di consapevolezza consapevole e gratitudine (ed è suddiviso ulteriormente nel grafico sottostante e in questo articolo).

Mindful
Fonte: Mindful

In questo momento, sto pensando molto alla consapevolezza mentre entriamo in una stagione in cui cerchiamo significato e speranza, e come esistiamo in un momento di incertezza innegabile.

La verità è che siamo sempre esistiti in momenti di incertezza. Ma le nostre menti funzionano meglio se possiamo essere certi. Quindi, facciamo le cose per aiutarci a sentirci in controllo. Creiamo storie, verità e rituali che ci radicano, che ci fanno sentire più sani, più felici, più sicuri.

Non siamo sempre in realtà più sani, più felici o più sicuri a causa di quelle storie, verità o rituali. Ci sentiamo in quel modo. Non dico questo per invalidare ciò che sentiamo, ma per dire che non c'è davvero un momento in cui siamo definitivamente certi, sani, felici, sicuri. La vita è più fluida, più complessa di così. E questa è una realtà molto scomoda.

Siamo in un momento particolare della storia quando stiamo facendo molte cose di pittura come tutte, buone o cattive. Ma le nostre esperienze, veramente, sono entrambe e. Che cosa significa vivere in un luogo mentale in cui è possibile che due verità diametralmente opposte siano reali, esattamente nello stesso momento? O essere in un momento in cui prestare attenzione a ciò che sta accadendo è incredibilmente a disagio?

La consapevolezza, al suo meglio, ci insegna come essere aperti a entrambi e. La pratica costante della consapevolezza mira a coltivare il comfort con il disagio.

Sia che inizi con un SNACK consapevole o che lavori per sviluppare una pratica di mindfulness più completa, questo esatto momento potrebbe essere l'inizio di esplorare come la consapevolezza possa essere in grado di aiutare con ansia e incertezza, o come suggerisce Dan Harris, aprendo la possibilità di essere anche il 10% più felice.

Copyright 2016 Elana Premack Sandler, tutti i diritti riservati

Anche Carla Naumburg scrive quando la gratitudine è elusiva. Puoi trovare il suo pezzo qui.