Grandi risultati di Little Goals: The Art of Small

I do fantasize about living with chimps in Tanzania

Scimpanzé

La maggior parte della gente vuole grandi cose ora. Vogliono cambiamenti sismici, vogliono risultati enormi, vogliono cambiamenti giganteschi. Non me. Mi piace piccolo

Colleziono piccoli diari per scrivere piccoli pensieri. Ho messo piccoli oggetti trovati sui regali per trasformarli in amati tesori. Tutto ciò che faccio è piccolo Credo nella piccola idea, nel piccolo morso, nel piccolo pensiero, nel piccolo passo. L'unico modo in cui ho realizzato qualsiasi cosa era fare piccoli passi.

Molte persone vogliono tutto ora. Non me. Voglio una flebo lenta per poter acclimatare. Ho bisogno di tempo per adattarmi a qualsiasi cambiamento. Probabilmente sarei morto se avessi vinto la lotteria. Se fossi improvvisamente super elegante e magro non saprei chi fossi. Non mi riconoscerei. Chi è quella persona allo specchio con tutte quelle ossa sporgenti?

Non ho una lista di 100 cose che voglio fare prima di morire. Ne ho 20. Una piccola lista gestibile. Sarei così stressato se provassi a spremere ancora in 80 anni prima di aver raggiunto gli 80. Non voglio immaginare di andare in cima al Kilimangiaro. Non c'è aria lassù. Fa freddo. Le persone muoiono o le loro membra diventano gangrene e cadono. Dormono sospesi nell'aria sopra un'enorme caverna del nulla molto più in basso. Quando finalmente raggiungono la cima, sono quasi troppo deboli per puntare su una bandiera o per fare tutto ciò che devono fare per significare che erano lì. Non ho bisogno di invocare la morte per sentirmi vivo.

Non è che non sono un agente. Ho avuto i miei pennelli con la morte di audacia. Ho fatto il giro del fiume Zambesi in rapide di classe 5 e sono stato quasi risucchiato da un buco nero. Sono sopravvissuto a Parigi per quasi due anni, anche se ho tirato fuori qualcosa di feroce da tutto quel camembert e clafoutis, e sono quasi morto dopo essere stato esposto a uno snobismo così estremo.

Non è che non mi esagero nella testa. Immagino di vivere con gli scimpanzé in Tanzania come Jane Goodall, ma temo che uno mi attacchi e mi strappa la faccia mentre dormo. Voglio andare ad Istanbul, ma temo di essere rapito e venduto in schiavitù – non come una prostituta data al mio corpo e alla mia età, ma come uno schiavo che è stato costretto a pulire il narghilè dell'oppio e raschiare la cruda dalle scarpe del padrone di casa.

Chiamami un sempliciotto Per me basta ogni mattina strofinare il pelino sulle pance delle mie gattine, strofinare il mio uomo caldo e preparare una tazza di tè verde fumante per goderti mentre guardi gli uccelli fuori dalla mia finestra della cucina che si accalcano su chi sta per ottenere il massimo Seme niger sul calzino di fringuello. Una delle cose che preferisco fare è rannicchiarsi sul letto con la mia dolce metà, i gattini e un buon libro che legge le folli folaghe che scalano il Kilimangiaro.

Susan Harrow è l'autrice di Sell ​​Yourself Without Selling Your Soul . Gestisce una Media Consultancy dove aiuta tutti, dagli amministratori delegati di Fortune 500 ai celebri chef, gli imprenditori agli autori a far crescere il loro business attraverso il coaching dei media e il potere delle pubbliche relazioni. Per maggiori informazioni si prega di contattare Susan.

Solutions Collecting From Web of "Grandi risultati di Little Goals: The Art of Small"