Gli uomini sono davvero più intelligenti delle donne?

Devi essere coraggioso, ingenuo o stupido per parlare delle differenze sessuali nell'intelligenza o addirittura delle differenze di sesso in qualsiasi cosa. Molte persone vogliono credere che uomini e donne siano uguali non solo al potenziale ma anche alle capacità. Sostengono che anche se ci sono piccole differenze non dovrebbero essere esplorate o spiegate a causa dell'effetto divisivo che ha su entrambi i sessi.

Discutere, credere e tentare di spiegare la differenza tra diversi gruppi di esseri umani diventa presto ideologico. Sembra inevitabilmente associato a idee di educazione della natura che sono poi associate alla politica di sinistra e di destra. Nel secolo scorso ci sono stati periodi in cui si è verificata la "differenza" e la "non differenza". La crescita di ambientalismo e femminismo dagli anni '60 in poi perpetuò l'idea che qualsiasi differenza osservabile tra i sessi fosse il risultato della socializzazione. Inoltre erano iniqui e potevano e dovevano essere cambiati. Tuttavia, il pendolo dagli anni '90 in poi ha oscillato dall'altra parte verso una prospettiva più biologica ed evolutiva che ha riconosciuto e "spiegato" la differenza sessuale.

Esistono differenze di sesso riconosciute, piccole ma osservabili e replicabili in tutte le fasi della vita. Quindi, nell'infanzia, sappiamo che i ragazzi sono più attivi e trascorrono più tempo svegli; Le ragazze sono più fisicamente sviluppate e coordinate; Le ragazze mostrano la preferenza della mano R a 5 mesi (non i ragazzi); Le ragazze hanno un udito migliore e sono più vocali; Le ragazze fanno più contatto visivo e sono più interessate agli stimoli sociali ed emotivi; ragazzi più interessati a cose e sistemi.

Nel periodo pre-scolastico sappiamo che i ragazzi sono più interessati ai block-building e ai veicoli; le ragazze preferiscono giochi con le bambole, opere d'arte e attività domestiche; I ragazzi amano il gioco ruvido e agitato; Le ragazze sono più sensibili e sedentarie; I ragazzi mostrano interessi ristretti; ragazze una gamma più ampia, comprese le attività tipiche del ragazzo (tipizzazione asimmetrica del sesso); La segregazione di genere (gruppi di gioco dello stesso sesso) appare per ragazzi e ragazze. I gruppi di ragazzi sono più grandi e più interessati ai problemi del predominio; le ragazze giocano in gruppi di 2/3 e condividono di più, preoccupati della correttezza.

Ci sono differenze notevoli in particolare nella lingua. Le ragazze acquisiscono una lingua prima dei ragazzi e rimangono più fluenti per tutta la vita; Le ragazze sviluppano più vocabolari, usano costruzioni linguistiche più complesse, enunciano e leggono meglio. I ragazzi sono meno comunicativi e usano la lingua strumentalmente (per ottenere quello che vogliono); La localizzazione del linguaggio del cervello è più bilaterale per le femmine rispetto ai maschi (studi RM e lesioni); I maschi soffrono di sviluppo bilingue (ad esempio deficit di memoria) mentre le femmine sembrano intoccate.

Se dai alle ragazze e ai ragazzi alla scuola primaria prove diverse, ci sono chiare differenze. I ragazzi possono disegnare biciclette meglio delle ragazze che a loro volta sono più fluenti con le parole. I ragazzi sono più bravi nel ragionamento matematico, nel lancio di dardi e trovano mentalmente forme geometriche in schemi complessi e oggetti rotanti. Le ragazze sono più brave a ricordare gli oggetti spostati, a ricordare storie, compiti precisi che richiedono un buon coordinamento motorio.

I ragazzi in generale esprimono più fiducia in se stessi nello sport e nella matematica mentre le ragazze lo fanno nella lettura e nella musica. I ragazzi dicono che qualsiasi fallimento che hanno vissuto è dovuto a mancanza di sforzo, mentre spesso le ragazze mettono i propri fallimenti nella mancanza di capacità.

Le ragazze mostrano più preoccupazione per i sentimenti degli altri e generalmente sono più brave a "leggere la mente". In uno studio sui bambini di 6 anni che ascoltavano il suono del bambino che piangeva, le ragazze esprimevano più simpatia, ma i ragazzi avevano il doppio delle probabilità di parlare con l'oratore. I ragazzi sono più colpiti dal lutto, dalla separazione, dalla depressione materna, ecc; ma incline a negare la perdita o il dispiacere.

I ragazzi in generale esprimono più fiducia in se stessi nello sport e nella matematica mentre le ragazze lo fanno nella lettura e nella musica. I ragazzi dicono che qualsiasi fallimento che hanno vissuto è dovuto a mancanza di sforzo, mentre spesso le ragazze mettono i propri fallimenti nella mancanza di capacità.

Le ragazze mostrano più preoccupazione per i sentimenti degli altri e generalmente sono più brave a "leggere la mente". In uno studio sui bambini di 6 anni che ascoltavano il suono del bambino che piangeva, le ragazze esprimevano più simpatia, ma i ragazzi avevano il doppio delle probabilità di parlare con l'oratore. I ragazzi sono più colpiti dal lutto, dalla separazione, dalla depressione materna, ecc; ma incline a negare la perdita o il dispiacere.

Ma che dire dell'intelligenza. I maschi sono davvero più brillanti delle femmine? O è il contrario?

Dipende da come o quando si misura l'intelligenza?

Sembra che al momento ci siano essenzialmente sei posizioni che vengono prese su questo tema

1. L'intelligenza non può essere misurata con precisione e quindi è difficile provare o confutare l'esistenza della differenza sessuale. Questo punto di vista emerge ogni tanto solitamente da perpetuati da educatori, giornalisti o politici che sono ideologicamente contrari ai test. Se credi che non puoi né definire né misurare l'intelligenza con precisione, hai poco da spiegare. Inoltre, puoi affermare che tutti coloro che fanno affermazioni basate su punteggi effettivi o malintenzionati e peggio malevoli.

2. Non ci sono differenze per uno dei due motivi. Primo, non ci sono buone teorie evolutive o ambientali o ragioni per supporre che ci siano differenze sessuali Secondo, i primi test erano così sviluppati da non mostrare differenze. Cioè, i sottotest sono stati inclusi ed esclusi in modo che nessuno dei due sessi fosse avvantaggiato o svantaggiato. Quindi il modo in cui misuriamo l'intelligenza non mostra differenze né ce ne sono. Qualsiasi dato contrario è difettoso.

3. Non ci sono differenze medie o medie tra i sessi, ma ci sono differenze agli estremi. Quindi gli uomini tendono ad essere sovra rappresentati sia agli estremi della curva a campana. I più brillanti sono gli uomini e quindi il significato più sfidato è che la media è la stessa, ma la distribuzione è più ampia per gli uomini. In qualsiasi campione molto grande gli uomini testati sono sovrarappresentati in alto e in basso. In breve, la deviazione standard per il QI è più alta negli uomini che nelle donne.

4. Vi sono numerose differenze di sesso dimostrabili e replicabili in tutta una serie di abilità che costituiscono l'intelligenza complessiva. Le differenze potrebbero non essere molto grandi ma sono replicabili e spiegabili in termini di teoria evolutiva. Quindi il più grande è per qualsiasi misura di abilità spaziale, anche se può essere un po 'un terzo di una deviazione standard (5 punti QI). Coloro che prendono questa posizione indicano un numero molto elevato di studi (stimabili) che hanno dimostrato differenze di sesso in molti gruppi e in molte culture.

5. Le differenze sessuali che emergono dagli studi non sono reali. Si verificano per tre motivi. Alle donne viene insegnata l'umiltà e l'arroganza dei maschi: e questo messaggio sociale li porta ad affrontare le prove in modo diverso. Quindi le donne non si esibiscono e non rivelano la loro vera capacità. Quindi è meno un requisito sociale (in particolare nella selezione del compagno) perché le ragazze siano intelligenti, quindi investono meno nell'istruzione e nello sviluppo delle competenze, anche se questo schema potrebbe cambiare. Terzo, si tratta di facrors della personalità. Le femmine sono (complessivamente) meno emotivamente stabili rispetto ai maschi e hanno una maggiore ansia da test che si riflette nelle prestazioni del test. Quindi tutte le differenze che emergono non riflettono la realtà sottostante: riguardano la socializzazione, gli atteggiamenti e la personalità piuttosto che le capacità reali.

6. Ci sono vere differenze tra i sessi con i maschi che hanno un vantaggio di 4-8 punti che diventano evidenti dopo i 15 anni. Prima delle adolescenze, infatti, le femmine hanno un vantaggio. La differenza tra i sessi è maggiore per l'intelligenza spaziale. La differenza si riflette nella differenza di dimensioni del cervello (corretta per le dimensioni del corpo) tra uomini e donne. Inoltre questa "vera" differenza "spiega" la superiorità maschile nelle arti, negli affari, nell'educazione e nella scienza. È questa posizione che attrae la maggior parte dei commenti e delle critiche sociali.

Ora ci sono molti più ricercatori di prima che affermano che la differenza di sesso nell'intelligenza è importante e reale. Tendono a optare per cinque argomenti:

• Differenze simili osservate nel tempo; cultura e specie (quindi improbabile da apprendere).

• Differenze specifiche sono prevedibili sulla base della specializzazione evolutiva (cacciatore / guerriero vs raccoglitore / infermiere / educatore).

• Le differenze cerebrali sono stabilite dagli ormoni sessuali prenatali; più tardi, gli ormoni influenzano i profili di abilità (ad esempio, lo spazio soppresso dagli estrogeni, la terapia ormonale sostitutiva mantiene la memoria verbale).

• L'attività tipizzata dal sesso appare prima della consapevolezza del ruolo di genere. All'età di 2 anni, le ragazze parlano meglio; ragazzi migliori in compiti di costruzione. Questo non è imparato

• Gli effetti ambientali (ad es. Aspettative, addestramento dell'esperienza) sono minimi. Possono esagerare (o forse ridurre) le differenze.

Ma ci sono ancora molte discussioni. Quanto sono grandi le dimensioni dell'effetto? Si dovrebbe provare e fare qualcosa al riguardo? Quali implicazioni ha questo per l'educazione?

Le argomentazioni continuano anche quando il pendolo oscilla tra l'interpretazione biologica e quella ambientale. Forse l'intera questione diventa così politicamente carica che è praticamente impossibile avere un dibattito razionale. Ciò a sua volta significa che gli studiosi evitano l'area di ricerca che "troppo calda da gestire".

Solutions Collecting From Web of "Gli uomini sono davvero più intelligenti delle donne?"