Gli uomini imparano le amicizie dai loro padri?

Tuo padre ha amicizie con altri uomini? Hai imparato come fare amici amici da lui? Abbiamo intervistato 386 uomini per Buddy System: Comprendere le amicizie maschili e chiesto loro in particolare se i loro padri avevano amici e cosa hanno imparato dai loro padri sulle amicizie. Gli uomini che abbiamo intervistato erano diversi per età, volto e religione.

Crescendo, i figli osservano e monitorano costantemente le azioni dei loro padri – sono così che si dimenano, parlano, si comportano con gli altri. A volte cercano di parlare con la voce profonda del padre o di trattare gli altri come fa lui. Uno dei miei più cari amici fin dall'infanzia è stato spesso ammonito dal suo stesso padre con le parole "piccolo uomo, vieni qui". Sono rimasto stupito quando ha fatto riferimento al proprio figlio con le stesse parole e con lo stesso tono di voce. I figli osservano anche se i loro padri hanno amici e cosa fanno con loro. Vengono a casa, vanno al campo da basket o al bar all'angolo? Se un uomo è stato allevato da un padre che si sentiva a suo agio con altri amici uomini, è probabile che adotti la stessa prospettiva con i suoi amici.

Naturalmente, molti uomini non sono stati allevati dagli uomini perché i padri erano fisicamente assenti o emotivamente assenti dalla famiglia. Dovevano contare su altri uomini (zii, allenatori, mentori maschili) o donne per allevarli. Potrebbero essere cresciuti desiderando ardentemente di avere più contatti con un uomo e potrebbero essere diventati osservatori ancor più acuti degli uomini più anziani, perché erano a corto di un modello nella propria casa. Un uomo che ho intervistato per il libro ha detto che ha cercato di eccellere nello sport per compiacere gli altri padri, perché non poteva compiacere il suo stesso padre assente.

Abbiamo chiesto agli uomini se il loro padre aveva degli amici e ha imparato che il 45% degli uomini pensava che suo padre avesse molti amici quando crescevano, il 25% aveva pochi amici e il 30% credeva che il loro padre non avesse amici! (Gli uomini che non conoscevano i loro padri non rispondevano alla domanda). Così, più della metà pensava che il loro padre avesse pochi o nessun amico. Come si può immaginare, alcuni uomini, specialmente quelli il cui padre aveva amici, hanno imparato l'importanza delle amicizie dal padre. Trasmettevano storie di uomini che aiutavano i loro padri e tendevano persino ai padri che erano malati terminali. Altri sono cresciuti vedendo i loro padri isolati o scortesi con altri uomini. Hanno giurato che avrebbero fatto l'opposto di quello che aveva fatto loro padre: avrebbero fatto amicizia e non avrebbero vissuto quella che percepivano come una vita solitaria o una vita troppo concentrata sul lavoro.

In conclusione, gli uomini hanno bisogno di avere amici sia per loro stessi che per fungere da modelli per i propri figli. Le persone con gli amici vivono vite più lunghe e più sane. Gli uomini possono compensare ciò che non hanno ottenuto dal proprio padre raggiungendo gli altri e possono tramandare buoni modelli di amicizia alla generazione successiva.

Solutions Collecting From Web of "Gli uomini imparano le amicizie dai loro padri?"