Gli uomini hanno un cervello più grande, quindi cosa significa?

Lo senti ovunque: uomini e donne si comportano in modo diverso a causa del modo in cui siamo cablati. Come spiega il mio collega PT, il neuroscienziato e scrittore Christian Jarrett in "Grandi Miti del Cervello", ci sono davvero differenze tra il cervello medio maschile e il cervello medio femminile, ma siamo molto lontani dal sapere cosa significano.

Diamo un'occhiata ad alcuni degli stereotipi più diffusi e al modo in cui la neuroscienza è stata utilizzata per sostenerli.

Potresti aver sentito parlare di "neuroni specchio", spesso ipotizzato come la base dell'empatia. Alcuni hanno proposto che le donne abbiano più neuroni specchio o che i loro neuroni specchio siano più attivi. Dopo tutto, molte persone credono che le donne siano più empatiche e generalmente superiori nel leggere le emozioni degli altri. Secondo Jarrett, ci sono alcune prove che le donne sono più brave a riconoscere le espressioni facciali di paura e disgusto, ma nessuna che abbiano neuroni specchio più attivi o più.

Il cervello umano è costituito da due emisferi. Quante volte hai sentito che alcune persone hanno più "cervello sinistro" (logico, analitico) e alcuni "bravi bravi" (intuitivo, creativo)? In effetti, non c'è alcun segno di hub migliori sul lato sinistro o sul lato destro degli individui. Questo è particolarmente importante dal momento che molte persone pensano che le donne siano più "brave brave".

In uno studio ampiamente pubblicizzato che alimentava questo mito, i ricercatori hanno concluso che fin dall'infanzia, i ragazzi sviluppano più connettività all'interno di ogni emisfero cerebrale rispetto alle ragazze, che hanno più connessioni tra le due parti. Cosa potrebbe significare? Alcuni hanno suggerito che spiegasse perché gli uomini sono migliori lettori di mappe – nonostante il fatto che lo studio non includesse esperimenti in cui qualcuno leggesse una mappa. Un altro grande studio ha esaminato la questione della connettività e non ha trovato differenze di sesso.

Il vecchio mito è che gli uomini sono più intelligenti delle donne in generale e che la dimensione del cervello è la misura dell'intelligenza. Gli uomini hanno un cervello più grande rispetto alle donne, anche dopo aver tenuto conto dei loro corpi più grandi, per tutta la vita, e possono avere il 16 percento più neuroni nella neocorteccia, dove si verifica gran parte del nostro pensiero. Tuttavia, le donne hanno anche un rapporto più elevato tra materia "grigia" e "bianca", e un elevato rapporto grigio / bianco è associato a una migliore funzione cognitiva negli anziani. Sarebbe un grosso errore pensare che il cervello maschile più grande significhi che gli uomini sono "più intelligenti" o che il rapporto grigio / bianco più alto indica che le donne lo sono. Forse i cervelli più piccoli hanno un rapporto grigio / bianco più grande, indipendentemente dal sesso – e non possiamo trarre conclusioni sul funzionamento.

Metti un uomo e una donna in una scansione cerebrale e dai loro certe esperienze o compiti e il loro cervello si illumina in modo diverso. Ma questo non significa che gli uomini e le donne si comporteranno in modo diverso o che un sesso è superiore per il compito in questione. Spesso le persone si comportano allo stesso modo anche quando mostrano schemi contrastanti di attività cerebrale, e alcuni sostengono che le differenze del cervello basate sul sesso servono anche a risolvere le cose piuttosto che il contrario.

Tutto ciò detto, studiando le differenze del sesso del cervello può ancora portare a scoperte utili. In un'analisi di oltre cento studi, i ricercatori hanno concluso che questa ricerca può aiutarci a capire meglio la depressione, l'autismo, la schizofrenia e il disturbo da deficit di attenzione, che sono tutti correlati allo sviluppo del cervello e si presentano in modo diverso nei maschi e nelle femmine. Tuttavia, scrivono gli autori, "il legame tra funzione e struttura è ancora poco esplorato; nessuna previsione su come la struttura possa influenzare la fisiologia o il comportamento è possibile. "

Tienilo al primo posto nel tuo cervello la prossima volta che senti che donne e uomini sono "cablati" per comportarsi in modo diverso. Ricorda inoltre che il nostro cervello risponde alle nostre esperienze nel tempo: anche il "cablaggio" non è fisso. Come Shakespeare ha detto Ophelia in Amleto: "Signore, noi sappiamo quello che siamo, ma non sappiamo cosa potremmo essere".

Una versione di questa storia è apparsa su Your Care Everywhere.

Solutions Collecting From Web of "Gli uomini hanno un cervello più grande, quindi cosa significa?"