Gli smart phone ci rendono più intelligenti?

Due decenni fa, le vite di milioni di americani furono cambiate. Perché? Abbiamo comprato un telefono cellulare. Un decennio fa, le nostre vite furono completamente trasformate quando milioni di noi comprarono uno smartphone. E 'stato un punto di svolta.

Se sei come la maggior parte, consulterai il tuo telefono circa 80 volte al giorno, o quasi 2400 volte al mese, risultando in circa 30.000 volte l'anno. È pazzesco, ma è la parte anteriore e centrale per molti di noi e gli "sceneggiatori" che frequentano le nostre scuole. È diventata la nostra casella di posta, TV, insegnante, consulente, album di foto, giornali, radio, roadmap, orologio da polso, macchina fotografica, gioco da tavolo, biblioteca e linea di partito. Secondo il Pew Research Center, gli studenti universitari lo hanno inserito nella stessa categoria dell'aria e dell'acqua. È un must. È come un'appendice ai loro corpi.

Guardando indietro, ricordo che sono andato online circa 25 anni fa. Come molti, ho iniziato a vedere come Internet potrebbe renderci tutti più intelligenti, offrendo accesso a così tante informazioni a portata di mano. Era un'ipotesi naturale. Oggi gli scienziati hanno iniziato a scoprire qualcosa che è allo stesso tempo intrigante e sconcertante. Mentre abbiamo un maggiore accesso alla conoscenza che mai, lo smart phone in qualche modo ci sta rendendo meno intelligenti. Influisce negativamente sul nostro intelletto.

Non sto scherzando.

I nostri smartphone non solo influenzano il nostro modo di pensare, ma riformano le nostre menti in modi molto complessi. La loro influenza continua a lungo dopo che li abbiamo messi da parte. Nelle parole dello scrittore del Wall Street Journal Nicholas Carr, "Dato che il cervello dipende dalla tecnologia, la ricerca suggerisce che il nostro intelletto si indebolisce".

Diamo un'occhiata ai dati

 startup stock photos
Fonte: foto d'archivio

Saresti stupito di scoprire quanta ricerca è stata fatta sull'uso del telefono cellulare e su come sta influenzando le nostre menti e le nostre vite in generale. Ispirato dal giornalista Nicholas Carr, vorrei riassumere alcuni dei risultati e suggerire alcune correzioni pratiche che possiamo fare.

Distrazione e concentrazione

Per un decennio, lo psicologo cognitivo Adrian Ward, dell'Università del Texas, ha studiato gli effetti degli smartphone e di Internet sui nostri pensieri e il nostro giudizio. Ha mostrato prove crescenti del fatto che l'uso di uno smartphone o addirittura di uno vicino rende più difficile concentrarsi su un problema o un lavoro difficile. "La divisione dell'attenzione impedisce il ragionamento e le prestazioni."

Pressione sanguigna e angoscia

Uno studio del 2015 pubblicato dal Journal of Experimental Psychology ha rilevato che quando i telefoni delle persone vibrano o ronzano mentre sono nel mezzo di un compito impegnativo, non solo la loro messa a fuoco vacilla ma il loro lavoro diventa più scadente. Inoltre, in un altro studio lo stesso anno, gli utenti di iPhone hanno mostrato che quando il loro telefono squillava ma non erano in grado di rispondere, la loro pressione sanguigna aumentava, il loro polso accelerava e le loro capacità di risoluzione dei problemi diminuivano.

Capacità del cervello

I ricercatori di UCSD e Disney hanno offerto a 520 studenti UCSD due test standard di acuità intellettuale. Un test ha misurato la "capacità cognitiva disponibile" e l'altro ha misurato "l'intelligenza fluida" o la capacità di una persona di interpretare e risolvere un problema sconosciuto. L'unica variabile nell'esperimento era la posizione dei telefoni degli studenti. Ad alcuni studenti è stato chiesto di posizionare i telefoni di fronte a loro sulle loro scrivanie; a un altro gruppo fu detto di sistemare i loro telefoni nelle loro tasche o borsette e al terzo gruppo fu chiesto di lasciare i loro telefoni in un'altra stanza. I risultati furono sbalorditivi. In entrambi gli studi, gli studenti i cui telefoni erano in vista hanno pubblicato i punteggi più bassi, mentre quelli i cui telefoni erano in un'altra stanza hanno registrato il punteggio più alto. All'aumentare della vicinanza del telefono, la potenza mentale diminuì.

Relazioni interpersonali e fiducia

Non è solo il nostro ragionamento a soffrire quando ci sono i telefoni. Sono anche le nostre abilità e relazioni sociali. Dal momento che gli smartphone servono come promemoria costante di tutte le persone con cui potremmo parlare, allontanano le nostre menti da quelle con cui siamo realmente, di persona. Le nostre conversazioni diventano più superficiali e meno soddisfacenti.

Vuoi la prova?

In uno studio condotto nel Regno Unito presso l'Università di Essex, i soggetti sono stati divisi in due gruppi e hanno chiesto di conversare per dieci minuti. Metà aveva il telefono con loro; l'altra metà non aveva il telefono presente. Quindi, i partecipanti sono stati testati per affinità, fiducia ed empatia. La semplice presenza di un telefono "inibiva lo sviluppo della vicinanza interpersonale e della fiducia" e riduceva "la misura in cui gli individui provavano empatia e comprensione dai loro partner".

Quindi cosa possiamo fare?

Tutte le informazioni fornite dai nostri smartphone non ci hanno reso necessariamente più intelligenti. Almeno non in senso olistico. Abbiamo più dati ma le informazioni spesso hanno poco significato. Abbiamo contenuti senza contesto. Il Dr. Arian Ward ha scritto, "l'integrazione degli smartphone nella vita quotidiana" sembra aver causato una "fuga di cervelli" che può abbassare tali abilità mentali vitali come "apprendimento, ragionamento logico, pensiero astratto, problem solving e creatività".

La risposta è consentire a noi stessi e ai nostri studenti di bilanciare l'uso dei nostri telefoni. Eppure, è più facile a dirsi che a farsi. Per anni, gli studenti universitari hanno considerato il proprio dispositivo mobile un'appendice al proprio corpo. Prima dei 10 anni, credo che gli adulti (insegnanti, allenatori e genitori) dovrebbero imporre limiti, lasciando agli studenti il ​​tempo di fare la vita senza il loro dispositivo. Tuttavia, credo che gli adolescenti siano meglio serviti se l'idea viene da loro. Quando insegno ai ragazzi, offro questo tipo di dati (sopra) e inizio una conversazione. Di solito iniziano a trarre la stessa conclusione: che abbiamo bisogno di margini e limiti ai nostri giorni. La chiave è lasciare che sia la loro decisione. Mentre allevavo i miei due figli, li portavo a un appuntamento e parla dei pro e contro della tecnologia, poi chiedo: cosa pensi che noi (la nostra famiglia) dovremmo fare di questo? Una volta che hanno tratto una conclusione, la scriverei, quindi ritenici responsabili di tutto ciò.

Facciamo della nostra tecnologia il nostro servo, non il nostro padrone.

Solutions Collecting From Web of "Gli smart phone ci rendono più intelligenti?"