Gli imprenditori della formazione possono fare bene e fare del bene?

La storia delle iniziative educative for-profit non è stata carina. I college online come l'Università di Phoenix sono stati sottoposti a indagini statali e federali per pratiche potenzialmente sfruttatrici e fraudolente. Kaplan University ha dovuto difendersi contro le pretese che predica le vulnerabilità del down e disperato; il suo manuale di addestramento consigliava ai reclutatori di usare "le paure e le paure" dei potenziali studenti per farli iscrivere. E chi può dimenticare Chris Whittle e le sue sfortunate Edison Schools, così come le trasmissioni in classe piene di pubblicità fornite da Whittle's Channel One News?

C'è quindi un ampio motivo per lanciare uno sguardo sordo alla nuova generazione di edupreneurs: giovani innovatori tecnologicamente avanzati che hanno iniziato a produrre prodotti per l'enorme mercato educativo americano. Ma uno sguardo più attento rivela che molti di questi imprenditori accoppiano il desiderio di prosperare finanziariamente con un senso genuino di missione. Mirano a "interrompere" l'educazione in modo produttivo, a introdurre strumenti che trasformeranno il modo in cui apprendiamo proprio come altre tecnologie hanno trasformato il modo in cui lavoriamo, il modo in cui comunichiamo e il modo in cui intratteniamo noi stessi. A differenza della gigantesca Kaplan Corporation o del ricco Whittle che ha costruito interi sistemi scolastici, questi imprenditori gestiscono spesso un'operazione di un solo uomo da un garage o una camera da letto di ricambio. Includono insegnanti (tutor, insegnanti, amministratori scolastici e genitori) ex – (e attuali) – persone il cui interesse per l'istruzione è molto più profondo del fare soldi. Non sono tutti raggruppati nella Silicon Valley o nel centro di Manhattan; potresti avere un edupreneur che vive nella porta accanto.

Lo voglio. Be ', tre porte più in basso – abbastanza vicino da permettere a qualcuno con un buon braccio di tirare un calcio dalla mia veranda al cortile di fronte a Trey Billings. Quando Billings si laureò alla Cornell University nel 1997, progettò di mettere la sua laurea in psicologia per lavorare nelle scuole pubbliche, e per diversi anni lavorò per il distretto scolastico di New Haven, Conn., La città in cui entrambi viviamo. Billings si è trovato frustrato dalle obsolete attrezzature e dall'inerzia istituzionale che ha incontrato lì, tuttavia, e ha lasciato a co-fondare una società di tutoraggio – la prima di diverse iniziative imprenditoriali legate all'istruzione.

La sua prossima compagnia ebbe inizio quando uno dei suoi tutori, un doppio specialista di matematica e fisica della Yale University di nome Eli Luberoff, si chiese una notte invernale perché avesse dovuto lasciare il calore del suo dormitorio per insegnare. Enter Tutor Trove – una lavagna interattiva basata sul web che consente a tutor e studenti di lavorare insieme in tempo reale, a poche miglia o (è previsto) a pochi continenti. La tecnologia progettata da Billings e Luberoff era così allettante che gli insegnanti stavano chiedendo presto una versione di classe. Il business ha fatto perno, in termini di software-company, ed è diventato Desmos – "una delle migliori startup di nuova formazione del 2011", secondo il giornalista ed-tech Audrey Watters. Il prodotto più popolare della società di software interattivo è uno che non costa nulla: un calcolatore grafico gratuito basato sul web, con caratteristiche più sofisticate rispetto al modello di Texas Instruments che i genitori acquistano da decenni i loro figli.

Billings è consapevole che l'idea di trarre profitto dall'educazione rende alcune persone scomode – ma, dice, "nessuno si occupa di ed-tech per diventare ricco. Se fosse quello che volevamo, andremmo a lavorare per Google. "Invece, dice, lui ei suoi compatrioti vogliono" cambiare il mondo, e essere ricompensati per averlo fatto ". C'è uno spirito di corpo in questa generazione di imprenditori educativi , un gruppo che comprende Nic Borg e Jeff O'Hara di Edmodo, Chris Sprague e Ashwin Ram di Open Study e Pooja Nath of Piazza. Le loro aziende, agili, flessibili e in rapido movimento, possono rispondere alle autentiche esigenze di studenti e insegnanti in modi che il grande software educativo, l'hardware e le case editrici spesso non hanno.

La mia ipotesi è che altre innovazioni educative arriveranno presto da un garage vicino a te.

Per saperne di più sulla scienza dell'apprendimento su www.anniemurphypaul.com, o inviare un'email all'autore all'indirizzo annie@anniemurphypaul.com.

Questo post è originariamente apparso su Time.com.

  • The National Vietnam Veterans Longitudinal Study, Part 2
  • Viaggia con i tuoi bambini per la creatività
  • Comprensione del potere delle teorie del complotto
  • L'importanza del fallimento: una cultura del falso successo
  • Nerds Rule? - Il curioso caso di Peter Orszag
  • Cerchi l'approvazione in tutti i posti sbagliati?
  • Le radici del pericolo
  • Illusioni di indipendenza
  • Cosa importa
  • Come la nuova ricerca in psicologia sta cambiando i compiti americani
  • È tutto nella tua testa?
  • Heartwood nutriente
  • Viaggi aerei pericolosi per la salute
  • Guarda aumentare e sostenere le scuole pubbliche
  • Ascoltami!
  • Chi è distratto da una ragazza che indossa leggings attillati?
  • La fede non è religione: le 10 abitudini delle madri felici
  • 5 segnali di allarme che il bambino potrebbe sviluppare un disturbo alimentare
  • Perché i sensi di colpa possono essere killer relazionali
  • Il mio pene è piccolo? La mia vagina è grande?
  • I loro amici sanno?
  • Quando i bambini sono stati vittime di bullismo: Opzioni di guarigione
  • Questo Nip non è un morso :)
  • The Blame Game: Rape and Bullying in Teen America
  • Psicologia, apprendimento e preghiera della serenità
  • La negatività è come il fumo di seconda mano
  • Una storia di anoressia mentre scia: seconda parte
  • Gestire il tuo mindset per gestire il tuo Defiant Child
  • Ricercato: una casa
  • Giocare per vincere: i giovani dovrebbero specializzarsi nello sport?
  • Come le relazioni di gratitudine costruiscono (e busti)
  • Ecco un modo rapido per abbandonare il bagaglio emotivo
  • Benvenuti nel blog di Personality Analyst
  • Sushi Now è radiocomposito?
  • Perché non possiamo andare d'accordo?
  • Come evitare di abilitare il disturbo ossessivo del proprio amato