Gli esseri umani si sono adattati alla vita moderna?

L'evoluzione genetica si è fermata dopo la rivoluzione agricola? L'età digitale è abitata da persone dell'età della pietra come affermano molti psicologi evolutivi? Suggerisco che i processi evolutivi – genetici e non genetici – continuino fino ad oggi.

Malthusian e Post-Malthusian

L'evoluzione richiede una lotta per sopravvivere: non può funzionare se la popolazione non viene soppressa da una scarsità di cibo o altre risorse. Questa è la visione del mondo malthusiana proposta da Thomas Malthus le cui idee influenzarono profondamente Charles Darwin.

L'economista Geoffrey Clark sostiene che la fertilità continuò a essere limitata dalla disponibilità di cibo fino alla Rivoluzione industriale dal suo inizio intorno al 1780 in Inghilterra (1). Ciò significa che l'evoluzione darwiniana deve essere continuata fino a circa due secoli fa.

Esempi di evoluzione genetica umana dalla Rivoluzione Agricola includono la tolleranza al lattosio nelle società in cui il latte veniva consumato dagli adulti e l'anemia falciforme come difesa contro la malaria (2).

A seguito della rivoluzione verde (cioè, l'agricoltura scientifica) la popolazione non era più limitata dalla disponibilità di cibo, così che l'era malthusiana finì e l'evoluzione darwiniana si fermò di colpo.

La rivoluzione industriale ha inaugurato un mondo post-malthusiano in cui l'approvvigionamento alimentare non limita più la popolazione umana e dove l'evoluzione darwiniana non può funzionare.

Ironia della sorte, come si osservano le popolazioni moderne, il tempo trascorso dalla rivoluzione industriale è un periodo di notevole diversità biologica e gran parte di questo è prevedibilmente abbinato all'ambiente. Le persone sono più alte di quanto non siano mai state prima, ad esempio, riflettendo un miglioramento della nutrizione. Siamo anche più grassi che mai, a causa principalmente del nostro stile di vita sedentario mentre la nostra preda si spostava dalla savana africana agli schermi dei computer.

Tali cambiamenti generalmente non ci aiutano a sopravvivere o a riprodursi. Tuttavia, almeno alcuni dei cambiamenti biologici nelle persone dopo la rivoluzione industriale sono funzionali. Ci aiutano ad avere successo negli ambienti moderni. Uno dei più ovvi è l'aumento dei punteggi del QI con lo sviluppo economico, chiamato effetto Flynn (3).

Plasticità del cervello

L'effetto Flynn non è che uno dei molti tipi di cambiamento apportato dall'ambiente post-malthusiano. La rivoluzione industriale è un grande esperimento di arricchimento analogo a quelli condotti su ratti da laboratorio ai quali è stata data una varietà di giocattoli da giocare con conseguente capacità superiore di apprendere labirinti complessi che è equivalente a un test del QI animale.

Come ho sottolineato in un post precedente, i ricercatori del cervello stanno scoprendo che il nostro cervello è fondamentalmente alterato da ciò che chiediamo loro di fare. Quindi i tassisti di Londra che devono memorizzare l'intero layout delle strade manifestano una permanente alterazione dell'ippocampo (4). Fenomeni simili stanno emergendo nell'era digitale quando i giovani che crescono nel mondo digitale sviluppano abilità per la percezione e il movimento visivo che sono molto diversi da quelli visti nelle generazioni precedenti. Uno degli effetti più ovvi è una sequenza di tasti straordinariamente rapida.

Tali cambiamenti nel cervello umano moderno provengono da una plasticità evoluta che condividiamo con altri mammiferi. Si verificano senza alterazione delle frequenze geniche, ma assomigliano ad adattamenti nella corrispondenza tra capacità cerebrale e comportamento.

L'evoluzione senza geni è reale ed è stata osservata in vari animali sociali (3). Diverse creature da ratti neri, gheppi e scimpanzé padroneggiano i problemi di adattamento senza alcun cambiamento nelle frequenze geniche.

Il gheppio di Mauritius ha dovuto estinguersi perché i suoi nidi, costruiti nelle cavità degli alberi, erano vulnerabili alle scimmie che erano state introdotte sull'isola dagli umani (5). Nel 1974, una coppia di gheppi annidò su una scogliera che era al sicuro dalle scimmie. I giovani hanno prosperato e allevato nello stesso sito perché gli uccelli sviluppano una preferenza per i siti simili a quelli in cui sono stati allevati. Quindi il nesting della scogliera si è evoluto senza alcun cambiamento nelle frequenze geniche della popolazione.

Evoluzione umana senza geni

Gli umani sono maestri nell'accelerare l'adattamento con mezzi non genetici, come fare incendi e indossare abiti per sopravvivere agli inverni freddi. I primi indumenti consistevano in gran parte in pelli di animali, appropriandosi quindi degli adattamenti genetici di altre specie.

Lo sviluppo economico favorisce la bassa fertilità (e il matrimonio monogamico) a causa degli enormi costi e degli alti investimenti dei genitori necessari per allevare i bambini che possono avere successo oggi (3). Migliorare gli standard di vita e salute nei paesi sviluppati significa che c'è meno paura della morte precoce e improvvisa, così che la religione – che aiuta le persone ad affrontare tali paure esistenziali – è in declino (6).

In breve, il nostro corpo, il nostro cervello e la nostra psiche cambiano in modi che ci aiutano a integrarci nel mondo post-malthusiano. Ci stiamo evolvendo per adattarci alle condizioni moderne, ma quel cambiamento sta avvenendo senza alcun cambiamento nelle frequenze geniche della popolazione.

fonti

1 Clark, G. (2007). Addio alle elemosine: una breve storia economica del mondo. Princeton, NJ: Princeton University Press.

2 Odling-Smee, J., Laland, KN, & Feldman, MW (2003). Costruzione di nicchia: il processo trascurato nell'evoluzione. Princeton, NJ: Princeton University Press.

3 Barber, N. (2015). Perché il comportamento combacia con l'ecologia: la variazione adattiva come nuovo approccio. Ricerca interculturale, 49, 57-89.

4 Maguire, EA, Gadian, DG, Johnsrude, IS, Buono. CD, Ashburner, J. Frackowiac, RS e Frith, CD (2000). Cambiamento struturale relativo alla navigazione negli ippocampi dei tassisti. Atti della National Academy of Sciences, 97 (8), 4398-4403. doi: 10: 1073 / pnas.070039597.

5 Colias, NE, e Colias, C. (1984). Costruzione del nido e comportamento degli uccelli. Princeton, NJ: Princeton University Press.

6 Barber, N. (2012). Perché l'ateismo sostituirà la religione: il trionfo dei piaceri terreni sopra la torta nel cielo. E-book: http://www.amazon.com/Atheism-Will-Replace-Religion-ebook/dp/B00886ZSJ6/

Solutions Collecting From Web of "Gli esseri umani si sono adattati alla vita moderna?"