Gli agenti morali si comportano moralmente?

Nonostante anni di dibattito non esiste ancora un ampio consenso sui significati delle parole correlate morale e morale. La ragione dell'ambiguità è che alcuni vogliono che l'aggettivo morale si applichi alle azioni che la maggioranza in una comunità classifica come giusta, appropriata e buona. Coraggio, onestà, gentilezza, empatia, responsabilità, correttezza e lealtà sono i soliti candidati.

Altri vogliono che la parola morale si applichi agli individui che sono fedeli alla loro definizione privata di ciò che è giusto, appropriato e buono. Questi due significati di morale non sono sempre coerenti perché il giudizio di una persona non deve corrispondere alle azioni che la maggioranza della comunità approva come morali. La maggior parte degli iracheni considera l'uccisione di civili innocenti come amoral. Ma un kamikaze sciita che credeva di avere l'obbligo morale di uccidere civili sunniti poteva farlo con la certezza privata che le sue azioni erano etiche. Gli europei celebrano Thomas More come un prototipo di persona morale perché si è rifiutato di eseguire un ordine dal suo re che lo avrebbe costretto a violare uno standard che il re e molti cittadini inglesi non consideravano vincolante. Le battute di Shakespeare in "Amleto", quando Polonio dice a suo figlio Laertes "Per te stesso è vero", furono riformulate da Henry David Thoreau nel 1849, "L'unico obbligo che ho il diritto di assumere è quello di fare in qualsiasi momento ciò che io Pensa bene. "Lo scrittore yiddish Isaac Bashevis Singer ha la moglie infedele di Gimpel il Matto di ritorno dalla morte quando scopre che sta pianificando di violare la sua coscienza privata per dire alla sua specie, fidandosi del marito che lui, non lei, aveva scelto il percorso più felice.

Gli individui in società con una grande varietà di valore trovano più facile difendere la lealtà verso i propri valori personali. I film di Hollywood di solito celebrano la coscienza privata perché l'America è una società diversa. Al contrario, le società con meno diversità, come il Giappone, favoriscono l'obbedienza alle norme locali perché il mantenimento dell'armonia, all'interno di una relazione, famiglia o comunità, è uno standard morale primario. La Corte suprema giapponese ha assolto un medico che non ha detto a una paziente di avere un cancro perché il medico ha affermato che la conoscenza del tumore avrebbe causato un'eccessiva preoccupazione alla donna.

L'aumento dei social network, come Facebook, potrebbe rendere più difficile per i giovani onorare la propria coscienza privata. Un adolescente che viola una delle regole etiche sostenute dai suoi amici è vulnerabile a un'eruzione di messaggi critici e al possibile isolamento sociale. L'acuta consapevolezza di questa minaccia mantiene in linea la maggior parte dei membri della rete. Thoreau sarebbe stato sconvolto da questa nuova forza per la conformità.

La speranza di raggiungere un consenso tra culture e epoche storiche sulle azioni che sono sempre morali o amorali è stata frustrata dal riconoscimento che i termini morale o amorale devono specificare un attore che si comporta in un particolare contesto culturale durante un'era storica. La libertà di espressione francese protetta per tutte le religioni per oltre 200 anni. Ciononostante, i legislatori francesi, con il supporto pubblico, hanno fatto un'eccezione di recente quando hanno vietato l'uso del burqa in pubblico. Gli americani hanno avuto un atteggiamento più favorevole verso l'uccisione legittima degli esseri umani a cavallo del secolo scorso di quanto non facciano oggi. Sebbene una maggioranza creda che il regime di Assad in Siria abbia violato il diritto internazionale quando ha usato armi chimiche contro i propri cittadini nell'agosto 2013, la maggioranza si è opposta all'attentato alla Siria come punizione. Il poliziotto nel film del 2013 "The Place Beyond the Pines" che uccide un criminale armato si sente colpevole quando scopre che la vittima aveva un figlio piccolo. Non riesco a pensare a nessun film di Hollywood realizzato prima del 1950 in cui un poliziotto che ha assassinato un pericoloso criminale si sentisse in colpa per la sua azione. Ho difficoltà a immaginare James Cagney, Edward G. Robinson o George Raft, interpretando il ruolo di un ufficiale della legge, rimuginando sull'uccidere un uomo cattivo, non importa quanti bambini abbia avuto. Il mondo è talmente stanco della sofferenza umana che accompagna la guerra, il terrorismo, la catastrofe naturale e il pregiudizio che un'etica che richiede la soppressione di tutte le azioni dolose sta guadagnando aderenti.

Le intimità sessuali tra adulti dello stesso sesso erano considerate gravi peccati solo un secolo fa. La maggioranza degli americani nel 2013 classificherà tutte le persone che mantengono questa idea come amorale a causa della loro intolleranza alla diversità. L'American Psychiatric Association ha concordato quando ha rimosso l'omosessualità dalla lista delle malattie mentali. Il pubblico pensava che questa rivalutazione fosse il risultato di nuovi fatti scientifici quando, in realtà, era dovuto solo a un cambiamento nei valori dei cittadini americani. Shalom Schwartz della Hebrew University ha elencato 10 valori etici che riflettono i sentimenti di molti cittadini contemporanei che vivono in democrazie economicamente sviluppate. Questi includono status superiore, realizzazione personale, auto-direzione, piacere edonico, tolleranza, nuove esperienze e contributo all'armonia sociale. I monaci buddisti, i chierici sciiti, Madre Teresa e gli ebrei chassidici metterebbero in discussione l'affermazione di Schwartz secondo cui tutti questi valori sono universali.

Gli atti che soddisfano il senso di virtù privato di una persona dipendono dalla persona, dal gruppo o dall'entità selezionata come principale beneficiario dell'azione. Ogni persona ha una scelta di almeno cinque beneficiari: l'attore, un membro della famiglia dell'attore, uno dei gruppi a cui appartiene l'attore, la comunità più grande o la terra. Le azioni di beneficenza destinate ad aiutare qualcuno in difficoltà possono avere l'effetto opposto se il destinatario interpreta la gentilezza come un atteggiamento condiscendente o un compiacimento morale. Il film "Viridiana" di Luis Bunuel del 1961 coglie questa dinamica interpretando una donna altruista che invita i mendicanti, lebbrosi e sfruttatori che vivono nello squallore della città a vivere nelle casette che delimitano la villa ereditata da suo padre. Al ritorno da una vacanza, scopre che i destinatari della sua gentilezza hanno invaso la casa principale, distrutto i suoi calici di cristallo e macchiato la sua tovaglia con cibo e vino. In una delle ultime scene la donna urla aiuto mentre viene violentata da uno dei mendicanti. Bunuel voleva ricordare agli spettatori che se i destinatari di atti di gentilezza non sono in grado di ricambiare e vengono ricordati al loro status subordinato, la generosità può evocare la rabbia piuttosto che la gratitudine.

Gli umani hanno fame di almeno una credenza etica che trascende le circostanze. Sfortunatamente, nessun aspetto della natura trascende le circostanze locali, né le proprietà della luce, le dimensioni del becco di un fringuello, né la decisione della madre di proteggere il suo bambino dai danni. Entrambe le definizioni di moralità – l'obbedienza alle norme locali e la coscienza privata – presuppongono che l'intenzione dell'agente fosse benevola. Coloro che classificarono morale Robert J. Oppenheimer quando si oppose alla costruzione della bomba a idrogeno assunsero che la sua intenzione era quella di evitare la morte di milioni di umani piuttosto che aiutare l'Unione Sovietica. La classica difesa del significato dell'intenzione si riferisce all'uomo che salta in un lago profondo per salvare un bambino che annega ma, poiché è incompetente, annegano entrambi. La maggior parte degli informatori concorderebbe sul fatto che l'azione e l'attore fossero morali perché l'intenzione dell'uomo era di salvare una vita.

La valutazione di un osservatore sull'intenzione di un attore influisce sul suo giudizio sulla quantità di danno subito da una vittima, anche quando il danno è equivalente per un'azione intenzionale o non intenzionale. La maggior parte degli adulti e delle giurie considera una vittima presa in giro da un compagno di classe come più gravemente danneggiata se il bullo intende causare angoscia che se le prese in giro non fossero intenzionali. Forse è questo il motivo per cui i pubblici ministeri non hanno intentato accuse penali contro i dirigenti di società di mutui ipotecari che hanno incoraggiato il personale di vendita a vendere mutui a clienti che difficilmente avrebbero potuto soddisfare i pagamenti di interessi. La maggior parte suppone che i dirigenti fossero avidi ma non intendevano far crollare l'economia.

Due domande finali giustificano la discussione. La prima domanda se i risultati della ricerca scientifica, da parte di biologi o scienziati sociali, potrebbero risolvere alcune delle ambiguità che circondano il concetto o la moralità. Il mio scetticismo, condiviso con il filosofo Stuart Hampshire, si basa sul fatto che i fenomeni naturali non sono toccati da preoccupazioni morali umane. Né l'estinzione dei dinosauri né la proliferazione di ratti che seguirono fu morale o amorale.

La seconda domanda chiede perché gli umani non riescano a sopprimere l'impulso di imporre una valutazione morale sui loro comportamenti e su quelli degli altri. Una ragione è che sono consapevoli del fatto che, in molte occasioni, hanno una scelta di azioni. Quindi, hanno bisogno di una serie di credenze che possano guidare la selezione. La seconda ragione è che dall'età di due anni gli umani possono dedurre i sentimenti degli altri e possono entrare in empatia con il loro dolore. Quindi, richiedono una serie di standard morali per proteggerli dalla colpa se dovessero essere la causa del dolore di un altro.

Gli umani richiedono una risposta alla domanda: "Le cose oggi sono migliori o peggiori di quelle che erano nel passato?" E sono insoddisfatte della risposta "Alcune cose sono migliori; alcuni sono peggio. "

Gli economisti citano meno infezioni, vite più lunghe, macchine per risparmiare lavoro, varie forme di viaggio e più tempo libero come prova del progresso, almeno per la nostra specie. Questo elenco non toglie risultati significativi perché ignora la crescente percentuale di adulti di età superiore ai 70 anni che assorbono la maggior parte del bilancio sanitario nazionale, aumentando i livelli di disuguaglianza dei redditi, l'aumento delle aree urbane densamente popolate in cui molti residenti si sentono anonimi, i rifiuti nucleari che crescono in termini di dimensioni, inquinamento dell'aria e dell'acqua e probabilità crescente di un incidente nucleare. I biologi che studiano l'evoluzione hanno inventato un criterio che consentiva loro di valutare se una mutazione o un cambiamento nell'ecologia fossero buoni o cattivi per un animale o una specie. Dichiarando che l'idoneità inclusiva di un animale, vale a dire il successo riproduttivo dell'individuo e di tutti i parenti, dovrebbe essere il criterio che asserivano che la sopravvivenza dei geni di una persona attraverso le generazioni era un bene intrinseco, se l'individuo fosse un batterio che causava una malattia o un persona che ha contribuito alla distruzione dell'ecologia.

Gli scienziati sociali, tuttavia, non possono concordare i criteri da utilizzare quando si valutano le conseguenze di un'esperienza o di una condizione sociale. Se gli scienziati scoprissero che 30 milioni di americani erano a più alto rischio di diabete, ictus, infarto e una vita ridotta a causa di un rifornimento idrico inquinato, la maggioranza degli americani considererebbe questa situazione come amorale e chiede al Congresso di alleviare questa situazione come appena possibile. Circa 30 milioni di americani che sono cresciuti in povertà sono a rischio per queste stesse condizioni mediche invalidanti. Ma almeno un terzo degli americani non considera questa base per la salute compromessa come una grave violazione dei loro standard morali perché ritiene che una maggioranza che è povera abbia contribuito alla loro situazione infelice. Quindi, il governo non ha l'obbligo morale di migliorare questa condizione.

I fatti da soli raramente sono una base sufficiente per le azioni sociali sostenute dagli elettori. La valutazione da parte del pubblico delle implicazioni morali dei fatti deve essere aggiunta alle prove. I fatti scientifici possono disconfermare ciò che era stato considerato come una base fattuale per una credenza morale. Quando le prove dimostrarono che i bambini afro-americani ricevevano un'educazione meno adeguata nelle scuole segregate, la Corte Suprema nel 1954 dichiarò questa pratica incostituzionale. La Corte nel 1896 era a conoscenza dello stesso fatto ma dichiarò le scuole segregate costituzionali. I fatti non sono in grado di fornire la base per qualsiasi premessa etica. Quella fondazione risiede nel sentimento della comunità, e i sentimenti cambiano nel tempo.

La pratica dell'uso di fatti scientifici per difendere un ideale etico è diventata comune a causa del ruolo dominante della scienza nelle società moderne e una riluttanza a basare le decisioni della società su una preferenza etica che alcuni membri della società potrebbero non approvare. Da qui, la necessità di un'autorità presumibilmente imparziale per decidere sulla moralità delle decisioni che sono essenzialmente sentimentali. I politici chiedono agli economisti di calcolare i rapporti costi-benefici per risultati profondamente morali; per esempio, estendendo la vita di ottant'anni di sei mesi facendo pagare Medicare e HMO per la chirurgia cardiaca. Medicare ha pagato circa 90 miliardi di dollari nel 2012 per prolungare la vita dei pazienti anziani di meno di sei mesi. Gli economisti stimano che ogni anno extra di vita per un americano di età superiore ai 68 anni costa circa 100 miliardi di dollari. Non esiste un modo razionale per decidere se queste spese sono saggi o folli.

Molti governi hanno dato generose risorse ai loro scienziati sperando che avrebbero scoperto ciò che era vero in natura in modo che il pubblico potesse essere liberato dalle illusioni e dalle superstizioni. Gli scienziati hanno risposto a queste richieste annunciando che il nostro pianeta e tutte le sue forme di vita erano eventi accidentali privi di qualsiasi scopo o significato speciale. Secondo la maggior parte dei biologi evoluzionisti, nessuno dovrebbe aspettarsi un atto di gentilezza da parte di nessuna persona che non sia un parente biologico né prevedere l'aiuto di uno sconosciuto che non si aspetta una reciproca gentilezza. Queste risposte, che non erano né attese né desiderate, sfidano la saggezza nell'epigramma: "La verità ti renderà libero". La storia ha sostituito la preoccupazione generata dalle superstizioni su streghe, stregoni e il diavolo con la preoccupazione che trascina il riconoscimento che la vita non ha altro significato e che bisogna mantenere una posizione vigile per evitare di essere traditi o ingannati da amici, coniugi o estranei. Entrambi gli stati di preoccupazione sono corrosivi.

Tutti vogliono credere che siano agenti morali, cioè buone persone. Questo desiderio è presente prima del quarto compleanno. Un bambino di tre anni che ha ricevuto più giocattoli come premio per uno sforzo collaborativo in cui ha lavorato meno di un partner spontaneamente ha dato alcuni dei giocattoli al bambino che ha fatto la maggior parte del lavoro. La conservazione di questa credenza attraverso molti decenni è accompagnata da una sensazione di soddisfazione per la propria vita. Le società variano nel modo in cui è facile o difficile raggiungere questo stato prezioso. Gli europei del diciottesimo secolo potevano trovare prove della loro integrità morale semplicemente sopprimendo gli stimoli a impegnarsi in azioni alimentate dalla lussuria carnale, dall'avidità, dalla rabbia o dalla gelosia. Questo incarico non ha richiesto l'aiuto di nessuno.

Gli europei contemporanei ei nordamericani trovano più difficile ottenere la certezza del loro stato morale impegnandosi nelle stesse soppressioni perché le loro società dicono loro che i piaceri sessuali, la ricchezza e la libera espressione di sentimenti ostili sono obiettivi accettabili che contribuiscono alla buona salute. John Updike consigliò ai suoi lettori: "In caso di dubbio dovremmo comportarci, se non come scimmie, come i selvaggi – che i nostri istinti e appetiti siano migliori guide per una vita sana rispetto ai consigli di altri esseri umani." Gli adulti contemporanei cercano di dimostrare che sono agenti morali acquisendo amicizie, ricevendo lodi per un risultato, guadagnando uno status più alto o accumulando ricchezza. Molti usano questi criteri per decidere se hanno fatto ciò che avrebbero dovuto fare. Tuttavia, il comando di uno qualsiasi di questi premi richiede l'aiuto di altri.

La convinzione che sia necessario per il benessere di un altro contribuisce anche a un sentimento di virtù. Gli eventi storici hanno reso questa convinzione più difficile da mantenere. Molti adulti nella maggior parte dei luoghi possono sopravvivere e godersi momenti di gioia senza un coniuge, un bambino o un amico intimo per fornire il supporto necessario. I centri diurni possono prendersi cura dei bambini piccoli, cibi surgelati e take-out rendono superflui i talenti della famiglia assegnata, diversi amanti di entrambi i sessi sono disponibili per soddisfare i bisogni sessuali che un partner familiare potrebbe non fornire e la maggior parte degli adulti ha accesso a più di un avvocato, dottore, dentista, contabile, banchiere, macellaio, fornaio, idraulico, falegname e meccanico quando sorge un problema. Sembra che gli straordinari progressi materiali che hanno portato vite più lunghe, meno malattie, elettricità, acqua potabile, computer, intrattenimento su Internet e viaggi in aereo abbiano imposto il costo di rendere molti individui spendibili e, quindi, di privarli della calda sensazione che proviene da sapendo che loro, e loro soli, sono gli unici in grado di soddisfare i desideri di un particolare altro.

Il raggiungimento di un obiettivo dopo uno sforzo considerevole è una terza via verso la virtù. Le macchine e i dispositivi digitali che penetrano nella maggior parte dei luoghi hanno reso troppo facile ottenere obiettivi che richiedevano molte ore di duro lavoro. Molti commentatori sulla natura umana hanno commentato che la gioia che accompagna lo sforzo nel perseguire un obiettivo dura più a lungo ed è solitamente più intensa della sensazione che bolle nel momento in cui l'obiettivo è raggiunto. I sorrisi sui volti degli studenti il ​​giorno della laurea non avrebbero potuto verificarsi senza lo sforzo che ha preceduto la ricezione del diploma. La probabilità che una qualsiasi delle molte migliaia di scienziati che sono attivamente coinvolti nella ricerca farà una scoperta significativa che rimarrà valida per 10 anni è estremamente piccola. Ma continuano a spendere energie e tempo per perseguire questo improbabile premio a causa del piacere che accompagna lo sforzo.

Queste condizioni vanificano coloro che cercano la prova della loro integrità morale. Un secolo prima, Freud era certo che le dure richieste del Super-io erano la fonte primaria di ansia. Gli adulti contemporanei sono ansiosi perché non riescono a sentire cosa stanno sussurrando i loro superego. Un cartone animato nella rivista "The New Yorker" illustra un uomo che dice a un altro: "Ho fatto il mio lavoro e ho afferrato la mia pila ma nessuna voce a eventide ha gridato, 'Ben fatto'". Questa delusione è diventata più comune, specialmente tra i membri di società sviluppate. C'è una mancanza di oggetti sacri o rituali che possono generare una sensazione di agape perché trascendono la normale attività umana e simboleggiano il bene. I ruoli che godevano di una misura di sacralità – clero, scrittori, scienziati, filosofi, medici – hanno perso quella preziosa proprietà perché alcuni in questi ruoli tradivano gli ideali di altruismo, onestà e umiltà che il pubblico si aspettava. Le istanze di abuso o di abbandono dei bambini e di infedeltà coniugale hanno privato la maternità e il matrimonio della sacralità che queste idee possedevano secoli prima. La pratica tra alcuni scienziati cinesi ambiziosi per una promozione dell'acquisto di un documento scientifico a cui non hanno dato alcun contributo fa apparire la missione della scienza.

Se nulla è sacro, niente può essere profano. Sospetto che dare o mantenere la vita sia l'unica idea che mantenga una parvenza di aureola di sacralità. Sfortunatamente, non è possibile nominare un gran numero di altri atti, sentimenti, pensieri o intenzioni che rimangono moralmente indefinitamente. Forse questa apertura ha dei vantaggi. Poiché le condizioni sociali cambiano nel tempo, il codice etico che la maggioranza dovrebbe onorare dovrebbe essere recettivo al cambiamento. Milioni sono paragoni morali durante la loro stagione, ma pochissimi sono i paragoni in tutte le stagioni.

Solutions Collecting From Web of "Gli agenti morali si comportano moralmente?"