Giustizia per diritti matrimoniali: non è la maggioranza a decidere!

Leggendo la pubblicità sulla decisione del matrimonio gay sono colpita dal fatto che il lato perdente dell'argomento ritiene che il matrimonio gay dovrebbe essere deciso tramite referendum. Se la gente vota, dovrebbe accadere, se la gente non lo fa, non dovrebbe farlo.

Questo è il modo in cui le persone provavano la schiavitù. C'erano stati schiavi e stati liberi. E questo è anche il modo in cui le persone si sentivano per il matrimonio interrazziale. Lascia che ogni stato decida da solo. Il matrimonio interrazziale era illegale in alcuni stati e legale in altri. Non fino alla guerra civile abbiamo detto che la nostra nazione non poteva resistere con la schiavitù – a prescindere da ciò che volevano gli stati legali degli schiavi – e non fino al recente caso della Corte Suprema di Loving v Virginia, il matrimonio interrazziale divenne legale in tutti gli Stati Uniti .

Il giudice, che ha deciso il caso di matrimonio omosessuale, ha deciso in questa tradizione: che alcune cose sono date a tutti i cittadini come un diritto fondamentale e che non dando alle coppie omosessuali la possibilità di sposarsi ha violato il 14 ° emendamento. Non stava pensando se il matrimonio gay fosse popolare o meno – stava pensando se esistesse qualcosa se non la tradizione (presupponendo la separazione tra chiesa e stato) che richiedeva il mantenimento dello status quo. Un gran numero di esperti in questo processo, come in altri, ha detto che non c'era alcun interesse costante che la nazione avesse sostenuto a bloccare il diritto di sposarsi. Il giudice ha acconsentito: così è stato fissato il palco per il successivo appello e il dibattito sul matrimonio omosessuale passerà al turno successivo.
Personalmente, penso che la tinta sia un cast. Non posso dirti quando la Corte Suprema affermerà il tribunale di grado inferiore, potrebbe essere questo round, potrebbe essere un altro. Ma si accumulano potenti opinioni scritte (Hawaii, Vermont, Massachusetts, Iowa, ecc.) E sostengono l'idea del matrimonio come un diritto per tutti i cittadini in questo paese.

Queste sono decisioni basate su interpretazioni della legge costituzionale e sono risentite e rifiutate da persone che credono che questo debba essere risolto con un voto della popolazione. Ma mentre non penso che i diritti civili dovrebbero essere decisi dal referendum, il fatto è che presto ci sarà una maggioranza della nostra popolazione che crede nei matrimoni gay. Molti sondaggi hanno dimostrato che la maggioranza degli uomini e delle donne con meno di 25 anni approvano il matrimonio omosessuale, e quindi le persone che pensano che dovrebbe essere un voto popolare finiranno per perdere con quel metodo di giustizia.
Siamo cambiati come nazione. Abbiamo esteso il diritto alla vita, alla libertà e alla ricerca della felicità a molte classi di persone che sono state private dei diritti per la maggior parte della storia di questo paese. Siamo diventati più sofisticati, tolleranti e informati sulla razza. Comprendiamo che l'amore trascende i confini della religione, della razza e ora del genere. Questi problemi sono sempre stati difficili per noi, ma nel tempo diventano più facili e più facili. Penso che questa nuova decisione sia una vittoria per la nostra umanità e per la giustizia. Penso che col tempo la maggior parte degli americani sarà d'accordo con me. Che lo sia o no prima o dopo l'affermazione della Corte Suprema sul matrimonio omosessuale, non lo so. Ma succederà.

Pepper Schwartz, PhD

Solutions Collecting From Web of "Giustizia per diritti matrimoniali: non è la maggioranza a decidere!"