Gestire l'appetito dei media di Kid

Quel sguardo strabuzzato, il lancio della testa, il ghigno delle dita che dimostrano una comprensione di ciò che è di moda oggi. Qualsiasi genitore con figli di età inferiore ai 18 anni dirà che conoscono il "Look". È la patina smorta e stanca del troppo consumo dei media.

Secondo la Kaiser Family Foundation, il bambino americano medio consuma dieci ore e quarantacinque minuti di media al giorno. In un recente comunicato stampa, riportano che questo accade in sette ore e mezza "perché passano così tanto tempo" nel multitasking multimediale "(usando più di un mezzo alla volta)."

Chiamami vecchio stile, ma mi rifiuto di agganciare un lettore DVD alla parte posteriore del posto di guida solo per godermi un po 'di pace e tranquillità durante il viaggio di cinque ore verso la nonna. Si tratta dell'unico posto sulla Terra dove non si dispone di un monitor (ad eccezione del GPS). Il risultato? I miei bambini hanno visto il paesaggio attraverso il quale abbiamo guidato quest'estate: dalla Germania all'Austria all'Italia hanno capito che ci sono montagne, colline e valli. Con uno schermo da guardare, dubito che avrebbero notato.

Occasionalmente, mi ritrovo a citare vari studi sui media per far sapere ai miei figli quanto siano incredibilmente fortunati ad avere il cervello incolume da ore di fissi insensati.

Di solito non condividono il mio apprezzamento, ma so che da qualche parte nella loro testa ci sono alcune celle grigie che fanno un battito del cinque al ritmo di battere le mani all'aperto.

Ogni anno scolastico, abbiamo messo i nostri bambini su una dieta mediatica. Nessun televisore durante la settimana; videogiochi di giorni della settimana solo in occasioni speciali.

Alla richiesta della mia figlia maggiore di acquistare un cellulare, dico:

"Prendi un cellulare quando il tuo cervello sigilla."

Sarebbe tra circa un anno.

Stessa cosa per la Red Bull, la bevanda energetica turbo-caricata che tante celebrità lanciano: lei ha appena ottenuto.to.have.it.

Sì, come un buco nella tua testa.

Così abbiamo deciso che avremmo fatto una bolla al suo dodicesimo compleanno. Di nuovo, "Quando il tuo cervello sigilla".

Sembra che lo stia dicendo molto ultimamente. Come se allontanare l'inevitabile pausa dall'innocenza alla conoscenza permetterà ai miei figli di essere bambini per un solo giorno in più . Sappiamo che stanno guardando YouTube a casa del vicino. Non potevo impedire a mio figlio di assistere alla morte di un motociclista competitivo di diciannove anni perché, ancora una volta, l'aveva visto sul canale sportivo del vicino. Quindi li mando alle lezioni di sicurezza su Internet, dando uno schiaffo ai controlli dei genitori e pregando che possano arrivare a diciotto senza troppe visite al sito porno.

Cos'altro possiamo fare per garantire che i nostri figli siano al sicuro? Emulare alcune buone pratiche multimediali da soli.

"Power to the Parent" è una nuova iniziativa di Common Sense Media che include suggerimenti e consigli su come gestire il consumo dei media dei bambini. È possibile trovare i suggerimenti da soli su www.commonsense.com. Come si suol dire, "[Common Sense Media] esiste perché i nostri figli crescono in una cultura che influisce profondamente sul loro benessere fisico, sociale ed emotivo."

La desensibilizzazione avviene più velocemente di quanto si possa dire, "Red Bull".

Non possiamo essere sempre lì quando i nostri figli sono di fronte a un numero qualsiasi di schermi. Ma possiamo educarli, essere modelli di comportamento e rimanere consapevoli.

Altre risorse:

Informazioni su GreatSchools
GreatSchools è un'organizzazione no-profit nazionale che ispira e guida i genitori a diventare dei veri e propri sostenitori dell'educazione dei loro figli a casa e nelle loro comunità. I genitori si rivolgono a noi per trovare le scuole giuste per i loro figli, per ottenere consigli pratici e informazioni che li aiutino a crescere con successo ragazzi pronti per il college ea sostenere le scuole nelle loro comunità. Fondata nel 1998, GreatSchools raggiunge oltre 37 milioni di persone ogni anno – circa una famiglia americana su tre con bambini in età scolare. Con profili di 200.000 scuole pubbliche, pubbliche e private che servono gli studenti dal Pre-K alla scuola superiore e oltre 800.000 valutazioni dei genitori e recensioni di scuole, GreatSchools è oggi la fonte più completa di informazioni sulla qualità della scuola. Per ulteriori informazioni, visitare www.greatschools.org.

Informazioni su Common Sense Media
Common Sense Media è dedicato al miglioramento della vita di bambini e famiglie fornendo informazioni affidabili, istruzione e voce indipendente di cui hanno bisogno per prosperare in un mondo di media e tecnologia. Esistiamo perché i nostri figli crescono in una cultura che influisce profondamente sul loro benessere fisico, sociale ed emotivo. Forniamo alle famiglie i consigli e le recensioni dei media di cui hanno bisogno per fare le scelte migliori per i loro figli. Attraverso i nostri programmi di formazione e gli sforzi politici, Common Sense Media consente a genitori, educatori e giovani di diventare cittadini digitali informati e responsabili. Per ulteriori informazioni, vai a:
www.commonsense.org.

Articoli correlati di Zemanta

  • I tempi sono cambiati, ma Parenting non ha: Common Sense Media lancia "Power to the Parent" (eon.businesswire.com)

Solutions Collecting From Web of "Gestire l'appetito dei media di Kid"