Gestire il tuo CV "Failure to Thrive"

Un Trinity of Woes tormenta i candidati al lavoro: (1) Too Old (2) Poor Health e (3) "Failure to thrive." Per i giovani candidati di lavoro, questi Woes sono distinti. Nel tempo, convergono. Il risultato è un infelice pensionamento anticipato dominato da preoccupazioni per il superamento delle attività.

Oggi ci concentreremo su "Failure to Thrive".

Come riconoscere un CV "Failure to Thrive":

La maggior parte dei curriculum sono in ordine cronologico inverso, con il lavoro più recente che appare per primo. Ma leggi un curriculum in ordine cronologico. Il curriculum "Failure to Thrive" inizia con la laurea di una scuola rispettabile. Una carriera viene lanciata con una compagnia rispettabile. E poi succede qualcosa. Il resto del curriculum è una serie di stint di uno o due o tre anni con diversi datori di lavoro.

Questo è il classico curriculum "Failure to Thrive".

Potresti essere un ottimo essere umano, un genitore amorevole e una persona molto intelligente. Questa non è una diagnosi sulla tua personalità o etica. Il tuo curriculum invia un segnale "Failure to Thrive". E non puoi fare una ricerca di lavoro senza un curriculum.

"Posso spiegarlo tutto"

I nostri candidati dicono: "Posso spiegare tutto se solo un reclutatore potrebbe parlare. Ma i reclutatori non rispondono mai ".

Guarda la situazione dalla prospettiva del reclutatore. La tua spiegazione per il fallimento di Thrive potrebbe essere appropriata. È anche irrilevante. È compito del reclutatore presentare una lista di 3-4 posti di lavoro solidi ai decisori. Aggiungendo un "Failure to Thrive" riprendi alla lista, i reclutatori otterranno domande difficili e negative dai loro clienti. Perché un reclutatore rischia di essere messo in una situazione di disagio con il suo cliente quando c'è un'abbondanza di curriculum da selezionare che non hanno messaggi "Failure to Thrive".

In altre parole, non aspettarti molto aiuto dai reclutatori. Non è lo stesso che dire "Evita di rispondere agli annunci". Dovresti considerare queste opportunità come eventi a bassa probabilità. E smetti di arrabbiarti con i reclutatori o con te stesso se non ricevi le risposte.

Trascorri il tempo di ricerca del lavoro su altre rotte di distribuzione per il tuo curriculum.

Percorsi di distribuzione per "Failure to Thrive" Riprende:

In un altro articolo di PSYCHOLOGY TODAY MAGAZINE abbiamo parlato delle cinque rotte di distribuzione per un curriculum per ottenere dalla tua stampante nelle mani di qualcuno con l'autorità di assumerti. Queste rotte di distribuzione includono la risposta ad annunci, networking, direct mail, presentazione e telemarketing. Si prega di fare riferimento a questo pezzo per gli altri quattro percorsi di distribuzione e prendere in considerazione l'avvio di una campagna di lavoro diversificata:

got-grande-curriculum-what-distribuzione-canali-sei-tu-con

Il concetto di una campagna di distribuzione a cinque canali è facile da descrivere. Ma è difficile da eseguire. Se la tua azienda ti ha fornito servizi di outplacement, insisti a lavorare con un consulente di cui ti fidi e che ti riterrà responsabile e seguirai settimanalmente con te. Se non si dispone di supporto per l'outplacement, provare a trovare qualcuno in un gruppo di supporto di rete che potrebbe fungere da partner di responsabilità. E potresti essere il partner di responsabilità della persona.

La ricerca di lavoro è una competenza come il tennis o il golf. L'unico modo in cui riesci a fare una ricerca di lavoro è farlo e avere incontri regolari con qualcuno che ti aiuta a disimparare tutte le tue passate ricerche di successo. Scomporre il successo è difficile da fare e richiede l'aiuto 1: 1. Ricorda, molte delle cose di successo che hai imparato hanno funzionato perché eri più giovane e non avevi un curriculum Failure to Thrive.

Suggerimenti da evitare Quando si tenta di spiegare il tuo "fallimento per prosperare" riprende:

Prima di discutere ciò che raccomandiamo di fare, passiamo ad alcuni errori tipici che i candidati al lavoro fanno. L'errore più grande è quello di assumere "Il silenzio è d'oro". Questo è un proverbio dall'antico Egitto che paragona il bel discorso all'argento, ma il silenzio all'oro. Questo proverbio continua a contenere molta saggezza. Quando viene applicato ai candidati di lavoro con curriculum "Failure to Thrive", è tragico. I lettori non possono fare a meno di notare che c'è qualcosa di sbagliato. La mancanza di fare domande è solo un segno di cortesia. Ti hanno già escluso come candidato.

È tua responsabilità attirare l'attenzione sul tema "Failure to Thrive", possederlo e controllarlo.

Se dire nulla è un errore, parlare di ogni lavoro che hai avuto è anche un errore. Sì, c'erano fattori situazionali in ogni lavoro che tu abbia mai avuto. Più si approfondisce in ogni situazione, più diventa noioso. Le persone non sono così interessate a te come potresti pensare! E più tempo trascorri a rivedere la tua cronologia di lavoro, meno tempo devi dedicare a concentrarti su come poter aiutare l'azienda con il suo futuro.

Supponi per un momento di convincere un estraneo che sei stato una vittima innocente in ogni lavoro che tu abbia mai fatto. Che cosa hai fatto bene? Ora hai tracciato un ampio arco narrativo che dice: "Ovunque vada, mi succedono cose brutte. Per favore, assumimi! "

Come spiegare "Ripresa di successo" Riprende.

Ti consigliamo di iniziare la discussione in modo simile a questa affermazione:

"Sono certo che noterai che da quando ho lasciato l'ABC Company la mia carriera è stata una serie di incarichi intermedi e lavori a breve termine. Se fossi seduto dove sei seduto, mi chiedo, 'Cosa sta succedendo?' "

Ciò consente di discutere l'argomento. E tu eri quello che l'ha tirato su in un modo non difensivo.

Raccomandiamo ai nostri candidati di lavoro di puntare il dito contro il curriculum "Failure to Thrive". Quel dito può solo indicare in una direzione: il candidato al lavoro.

Cerca di riassumere la totalità di "Failure to Thrive" in un chiaro arco narrativo ed evita di parlare di lavori specifici. Concentrati su ciò che stai facendo per cambiare la traiettoria di errore. Per esempio:

"C'è una parte di me che è sempre stata un pensatore forte e lineare. Quella capacità mi ha fatto superare una grande scuola e molti dei miei lavori hanno capitalizzato su quel pensiero lineare. Adoro la precisione dei numeri.

"Ma c'è un'altra parte di me che è artistica. Con l'aumentare delle richieste di lavoro e di famiglia, non ho permesso che il lato artistico di me si esprimesse. Questo è stato il mio errore. E il curriculum che hai è il risultato di quell'errore.

"Tecnicamente ho sempre fatto un buon lavoro e le referenze saranno felici di confermarlo. Non avrai mai problemi con le mie prestazioni tecniche sul posto di lavoro.

"Più recentemente, ho preso il controllo attivo sul lato artistico della mia vita. Suonavo la chitarra e cantavo alle superiori. Ora sto suonando con una rock band di garage composta da ragazzi di mezza età come me. Un weekend al mese facciamo un concerto in un bar locale. Mio figlio vuole suonare la chitarra e io gli sto insegnando.

"Sto di nuovo nutrendo l'artista in me che stavo morendo di fame.

"Il mio verdetto è vergognoso per me per non averlo capito anni fa."

Crea il tuo arco di storia:

Ovviamente la spiegazione non è soddisfacente al 100%. Ma inserisce il curriculum "Failure to Thrive" in un contesto generale a cui molti decisori possono fare riferimento. Dichiara chiaramente che l'oratore ha acquisito le conoscenze per capire come ha creato il suo fallimento. Dichiara chiaramente che l'oratore è sulla strada per un funzionamento di livello superiore.

Potresti sentire di essere una delle vittime innocenti della vita e nessun dito di biasimo dovrebbe andare nella tua direzione. La mia esperienza personale è che se ci credi davvero, dovresti ottenere una seconda opinione spassionata che conferma la tua valutazione. Disconfermazione sarebbe una buona notizia. Chi vuole assumere le vittime a meno che non lo facciano per motivi di beneficenza? D'altra parte, se sei la causa dei tuoi stessi problemi, allora c'è speranza. Puoi disimparare. Si può imparare.

Una seconda opinione spassionata potrebbe venire da un amico di cui ti fidi chi ti conosce. Un'altra fonte sarebbe uno psicoterapeuta competente. Per esempio consulta la tua associazione psicologica statale locale. Un'altra fonte sarebbe certificata consulenti di gestione della carriera. Un database globale può essere trovato su www.iccicertification.org. Questo è l'Institute for Career Certification International, la no-profit globale che certifica l'eccellenza nel settore. Una terza opzione sarebbe quella di visitare il Centro Carriere presso l'Istituzione di istruzione superiore dove ti sei laureato.

###

Solutions Collecting From Web of "Gestire il tuo CV "Failure to Thrive""